Amaretti di Saronno ®

Con il termine Amaretto si intende un tipo di pasticcino a base di pasta di mandorle, fatto con zucchero, bianco d’uovo e farina di mandorle.
Qualche mese fa il mio ragazzo è stato a Saronno e mi ha portato gli amaretti….
Oggi ho deciso di provare a farli io inventando questa ricetta.

Ingredienti per circa 35 amaretti:

100 gr di granella di nocciole o mandorle
300 gr di zucchero
3 albumi
1 spruzzo di limone

Tempo di preparazione: 10 min
Tempo di cottura: 40 min
Tempo totale: 50 min

Come fare gli Amaretti di Saronno ®

Montare gli albumi a neve ben ferma, unirvi lo zucchero e uno spruzzo di limone.

dscf7446.JPG

Aggiungere la granella di nocciole lentamente per non far smontare il composto e mescolare il tutto delicatamente.

dscf7447.JPG

Disporre su una teglia da forno dei pirottini e riempirli del composto per metà aiutandosi con un cucchiaio.

dscf7450.JPG

Infornare e cuocere a 120°C per 40 minuti o fino a quando non saranno ben dorati.

dscf7451.JPG

Sfornateli,lasciateli raffreddare e serviteli.

amarettidisaronno.jpg

Gli amaretti che fanno a Saronno non sono duri come quelli che si trovano nei nostri supermercati, quindi non vi aspettate dei biscotti duri, ma croccanti fuori e friabili dentro.
Altra cosa.. io ho messo le nocciole, ma volendo si possono mettere anche le mandorle.

Amaretti di Saronno ® è un marchio registrato di D. Lazzaroni & C. S.p.A.

Condividi ricetta su Facebook
Biscotti, ricetta di Flavia Imperatore 4 stelle in base a29 voti

Ricette simili

Ricette simili o con gli stessi ingredienti di Amaretti di Saronno ®

Categorie ricetta

Tutte le categorie in cui è presente questa ricetta

Ricette per ingrediente

Elenco di ricette che utilizzano questi ingredienti

Lascia un commento

Amaretti di Saronno ®
Vota la ricetta e commentala

29 commenti alla ricetta

Amaretti di Saronno ®
  1. Comment di Ivano — 8 maggio 2007 @ 6:56 pm

    Flavia questa volta hai veramente esagerato!!! Basta vuoi farmi diventare un pallone? :) Comunque questi amaretti sono identici a quelli che ho mangiato a Saronno, buonissimi.

  2. Comment di eLLeGi — 8 maggio 2007 @ 10:36 pm

    Confermo

  3. Comment di alexander — 13 dicembre 2007 @ 9:06 pm

    LASCIO MOLTO VOLENTIERI QUESTO COMMENTO, SITO INTERESSANTISSIMO, FOTOGRAFIE MOLTO BEN FATTE E MOLTO ELOQUENTI, RICETTE SFIZIONE E SEMPLICEMENTE DESCRITTE SENZA TANTI FRONZOLI, VENUTA VOGLIA DI DEDICARMI ALLA CUCINA, GRAZIE ALESSANDRO

  4. Comment di gaietta:) — 18 febbraio 2008 @ 1:24 am

    buoniiiii……

  5. Comment di enrica — 14 giugno 2008 @ 8:55 pm

    Ciao, vorrei tanto provarli. Con questa ricetta quanti ne escono di amaretti (all’incirca).

    Grazie!!

  6. Comment di ELENA — 14 ottobre 2008 @ 4:53 pm

    CIAO, VOLEVO FARTI I COMPLIMENTI PER LE TUE IDEE SEMPRE NUOVE E SUCCULENTE. AVEVO GIA’ LA PASSIONE PER LA CUCINA MA GRAZIE ALLE TUE RICETTE HO FATTO FELICI DIVERSE PERSONE…. MI PIACE MANGIARE E SOPRATTUTTO FARE QUINDI GRAZIE DAVVERO PER TUTTE QUESTE IDEE FAVOLOSE!

