La ricetta del polpo alla luciana e’ una delle ricette a base di pesce della gastronomia napoletana piu’ conosciuta ed apprezzata. Il piatto deve il suo nome al borgo di S. Lucia, uno dei quartieri più antichi e caratteristici di Napoli, celebre nel passato per essere una zona di pescatori chiamati i luciani, oggi il borgo è uno dei quartieri più rinomati di Napoli.
Per chi non li avesse mai assaggiati, vi assicuro che i polipetti alla luciana sono una vera specialità, possono essere serviti come antipasto accompagnati da dei crostini di pane, oppure potete utilizzarli per condire la pasta, così da avere un primo piatto con un condimento da re ;)
La ricetta del polpo alla Luciana e’ davvero semplicissima, l’unica accortezza che dovrete avere per l’ottima riuscita del piatto è scegliere la materia prima, che deve essere eccellente, quindi polpi e pomodori freschi. Bacini a tutti e buon inizio settimana!

Ingredienti per 4 persone:
600 gr di polpo
300 gr di pomodori maturi
1 spicchio di aglio
1 peperoncino
50 ml di olio
prezzemolo

Tempo di preparazione: 20 min
Tempo di cottura: 40 min
Tempo totale: 1 ora

Come fare il polpo alla luciana

Lavate bene i polpi sotto l’acqua corrente, privateli del becco, degli occhi e della sacca.

Se i polpi sono freschi, batteteli per bene su un tagliere aiutandovi con un batticarne.

Ponete i polpi a testa in giù in una casseruola.

Lavare i pomodori e tagliarli a tocchetti,quindi aggiungerli ai polpi insieme all’olio, il peperoncino tagliato a pezzetti, e ad uno spicchio d’aglio.

Sigillare la pentola con la carta da forno legata ben stretta con lo spago attorno al bordo della pentola.

Mettete il coperchio e cuocete a fiamma bassa per circa 40 minuti.
Togliete ora la carta la forno ed il coperchio. (Fate attenzione quando togliete la carta dalla pentola perche’ potreste scottarvi con il vapore)

Alzate la fiamma e fate restringere il sughetto del polpo fino a che non diventi denso e di colore scuro.

Adagiate i polipetti alla luciana con il loro sughetto in una terrina in terracotta, aggiungendo dei crostini di pane, e spolverizzando il tutto con il prezzemolo tritato.Oppure utilizzate il condimento per condire la pasta, preferibilmente i vermicelli ;)

Condividi ricetta su Facebook

Ricette simili

Ricette simili o con gli stessi ingredienti di Polpo alla luciana
Antipasti, ricetta di

Categorie ricetta

Tutte le categorie in cui è presente questa ricetta

Ricette per ingrediente

Elenco di ricette che utilizzano questi ingredienti

Lascia un commento

Polpo alla luciana
Vota la ricetta e commentala
5 stelle in base a 42 voti

42 commenti alla ricetta

Polpo alla luciana
  1. Comment di FRANCESCAANNA84 — 26 luglio 2011 @ 8:32 am

    quasi quasi per domani!!!un bacio e buona giornata

  2. Comment di krystin — 26 luglio 2011 @ 8:34 am

    WOW… Ottimoooo….
    (Scusa ma mi ero preoccupata non vedendo nessuna ricetta ieri)
    Buona giornata a tutte!

  3. Comment di sonia — 26 luglio 2011 @ 8:34 am

    ciao misya,solo a guardarlo viene gia l’aqualina in bocca!
    Mia mamma l’ho fa sempre con il pomodoro,simile a come l’hai fatto tu,io invece sempre ad insalata!!!!
    buona giornata

  4. Comment di cecilia — 26 luglio 2011 @ 8:38 am

    Ciao flavia, questa ricettina è davvero ottima e gustosa. la prossima volta che prendo il polpo lo farò sicuramente seguendo la tua ricetta. Auguri per la tua piccolina…

  5. Comment di ele — 26 luglio 2011 @ 9:04 am

    ciao flavia! ma a cosa serve la carta forno prima del coperchio? :) buon lunedì a tutte!

