La ricetta della pasta e cavolo è un primo piatto della cucina tradizionale italiana e questa mattina, visto il maltempo e la pioggia, mi è sembrata la ricetta ideale da postare sul blog. Questa è la ricetta di casa mia per preparare la pasta e cavolo, può essere un’idea per il pranzo di oggi. Molte persone hanno un’avversione nei confronti del cavolfiore ed anch’io fino a pochi anni fa non ne sopportavo nemmeno l’odore, ma in questi ultimi anni ho iniziato ad apprezzarlo soprattutto preparato in questo modo, con la pasta. Buon lunedì a chi passa di qui e buona settimana

Ingredienti per 4 persone:
1 cavolo da 700 gr
300 gr di spaghetti spezzati
1 spicchio d’aglio
1 peperoncino
olio extravergine d’oliva
sale
prezzemolo

Tempo di preparazione: 10 min
Tempo di cottura: 40 min
Tempo totale: 50 min

Procedimento:

Sciacquare il cavolo sotto l’acqua corrente e tagliare tutte le cimette dal gambo eliminando il gambo centrale.
Far soffriggere uno spicchio d’aglio ed un peperoncino nell’olio quindi aggiungere il cavolo tagliato a cimette.Ricoprire con l’acqua, salare e far cuocere per 25/30 minuti

Aggiungere il prezzemolo tritato

Calare la pasta, mescolare e far cuocere per una decina di minuti.

Servire la pasta e cavolo guarnendo i piatti con un ciuffo di prezzemolo.

Ricette simili

Ricette simili o con gli stessi ingredienti di Pasta e cavolo
Minestre e zuppe, ricetta di

Categorie ricetta

Tutte le categorie in cui è presente questa ricetta

Ricette per ingrediente

Elenco di ricette che utilizzano questi ingredienti

Lascia un commento

Pasta e cavolo
Vota la ricetta e commentala
5 stelle in base a 31 voti

31 commenti alla ricetta

Pasta e cavolo
  1. Comment di anna — 28 febbraio 2011 @ 9:14 am

    ma sai che anche io ho un avversione nei confronti del cavolo però mi sono promessa di doverlo assaggiare

  2. Comment di Federix — 28 febbraio 2011 @ 10:13 am

    ottima idea! soprattutto con questo freddo!!!brrr!*)complimenti!

  3. Comment di flo — 28 febbraio 2011 @ 10:14 am

    Hai tutto il mio rispetto…ma io non riuscierei nè a cucinarla nè ad assaggiarla….*kiss

  4. Comment di barbara — 28 febbraio 2011 @ 10:28 am

    Buongiorno Misyetta!!!! Da piccola odiavo il cavolfiore…..ora,appena posso lo cucino e l’ho fatto amare anche ai miei figli!!!! Buon inizio settimana anche a te,un bacino Barbara =)

  5. Comment di Vittoria — 28 febbraio 2011 @ 10:32 am

    adoro pasta e cavoli i ci butto la pasta mista e adoro le pizze fritte di cavolo

  6. Comment di rosita — 28 febbraio 2011 @ 10:36 am

    Buongiorno Misya, questa ricetta non la conoscevo proprio, di solito il cavolfiore lo uso solo x farci le frittelle, oppure gratinato in forno, ma questo primo m’ispira proprio, grazie dell’idea, semplice ma geniale come tutte le tue ricette! baci cara e buona settimana!

  7. Comment di Erica — 28 febbraio 2011 @ 10:42 am

    A me piace moltissimo il cavolfiore, soprattutto con la pasta! Io lo faccio diversamente: lo faccio bollire in acqua e sale e in seguito lo salto in padella con aglio e qualche acciuga sott’olio. Aggiungo poi la pasta cotta nell’acqua del cavolfiore e faccio insaporire tutto insieme…
    Ciao e buona settimana! ;)

  8. Comment di Marina62 — 28 febbraio 2011 @ 11:04 am

    Questa pasta mi riporta all’infanzia… mia mamma (napoletana) la faceva spesso, aggiungendo anche un po’ di salsa di pomodoro. E io l’adoravo! I cavolfiori sono buonissimi e fanno molto bene, e per fortuna piacciono anche ai miei figli (il maschio quand’era piccolo se li mangiava appena scolati, senza nemmeno condirli!!!). Un bacio piovoso a te, Flavietta, e a tutte le Misya-dipendenti come me ;)

