La Marmellata di more è la prima conserva dell’anno, settembre è alle porte e inizio a preparare confetture e sottolio per l’inverno. I frutti di bosco sono il mio gusto preferito per fare la marmellata solo che sono difficili da reperire, io ho avuto la fortuna di cogliere qualche kg di more nei boschi durante le mie vacanze in Liguria, una volta a casa, mi sono messa all’opera per conservarne tutto il loro sapore… La marmellata di more si conserva anche un anno, se ben conservata al buio e in un posto fresco, una volta aperto il vasetto, si conserva in frigo e deve essere consumato in un paio di settimane, beh credo sia tutto, vi lascio alla ricetta, bacini.

Ingredienti per 3 vasetti:
1 kg di more
500 gr di zucchero
1 di limone

Tempo di preparazione: 10 min
Tempo di cottura: 30 min
Tempo totale: 40 min + 12 ore

Come fare la marmellata di more

Pulire e sciacquare bene le more.
Asciugare le more, metterle in una ciotola insieme allo zucchero e a 2 cucchiai di succo di limone, coprire e lasciar macerare per 1 notte.

1 more e zucchero
2 more e zucchero

Mettere in una pentola e portate ad ebollizione.

3 marmellata di more

Se iniziasse a formarsi un po’ di schiuma, toglierla con la schiumarola, poi schiacciare con un cucchiaio di legno la frutta lungo tutti i bordi della pentola.

4 marmellata di more

Dopo 30 minuti di cottura, fate la prova del piattino per controllare la cottura: versare qualche goccia di marmellata su un piattino e lasciar raffreddare. Se tenendo il piattino in verticale la marmellata non cola, è pronta, altrimenti prolungare la cottura.

5 marmellata di more
6 marmellata di more

Sterilizzare i vasetti di vetro senza il tappo mettendoli per 15 minuti in forno a 100°C o 5 minuti nel microonde con all’interno dell’acqua.
Appena la marmellata è pronta, ancora bollente, versare la marmellata di more con un mestolo nei vasetti fino a circa 1 cm dal bordo.

7 marmellata di more

Tappare i vasetti e capovolgerli, in modo tale che con il calore si sterilizzi anche il tappo.

8 marmellata di more

Quando i vasetti saranno completamente freddi, capovolgerli. Riponerre quindi la marmellata di more in dispensa.

marmellata di more

Condividi ricetta su Facebook

Ricette simili

Ricette simili o con gli stessi ingredienti di Marmellata di more
Conserve, ricetta di

Categorie ricetta

Tutte le categorie in cui è presente questa ricetta

Ricette per ingrediente

Elenco di ricette che utilizzano questi ingredienti

Lascia un commento

Marmellata di more
Vota la ricetta e commentala
3 stelle in base a 13 voti

12 commenti alla ricetta

Marmellata di more
  1. Comment di francy — 31 agosto 2007 @ 10:54 am

    anch’io la faccio così..però uso il fruttosio..solo che nella mia famiglia non piace a nessuno perchè sono golosi e mio padre mette 700 gr.di zucchero per 1 kg di frutta!!

  2. Comment di Misya — 31 agosto 2007 @ 11:13 am

    eheheh in realtà la ricetta ne porta 500 gr di zucchero ma io preferisco sentire il sapore della frutta come gusto predominante ;) Anche col fruttosio deve essere buona, la prossima volta provo e ti faccio sapere :D

    P.s. per la foto vai sulla pagina info

  3. Comment di Dolcetto — 31 agosto 2007 @ 1:00 pm

    La marmellata di more è la mia preferita, unitamente a quella di lamponi… spero di avere anch’io la possibilità di farla in casa, per adesso però mi manca la materia prima…
    Bellissime le ricette che hai postato ultimamente, complimenti!
    Buon fine settimana

  4. Comment di Misya — 2 settembre 2007 @ 8:14 pm

    ciao dolcetto, effettivamente la marmellata con i frutti di bosco è imbattibile, solo che manca spesso la materia prima per farla :( Io ho avuto la fortuna ,durante le mie vacanze, di poterle raccogliere nei boschi e quindi ho potuto fare la marmellata. Comprare i frutti di bosco qui costa un occhio sigh :(

  5. Comment di cristina — 5 agosto 2008 @ 11:54 am

    A casa ho una pianta enorme di more, e quest anno ho voluto provare a fare la marmellata.Questa ricetta è perfetta anche se io ho preferito passarle con un setaccio per togliere i semi!