  6. Comment di ele — 26 luglio 2011 @ 9:05 am

    ma oggi è martedì!non lunedì! sorry….!!!

  7. Comment di Letizia — 26 luglio 2011 @ 9:18 am

    ciao!

  8. Comment di Letizia — 26 luglio 2011 @ 9:19 am

    ovvaimente il commento non finiva con “ciao!” volevo sapere, per curiosità, perchè i polpi vanno battuti con il batticarne…per renderli più teneri?

  9. Comment di Paolo — 26 luglio 2011 @ 9:44 am

    Una accortezza: la carta da forno va ritagliata un po’ (in particolar modo gli spigoli) in modo da evitare che sia troppo vicina alla fiamma e prenda fuoco.

  10. Comment di anto — 26 luglio 2011 @ 11:04 am

    Mamma mia che meravigliosa e squisita ricetta…..una curiosità Misya, perchè bisogna coprirlo in questo modo???a presto…. :-)

  11. Comment di Lucia b. — 26 luglio 2011 @ 11:11 am

    Mamma mia che bontà!il polpo in questa maniera dev’essere veramente squisito. Non sapevo il discorso di coprire la pentola con la carta forno. Proverò alquanto prima non appena compro il polpo…. baci per due..

  12. Comment di Ilaria — 26 luglio 2011 @ 11:16 am

    Dall’aspetto devono essere buonissimi!!!! ma vanno bene anche con i polipi congelati??? grazie per queste meravigliose ricette!!!

  13. Comment di nicoletta — 26 luglio 2011 @ 12:04 pm

    FLAVIAAAAAAA IO TI VOGLIO AL POSTO DELLA PARODI … DEVI ANDARE IN TV AH AH AH QUESTI POLIPETTI SONO SQUISITIIIIIII

  14. Comment di Erika90 — 26 luglio 2011 @ 12:31 pm

    Ciao Flavietta cara, come state? oh mio Dio, io avevo letto che era un piatto tipico di Livorno!! ovviamente mi fido più di te, quindi polpi alla luciana= piatto tipico napoletano. Un bacione grande alle mie due belle donnine…

  15. Comment di Marisa — 26 luglio 2011 @ 12:51 pm

    ciaoooooo Misya..bella questa ricetta..veloce leggera…mi piace da fare al piu’ presto..buon martedi a tutti…ciaooooooooo un bacione per te e carezzina per Elisa…….. ciaooooooo

  16. Comment di ale — 26 luglio 2011 @ 1:01 pm

    buoniiiii! mysia t seguo da un po’ e voglio lasciarti una ricetta, provata x la prima volta ieri e riuscita benissimo…;-) sono delle specie d’involtini primavera, ma un po’…occidentali!Le dosi sono un po’ “ad occhio”, ognuno fa tanto impasto a dipendenza di quanti involtini vuole fare..
    Ho tagliato a cubetti 1 carota media, una zucchina media, un wurstel, una lattina piccola di champignon trifolati, 2 peperoni verdi e metà di una fetta di prosciutto cotto (mi sono fatta fare una fetta unica un po’ spessa). Ho riunito tt in una ciotola e mescolato, poi in una padella ho soffritto in un po’ d’olio della cipolla ed aggiunto le verdure, salato e pepato il tt..

  17. Comment di ale — 26 luglio 2011 @ 1:08 pm

    Ho lasciato raffreddare l’impasto (ho cotto tt con le verdure,wurstel e prosciutto compresi), poi ho steso la pasta sfoglia e ricavato dei rettangoli (un po’ cm hai fatto tu x gli involtini primavera..:-))…li ho riempiti con l’impasto e li ho arrotolati cm degli involtini primavera, sigillando bene i bordi..li ho posti su una placca da forno coperta da carta forno, spennellato la superficie con un po’ di latte ed infornati in forno preriscaldato a 180 c x 20 minuti (finché non erano gonfi e dorati…). Era la prima volta che li facevo e sono venuti benissimo! sono molto buoni e soffici, ho voluto regalarti la ricetta perché so che ami cucinare e, perché no, potresti replicarla a casa e postarla poi sul blog x tt le misyane!;-)

