Vi sembrerà assurdo che io stamattina abbia deciso di postare la ricetta delle uova affogate sul mio blog di cucina, ma ho scoperto attraverso i commenti che mi avete lasciato che non a tutte riescono così facilmente.
Quindi, visto che me l’avete richiesto, ecco a voi la mia ricetta per le uova in camicia :P

Ingredienti per 4 persone:
4 uova
1 cucchiaio di aceto
sale
acqua

Tempo di preparazione: 5 min
Tempo di cottura: 10 min
Tempo totale: 15 min

Come fare uova in camicia

Rompete un uovo per volta in un piatto.
In una casseruola dai bordi abbastanza alti, versate l’acqua e portatela a bollore, abbassate la fiamma e aggiungete il sale e l’aceto (io ho usato l’aceto di mele).

acquacidulata.JPG

Con un cucchiaio di legno mescolate in senso orario l’acqua acidulata fino a formare un vortice.

Fate scivolare ora un uovo per volta nella casseruola e continuate a mescolare senza però toccare l’uovo, così che per l’effetto del vortice l’albume diventi la camicia, intorno al tuorlo.

uovoincamicia1.JPG

uovoincamicia2.JPG

uovoicamicia3.JPG

*Ora capirete che non ci sono i passaggi più delicati perché era abbastanza impossibile fare il vortice, calare l’uovo senza farlo rompere e fare le foto, ma la prossima volta metto il mio maritino a fare le foto e le integro :D *

Fate cuocere per 2-3 minuti, quindi sollevate l’uovo in camicia con una schiumarola.

dscf3788.JPG

Cuocete quindi le altre uova, una per volta, con lo stesso procedimento, stando attenti a far solo sobbollire l’acqua.

Poggiate l’uovo in camicia in un piatto e con un coltellino eliminate le sbavature dell’albume tutto intorno, quindi servite nei piatti.

uovaepure.JPG

Ricapitolando, per la sicura riuscita dell’uovo in camicia bisogna seguire le seguenti regole:
1) Aggiungete sempre nell’acqua l’aceto, indispensabile per facilitare la coagulazione della chiara.
2) L’acqua non deve bollire con troppa forza, ma soltanto sobbollire.
3) Si deve cuocere un uovo alla volta.
4) Le uova devono essere freschissime.

Condividi ricetta su Facebook

Ricette simili

Ricette simili o con gli stessi ingredienti di Uova in camicia
Secondi piatti, ricetta di

Categorie ricetta

Tutte le categorie in cui è presente questa ricetta

Ricette per ingrediente

Elenco di ricette che utilizzano questi ingredienti

Lascia un commento

Uova in camicia
Vota la ricetta e commentala
3 stelle in base a 20 voti

19 commenti alla ricetta

Uova in camicia
  1. Comment di laura — 4 settembre 2008 @ 1:34 pm

    ciao, forse fra i commenti della precedente ricetta ti è sfuggito, ti invito a passare da me a ritirare un premio per il tuo blog golosissimo! passa qui http://idolcidilaura.blogspot.com/2008/09/premio.html
    ciao
    laura

  2. Comment di Paola — 4 settembre 2008 @ 4:16 pm

    …finalmente o capito come si fanno!!! Grazie Mille..questa sera ci provo!!!

  3. Comment di mara — 4 settembre 2008 @ 4:35 pm

    misya….ho scoperto il tuo sito 2 mesi fa e nn posso farne piu` a meno…….ti prego stasera vorrei preparare i pancakes……quale olio devo usare……vi prego attendo risposte…

  4. Comment di mj — 4 settembre 2008 @ 4:43 pm

    ah..ecco perchè si dice uova “in camicia”!!!!

    non si finisce mai di imparare…

    :-D

  5. Comment di kristel — 4 settembre 2008 @ 4:54 pm

    Ciao, complimenti per il sito che seguo da qualche mese. Per questo ti ho citata sul mio blog di ricette e cucina. Ti lascio l’indirizzo per se vuoi dare un’occhiata. http://unkilodiricette.blogspot.com
    Un bacione!! Kristel

  6. Comment di Lulu — 5 settembre 2008 @ 12:10 am

    E ora…………….LA CREMA CATALANA!!!!!!!!

  7. Comment di rosita — 5 settembre 2008 @ 2:38 pm

    Ciao Misya,
    anch’io le uova in camicia le faccio in questo modo, solo volevo chiederti: l’aceto di mele che uso io è chiarissimo, appena rosato, mentre il tuo è quasi nero: è l’effetto della foto o usi una marca particolare? Grazie, resto anch’io in attesa della crema catalana e di altre ricette!
    Bacioni!!

  8. Comment di Misya — 5 settembre 2008 @ 2:52 pm

    xlaura: grazie mille sei carissima :)

    xpaola: perfetto allora fammi sapere :P

    xmara: usa quello extravergine d’oliva e vai sul sicuro :)

    xmj: eh si!

    xkristel: bello il tuo blog e belle le ricette è sempre un piacere conoscere nuovi appassionati di cucina

    xlulu e rosita: si anch’io ho una voglia matta di crema catalana, è da quando son tornata da Madrid che vorrei farla ma non trovo mai un momento, uffi!
    P.s. Rosita non è un effetto ottico, è proprio scuro il mio aceto di mele… forse perchè è invecchiato, boh :D

  9. Comment di francesca — 6 settembre 2008 @ 11:40 am

    Ciao Misya!!

    ogni tua ricetta e’ preziosa! all’addio al nubilato di qualche sera fa (14 giorni al grande giorno) non ho dato prova di grande talento in cucina….ma sto migliorando!!!!!

    a presto e, mi raccomando, continua sempre con lo stesso entusiasmo!