  7. Comment di ELENA — 4 novembre 2008 @ 1:00 pm

    Ho provato a farli ma e’ stato un disastro… sono gonfiati e sopra erano ben cotti e croccanti ma il dentro e’ rimasto molto morbido(quasi crudo e tutto appiccicato nalla carta dei pirottini, cuocendoli di piu’ alla fine sono diventati vuoti all’interno… :-(
    Il sapore era buono ma sembravano meringhe venute male. Uffi ci sono rimasta male!!!

  8. Comment di Cinzia — 7 aprile 2010 @ 12:51 pm

    Li ho provati ieri sera e sono venuti davvero buoni… mia suocera è allergica ai latticini e al lievito e quindi non sempre può mangiare dolci e dolcetti… quindi questi amaretti sono ideali per lei… li ha graditi molto!!!!

  9. Comment di Cinzia — 7 aprile 2010 @ 12:52 pm

    Rispondo ad Enrica con molto ritardo… con queste dosi mi sono venuti una sessantina di amaretti!!!!

  10. Comment di Cinzia — 7 aprile 2010 @ 12:56 pm

    Mi permetto di dare una dritta ad Elena a cui non sono venuti tanto buoni…Li ho fatti cuocere complessivamente 40 minuti nel ripiano basso del fornetto ma gli ultimi 5-10 min li ho messi nel ripiano più alto per farli colorare di più… prima di infornarli fate riposare il composto nei pirottini per alcuni minuti… a me così sono venuti una meraviglia!

  11. Comment di Carmen — 10 giugno 2010 @ 3:26 pm

    Brava Misya , credo che il tuo sia uno dei migliori siti di ricette e ti faccio i miei complimenti . Ora ti chiedo un favore mi “posti” un dolce semplice al cocco ……come te….lo voglio fare a mia marito che ne va matto !!!! grazie mille a presto

  12. Comment di Alessandra — 28 settembre 2010 @ 1:08 pm

    Ho provato ieri sera, ma mi è successa la stessa identica cosa che è successa ad Elena….. vuoti dentro e un po’ crudi sotto… però c’è da considerare A) che in cucina sono proprio inesperta e B) il mio forno ha 35 anni e non sempre funziona bene… ho provato ad alzarlo a più di 120 perchè mi sembrava che non cuocessero, però non è stata una mossa giusta!!! Riproverò di nuovo seguendo i consigli di Cinzia e di chi altri eventualmente ne avessero!! Grazie!! ;D

  13. Comment di rossella — 7 ottobre 2010 @ 5:02 pm

    anche a me sono venuti “svuotati” dentro, cioè si è formata la crosta superiore… e dentro nulla perchèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèè.

  14. Comment di Silvia — 29 ottobre 2010 @ 10:17 am

    Misya! Grazie di nuovo per le tue ricette!
    La scorsa sett ho fatto 2 torte di mele e facendo la pasta frolla, ho avanzato ben 8 albumi….!!!
    Così ho comprato la granella di nocciole e ho provato fare questi amaretti….mi sono venuti una bontà! L’unica cosa è che erano un pò chiari…non come quelli della tua foto…
    Cmq grande successone! :-)

  15. Comment di Edoardo — 24 aprile 2011 @ 3:29 pm

    Ottima ricetta, proverò sicuramente a farla. Però penso che il prodotto originale siano gli Amaretti di Mombaruzzo, il Disaronno è il liquore. Ciao!

  16. Comment di Edoardo — 24 aprile 2011 @ 3:32 pm

    Mi sono documentato meglio, è vero, ci sono anche quelli di Saronno… Chiedo venia! 😉

  17. Comment di alessandro — 1 novembre 2011 @ 5:40 pm

    voglio provarli, però mi chiedevo manon si può montare la chiuara dell’uovo insieme allo zucchero?

  18. Comment di stefy90 — 17 febbraio 2012 @ 12:09 pm

    Amo gli amaretti e oggi proverò a farli :) grazie Misya… e pensare che ieri ho buttato ben 6 albumi avanzati dalla preparazione della crema pasticcera :(( la prossima volta li conservo !! :)

  19. Comment di Maria — 3 febbraio 2013 @ 11:43 am

    mannaggia!!!! appena fatti…come x elena..sono venuti vuoti dentro…ho avuto problemi anke con la ricotta e pera…sapeva troppo di “pecora”…dove ho sbagliato Misya? p.s. complimenti cmq x tutto il tuo lavoro!! un bacio a Elisa!!!!