  9. Comment di valerio — 28 febbraio 2011 @ 11:06 am

    una ricetta tradizionale e comunque buonissima!!! Brava Mysia e buon lunedì

  10. Comment di SimoCuriosa — 28 febbraio 2011 @ 11:28 am

    mmmmm bonaaaaa! sai Misya anch’io come te avevo avversione al cavolo..no potevo sopportare nemmeno l’odore quando lo facava mia mamma…ma adesso..per vari motivi (dieta compresa) adesso mi piace…pure in pinzimonio! e chissà in questo modo forse lo mangerà anche mio figlio (solita avversione…)
    Ieri ho fatto la minestra di riso e patate, ho eseguito la tua ricetta ma molto + a minestra che riso…bona bona bona! :)

  11. Comment di VANESSA — 28 febbraio 2011 @ 11:36 am

    COMPLIMENTI MYSIA SARà BUONISSIMA

  12. Comment di cinzia — 28 febbraio 2011 @ 11:46 am

    Io cucino spesso pasta e cavolo ma metto i ditaloni… devo provare con gli spaghetti spezzati. A pranzo provo!!!

  13. Comment di Claudia — 28 febbraio 2011 @ 12:11 pm

    Io al posto dell’acqua uso il brodo ed al posto della pasta ci metto il riso ed è buonissima!

  14. Comment di Ele* — 28 febbraio 2011 @ 12:49 pm

    Brava Misya mi piace molto questa ricetta e proprio l’altro giorno avevo in casa del cavolo ma non sapevo come prepararlo e nn volevo prepararlo semplicemente bollito allora ho curiosato sul tuo sito e ho trovato la ricetta dello sformato di cavolo buonissima!!!!! infatti il giorno dopo l’ho subito ricomprato per replicare ma adesso che hai postato questa ricetta che non conoscevo devo assolutamente cambiare programmi ;-) si cmq penso venga bene anche con il riso….mmmmmm!!

  15. Comment di rosaria — 28 febbraio 2011 @ 5:27 pm

    buona,io faccio soffriggere il cavolfiore con un trito di sedano carota aglio prezzemolo e aggiungo ovviamente il peperoncino; cmq il cavolfiore è sempre buono direi: tanto buono quanto puzza.Complimenti per le tue ricettine ne ho provate un bel po e tutte con ottimi risultati: la bilancia parla da se:
    mi fa gli applausi ogni volta

  16. Comment di alice — 28 febbraio 2011 @ 6:00 pm

    buona una volta la mangiavo molto spesso,scaldava nelle giornate d’inverno,la rifarò!

  17. Comment di Luisella — 28 febbraio 2011 @ 7:42 pm

    Ciao Misya…e se al posto della pasta si usasse la minestra???

  18. Comment di Jennifer — 1 marzo 2011 @ 12:33 am

    Che ricordi….mia mamma che è di napoli lo faceva spesso ma adesso sono diventata allergica al cavolo….che peccato!

  19. Comment di Caterina — 1 marzo 2011 @ 8:46 am

    Ciao Misya!
    Incredibile, ho comprato il cavolfiore proprio stamani, pensando di farlo per pranzo per il mio papà, son venuta sul tuo blog a cercare ispirazione e… mi ritrovo la ricetta in prima pagina!! :D
    E’ decisamente un segno del destino ;)
    Grazie mille

  20. Comment di lucia,'80 — 1 marzo 2011 @ 4:45 pm

    ciao Misya io la pasta e cavolfiore la mangio anche col sugo.
    Il sugo lo faccio con un soffritto di cipolla invece dell’aglio intanto faccio sobbollire il cavolo in acqua salata . cuocio la pasta nell’acqua del cavolo, la unisco al sugo e completo con il pecorino grattugiato. un bacio.

  21. Comment di Misya — 2 marzo 2011 @ 9:45 am

    xanna: se cucinato bene, il cavolo è ottimo

    xfederix: ;)

    xflo: ahahahahah :*

    xbarbara: i gusti cambiano, io negli ultimi anni mi sono aperta a 360°

    xvittoria: le pizzette di cavolo mi mancano… mi hai dato un’idea :*

    xrosita: ogni tanto intervallare con un piatto della tradizione povera ci sta ;) po.s. spero che nella tua famiglia sia ritornato il sereno :*

    xerika: perchè sporcare 2 pentole quando si può fare tutto in una?

    xmarina: ma sai che non l’ho mai assaggiata con la salsa? ciao cara, buona settimana anche a te

    xvalerio: grazie, buona settimana anche a te

    xsimona: i gusti cambiano per fortuna ;)

    xvanessa: grazie

    xcinzia: a casa mia hanno sempre messo gli spaghetti spezzati ed io di conseguenza… ;)

    xclaudia: interessante anche così ;)

    xele: lo sformato di cavolo piace anche a chi non è amante di questa verdura perchè è molto saporito questo piatto diciamo che è più salutare :P

    xrosaria: ahahah bella la storia della tua bilancia hiihihih

    xalice: è tornato il momento di riprendere a cucinare il cavolo allora.. dicono tutti che faccia così bene

    xLuisella: che intendi per minestra?

    xjennifer: si, a napoli la pasta e cavolo la fanno tutte le famiglie e si fa spessissimo

    xcaterina: l’hai cucinata poi la pasta e cavolo?

    xlucia: mai sentita questa versione.. tu di dove sei?