    Francesca

  10. Comment di annarita — 6 settembre 2008 @ 3:11 pm

    ciao fla…rieccomi dopo di tanto…

    sai i preparativi vanno bene ma ci sono certi momenti in cui non so nemmeno io cosa mi succede..il 20 settembre è il giorno della promessa e tra casa nostra da pulire e la mia da sistemare vado in tilt..il vestito che ho comprato per la promessa non mi va più bene perchè fa un enorme difetto..

    il vestito da sposa invece non piace a nessuno ma le scarpe sono fantastiche(almeno in quello mi hanno dato soddisfazione)..

    il vestito non piace ne a mia madre (che sperava prendessi un abito da prima comunione) ne a mia suocera e il motivo sai qual è?che non ho scelto lo stesso atelier della nuora preferita e ne il vestito che piaceva a lei…guarda forse non mi credi ma sono rimasta di una delusione terribile quando mi sono vista tutti con i musi lunghi e chi mi guardava male..

    ecco questi sono i miei preparativi…
    spero che almeno in quei giorni mi faranno stare tranquilla…

    flavi mi fai i tuoi in bocca al lupo?e….ti ricorderai poi il 15/12 di farmi gli auguri vero?
    :-)
    baci flavi

  11. Comment di stefy — 6 settembre 2008 @ 4:25 pm

    X annarita: sposo anch’io tra 15 giorni e posso capire l’esaurimento e lo stress dei preparativi …ma ti consiglio di restare calme perkè più avanti andrai peggio sarà con tutte le cose da fare!! anch’io tra casa da pulire e sistemare, abito che porta difetti e via dicendo sono molto nervosa ma…dai, guarda al lato bello ed emozionante dei preparativi!! e poi non preoccuparti, l’abito è tuo, deve piacere a te innanzitutto..sarai bellissima!! Auguri!!!
    Stefy

  12. Comment di annarita — 7 settembre 2008 @ 2:24 pm

    x stefy:ciao!ti ringrazio dei tuoi incoraggiamenti..mi sono molto commossa..meno male che qualcuno mi aiuta…
    grazie davvero tanto anche dei complimenti.
    anche se non ti conosco si vede già che sei una ragazza sensibile e dolce..

    che dire..grazie e AUGURONI anche a te…
    ti sposerai il 20 o il 21?
    tanti baci e grazie infinite..

  13. Comment di alicesu — 8 settembre 2008 @ 3:50 pm

    fatto!
    Buono, così l’uovo non l’avevo mai cucinato.. Solo che la camicia non mi diventa così “gialla”, rimane sul bianco.
    Da che dipende?

  14. Comment di Misya — 8 settembre 2008 @ 4:15 pm

    xfrancesca: forza che ci sei quasi! in bocca al lupo ;)

    xannarita: ti sei portata tua suocera dietro a vedere l’abito? Argh!!!! dai non abbatterti, vedrai che sarai bellissima e le soddisfazioni te le darà il tu futuro marito quando sbarrerà gli occhi appena starai percorrendo la navata della chiesa (è una sensazione stupenda…io ci penso sempre… ho lo sguardo del mio Ivano impresso nella mente). baci e datti forza perchè quello che stai vivendo è una gioia, non un lavoro, quindi niente stress mi raccomando :)

    xalicesu: il mio è venuto un pò giallo perchè ho usato un aceto molto scuro :)

  15. Comment di Giorgia — 19 settembre 2008 @ 11:50 am

    Ho provato ieri sera a farlo, ma è venuta… come dite voi a Napoli?! … ‘na schifezza!!
    Il gusto era buono, è vero, ma non sono riuscita a fare la camicia bene come riesce a te, si è tutta rotta nell’acqua in filetti… boh! Chissà cosa ho fatto! E il tuorlo poi.. è normale che resti liquido?! A me piace, però non so se è giusto che sia così… Cosa dici Flavia? E’ meglio che io lasci stare?!?!? ;-)

  16. Comment di Andreea (TO) — 19 settembre 2008 @ 12:21 pm

    Adesso tocca a me provare ma ho un pò di paura… :D
    L’aceto così scuro ce l’hai solo tu Flavia, il mio è biondo chiarissimo!
    Come va la tua vita da coniugata? Dev’essere impegnativo davvero… Io non ho ancora il tuo coraggio. Sarà che forse non ho nemmeno il ragazzo giusto, non so…
    Ti auguro tutta la felicità del mondo. Le donne sposate ne hanno bisogno.
    Ora vado in cucina a sperimentare.. non vedo l’ora.
    Tra l’altro sarò sola a pranzo oggi. Ma stasera mangio in pizzeria perché vado a lavorare.
    Ti saluto! Continua così! Da quando sei tornata dalle tue infinite vacanze hai messo tantissime ricettine golosissime e io le ho provate alcune che mi facevano sciogliere come burro. Spero di non ingrassare troppo!
    Bacioni!!! :-*

  17. Comment di Giuli — 29 settembre 2008 @ 12:34 am

    …Infatti!!! A me le uova in camicia vengono davvero uno schifo!! Fatte una volta e mai più ripetute. In settimana proverò seguendo i tuoi consigli. Ho scoperto questo blog per caso, passato da un’amica. Trovo fenomenale il modo con cui spieghi i passo passo delle ricette. Grazie per le proposte originali!!

  18. Comment di Marianna — 14 gennaio 2009 @ 7:05 pm

    ..grazie al tuo sito ho scoperto cosa sono e come si fanno le uova n camicia…questa sera proverò a farle.
    Una domanda…. va bene l’aceto di vino?

  19. Comment di Silvia — 28 novembre 2011 @ 5:14 pm

    E’ possibile fare le uova in camicia senza tuorlo? O:

      
TAGS: Ricette di Uova in camicia | Ricetta Uova in camicia | Uova in camicia