  6. Comment di antonio/enza — 9 agosto 2008 @ 10:17 am

    ok ci proviamo…in questi giorni abbiamo raccolto tante more,eravamo alla ricerca di un’ottima ricetta…useremo la tua!!! Ti faremo sapere in seguito…intanto procediamo. Ciao mercì!

  7. Comment di elsa — 21 agosto 2008 @ 8:40 pm

    Sono fortunata perchè abito in un posto dove è facile trovare le more.Quest’anno per la prima volta farò la marmellata usando la tua ricetta.Grazie,

    baci.

  8. Comment di rosita — 28 agosto 2008 @ 10:48 am

    Io non ho trovato le more, percio’ mi sono accontentata delle prugne del mio alberello, anch’io non ho usato molto zucchero (400 gr per 1,250 kg di frutta), per il procedimento mi sono affidata alla mia vicina esperta di marmellate: ho fatto macerare la frutta con lo zucchero e il succo di limone x una notte, il giorno dopo l’ho messa su fuoco bassissimo senza più toccarla fino a cottura (per le prugne, quasi tre ore), poi l’ho messa nei vasetti e fatta raffreddare. Infine, ho fatto bollire i vasetti pieni in acqua per un quarto d’ora, e una volta raffreddati, messi in dispensa: in questo modo si conservano anche x anni, senza fare muffe né altro, parola della mia vicina che fa marmellate super!!
    Con quella avanzata ci ho fatto una crostata, per la gioia dei miei bambini!
    Ciao Misyuccia, un bacione!

  9. Comment di Tatina — 9 settembre 2008 @ 8:53 pm

    Ho terminato di raccogliere oggi le more nel mio giardino….vista la fatica e qualche spina nelle dita,sarebbe un sacrilegio sciupare una buona marmellata di more;la mia ricetta tradizionale é un chilo di more e 500 GR. di zucchero.

    Preparazione:
    Lavate bene le more, togliendo il picciolo e mettetele a bollire con poca acqua. Quando si saranno amalgamate, toglietele dal fuoco e passatele al setaccio per eliminare i semi. Rimettete la polpa ottenuta nella casseruola, insieme allo zucchero. Lasciate cuocere fino alla giusta consistenza della composta, mescolando perché non attacchi e schiumando. Versate il prodotto bollente nei vasi di vetro, appena lavati in acqua calda, riempiendo fino a un centimetro e mezzo dall’imboccatura. Ripulite con cura i bordi eapplicate le capsule, chiudendo con decisione ma senza forzare troppo. Per tranquillità sterilizzo a 100 gradi per 1 ora,utilizzando l’apposito termometro da bollitore. Quest’anno, avendone raccolte abbastanza, provo anche con uno zucchero a base di peptina di agrumi e mele con la proporzione 1 kg e 500 grammi di “Fruttina”.Vi sapro’ dire il risultato!!

  10. Comment di PATRIZIA59 — 23 novembre 2010 @ 3:24 pm

    MI HAI FATTO RITORNARE INDIETRO NEL TEMPO QUANDO ANCHE LA MIA MAMMA CE LA PREPARAVA, SOLO CHE LEI AL CONTRARIO DI TE, PRIMA DI METTERLA NEI VASETTI LA PASSAVA AL SETACCIO (QUELLO DELLA FARINA) E A MANO LA LA LAVORAVA SEPARANDO LA POLPA DAI SEMINI CHE RISULTANO SEMPRE FASTIDIOSI.
    SE VORRAI FARE COME LEI POTRAI GODERE DI UNA CREMINA MORBIDA E DELIZIOSA.

  11. Comment di federico — 11 agosto 2011 @ 2:27 pm

    non vedo l’ora di provare a fare la marmellata,pensavo fosse più difficile.
    d’ avanti casa mia ci sono piante di more a volonta ne ho raccolti 5 chili e mezzo.

  12. Comment di Riccardo — 9 agosto 2012 @ 11:18 pm

    Primo giorno di ferie sono andato a raccogliere le more… 3Kg non male.
    Io le faccio bollire poi elimino i semi al passa-pomodoro quello a piramide rovesciata (comodissimo) rimetto a bollire (lentamente!) e aggiungo poco zucchero perché mi piace il contrasto leggermente acidulo(quando lo uso sui dolci tipo panna cotta (su 2Kg di polpa ho messo 600gr di zucchero) e limone.
    Per avere la giusta consistenza ho il metodo del piattino congelato :D
    Ciaooo

      
TAGS: Ricette di Marmellata di more | Ricetta Marmellata di more | Marmellata di more