  22. Comment di Caterina — 2 marzo 2011 @ 5:29 pm

    Riciao ;)
    Sì, alla fine l’ho fatta ed è venuta da leccarsi i baffi :D
    Grazie mille!!
    :*

  23. Comment di lucia,'80 — 3 marzo 2011 @ 5:14 pm

    ciao misya io sono di cava in provincia di salerno e ti dico che in questo modo il cavolfiore piace anche mia figlia di 3 anni baci baci

  24. Comment di rosanna — 4 marzo 2011 @ 12:47 am

    Ciao misya, ti suggerisco la mia versione:dopo aver cotto il tutto (la pasta deve essere al dente)unisco 250 g. di provola e un bel pugno di parmigiano, mescolo ed infine tutto in una pirofila, cospargo ancora di parmigiano, qualche fiocco di burro o un velo di besciamella ed in forno a gratinare. Solitamente uso la pasta mista,ma ti assicuro che con gli gnocchetti sardi è tutt’altra cosa. Complimenti per le tue belle ricette.

  25. Comment di alessia — 5 marzo 2011 @ 2:08 pm

    SPETTACOLARE!! devo dire che anche io la pasta e cavolo la facevo cuocendo a parte gli ingredienti per poi saltarli insieme in olio e aglio, ma fatta in questo modo…..buonissima!! anche mia madre ormai penso abbia deciso di cucinarla sempre così! complimenti..anche le ricette più semplici, seguendo i tuoi strepitosi consigli, assumono quel sapore in più!!

  26. Comment di Arianna — 9 marzo 2011 @ 5:47 pm

    Ciao Misya….
    Ho appena scoperto il tuo blog, e devo dire che è bellissimo!
    Non so se sei campana, mi viene da pensarlo visto che in una ricetta dici che tuo marito ama come contorni solamente melanzane a funghetto o friarielli… =)
    Io ho appena lasciato Napoli, ed una delle cose che mi mancano di più è proprio la cucina!
    Al di là di tutto, spero di riuscire a seguirti e ad imparare a cucinare un pò meglio grazie a queste belle ricette.
    Soprattutto, cercherò di cimentarmi nella preparazione delle verdure, che adoro!

  27. Comment di kjmaria — 21 marzo 2011 @ 12:15 pm

    ottimo ho deciso cosa cucinare per pranzo buona giornata

  28. Comment di Lauretta — 21 marzo 2011 @ 9:28 pm

    buonissimaaaa….ho aggiunto pure un pò di salsa al pomodoro per dare un pò di colore, ne bastano anke 2 cucchiaini….ha fatto tanto successo a casa mia… ciao misya

  29. Comment di cecilia, roma — 6 aprile 2011 @ 9:24 am

    sono già 2 volte che preparo questa pasta e cavolo, la prima volta ho un po’ esagerato con l’acqua ed era un po’ insipida, invece la seconda volta è venuta liquida al punto giusto, almeno secondo i miei gusti e quelli del coniuge, cioè né troppo “azzeccosa” né troppo “lenta”… yuhmmm
    chissà quante volte avrò fatto imbestialire mia madre quando la preparava e io storcevo la bocca… eheheheh come si cambia…
    su un’altra minestra invece credo che non cambierò mai idea: riso e indivia!!! ha un sapore così amaro… però chissà… se me la suggerisce Misya…
    ciao, e grazie!!!

  30. Comment di Marisa — 15 giugno 2011 @ 4:26 pm

    ciaooooo Misya mi piace il cavolo , lo cucino spesso …anche con la pasta.. ciaooooo buono..ciaoo un abbraccio a te , carezzina a Elisa… ciaooooooo

  31. Comment di vito — 16 dicembre 2013 @ 3:16 pm

    non si prepara così pasta e cavoli, poi i spaghetti spezzati ?!

      
TAGS: Ricette di Pasta e cavolo | Ricetta Pasta e cavolo | Pasta e cavolo