  20. Comment di Rossina — 22 marzo 2013 @ 11:31 pm

    Appena fatti… Mi sono venuti tipo meringhe riuscite male… Uffiiiiiiiii… Io volevo gli amaretti :(

  21. Comment di antonia — 22 giugno 2013 @ 3:45 pm

    Ciao a tutti, lo zucchero è veramento troppo.Io preparo i miei “amaretti” con 300gr di nocciole o mandorle,3 chiare d’uova e 300gr(250)di zcchero sono veramente buoni,provae per credere.Buona domenica a tutti.

  22. Comment di antonia — 22 giugno 2013 @ 3:50 pm

    @Ivano non ci credoxchè lo zucchero è verante tanto sembrano più lle meringhe o ai macarons.Ciao e B.D.

  23. Comment di Ally — 2 marzo 2014 @ 12:34 am

    Prova ad aggiungere 30 gr di maizena (10% dello zucchero) ed un pizzico di ammonio…. Dovrebbero venire ancora più soffici
    Ciao e complimenti per le ottime ricette…. :-)

  24. Comment di Vale T. — 21 febbraio 2015 @ 6:55 pm

    Ciao Flavia spero potrai rispodermi. Ho fatto 2 volte i tuoi amaretti. La prima mi sono venuti benissimo la seconda si è formata la crosta superiore e dentro vuoto perchè? Cosa vuol dire quando capita?

  25. Comment di Misya — 23 febbraio 2015 @ 11:00 am

    @Vale T. Non ti so dare una spiegazione “scientifica”, ma posso dirti che qualche volta è capitato anche a me :(

  26. Comment di butterfly77 — 19 marzo 2015 @ 12:08 pm

    Buongiorno Misya.Ieri sera mi sono armata di tutti gli ingredienti e ho provato a fare questi amaretti.-Non sono venuti come speravo, anche se mi sono impegnata.-Ne ho fatti alcuni nei pirottini e alcuni usando una tasca da pasticcere…..quelli fatti con la tasca sono venuti sottili sottili, tipo le lingue di gatto, sul sapore niente da dire, ma non li posso certo spacciare per amaretti, visto che li vilevo regalare al mio papà….sono rimasta un po’ male perchè di solito faccio ricette più complesse e mi riescono! Quelli nei pirottini si sono attaccati e per mangiarli ho dovuto usare il cucchiaino anche se fuori erano croccanti e dentro perfetti…..bohhhhhhhh cuochina disperata!!!!Hai qualche suggerimento? dovevo far riposare l’impasto?
    Forse ho sbagliato a usare la tasca perchè il composto era troppo liquido? aiuto!!!!

  27. Comment di Misya — 19 marzo 2015 @ 5:51 pm

    @butterfly77 Innanzitutto, mi dispiace che non ti siano venuti :(
    La tasca da pasticciere non è proprio adatta, il composto è troppo morbido e delicato… inoltre, proprio per via della sua delicatezza, servono i pirottini per dare il sostegno necessario…
    Che tipo di pirottini hai usato? Perché è normale che si attacchino un pochino, ma non così tanto!

  28. Comment di butterfly77 — 20 marzo 2015 @ 11:06 am

    Ciao Grazie di avermi risposto….tra un po’ di giorni cercherò di rifarli.-Comunque ho usato i pirottini di silicone, ma forse li ho cucinati troppo chi lo sa….dovrò comunque riprovare.- meglio cucinarli con forno ventilato o statico? io ho usato il ventilato….

  29. Comment di Misya — 20 marzo 2015 @ 5:28 pm

    @butterfly77 Ma i pirottini erano nuovi? Perché al primo utilizzo vanno imburrati… Forno ventilato va benissimo!

      
TAGS: Ricette di Amaretti di Saronno ® | Ricetta Amaretti di Saronno ® | Amaretti di Saronno ®