  18. Comment di katia — 26 luglio 2011 @ 1:12 pm

    SEMPLICEMENTE DELIZIOSI ! ADORO I PIATTI A BASE DI PESCE

  19. Comment di ale — 26 luglio 2011 @ 1:13 pm

    naturalmente se uno non ama le carote o qualche altra verdura la può benissimo omettere…ero stata tentata d’aggiungere anche le melanzane a cubetti, ma cm prima volta temevo mi rovinassero il sapore perchè amarognole…con le dosi che ho scritto ho fatto una 20ina di involtini, e mi è rimasto dell’impasto che smaltirò stasera facendone degli altri (a casa mia sono piaciuti e quindi replicherò!XDXD)…perciò ognuno quando taglia le verdure e l’affettato a cubetti taglia la quantità che desidera (più carote che peperoni, più wurstel ecc a seconda dei gusti) XD

  20. Comment di claudia81 — 26 luglio 2011 @ 3:38 pm

    pensavo fossi al mare! Mi sembrava di aver letto così nella ricetta dei ventagli di pasta sfoglia!…buono il polpo..io cucino così i moscardini!

  21. Comment di Elisewinfox — 26 luglio 2011 @ 4:01 pm

    Non sapevo della carta da forno, dovrò provare! Quando li cucino io, ci aggiungo anche un cucchiaino di aceto ed un pizzico di peperoncino… ottimi! :-)

  22. Comment di Cristina — 26 luglio 2011 @ 4:26 pm

    che meravigliaaaaa!!
    devo farla al mio maritozzo che è appassionato di polpo ;-)

  23. Comment di anna — 27 luglio 2011 @ 7:50 am

    uuu li ho fatti anche io però il trucchetto di battere il polpo con il batticarne non lo conoscevo!

  24. Comment di daniela — 27 luglio 2011 @ 10:52 am

    Ciao Misya,lo so che sei abituata ai complimenti ma devo proprio dirtelo:le tue ricette sono fantastiche,ogni volta che ne provo una è un successone!!
    Volevi chiederti se conosci la ricetta dei “Tortelli alla Gugliermona”,li abbiamo mangiati a Roma e da allora il mio fidanzato se li ricorda sempre…purtroppo non ho mai trovato la ricetta,tu potresti aiutarmi???
    grazie mille

  25. Comment di Misya — 28 luglio 2011 @ 4:02 pm

    xfrancesca: l’hai poi fatto?

    xkrystin:che dolce :*

    xsonia: io pure di solito il polpo lo faccio all’insalata, ma così… è tutta un’altra storia *_*

    xcecilia: grazie cara :*

    xele: la carta forno serve per non far dispedere il calore e il sapore durtante la cottura, in passato si usava la carta pergamena :P

    xletizia: esatto cara, quando il polpo è fresco va “battuto” per renderlo più tenero

    xpaolo: eh si, certo ;)

    xanto: si copre per una cottura più omogenea e per non far disperdere il sapore

    xlucia: poi fammi sapere se t’è piaciuto ;)

    xilaria: beh, certo :P

    xnicoletta: ahuuhahuhuahuahu :*

    xerika: ciao tenerella noi tutto bene, bacibaci

    xmarisa: grazie cara, bacioni anche a te

    xale: hiihihhi direi molto occidentalizzata, bell’idea però

    xkatia: idem!

    xclaudia: nono, ho prenotato solo, parto la sett prossima se tutto va bene ;)

    xelise: eh si, la ricetta tradizionale vuole che vengano coperti così ;)

    xcristina: apprezzerà molto allora

    xanna: se il polpo è fresco bisogna batterlo altrimenti risulta duro ;)

    xdaniela: ti ringrazio tanto per il messaggio, sei davvero gentilissima. Per la ricetta che mi hai chiesto.. purtroppo non so aiutarti perchè non so nemmeno cosa sia.. in che consiste^?

  26. Comment di ele — 29 luglio 2011 @ 12:15 pm

    grazie x le info sulla carta forno! :) ciao ciao!

  27. Comment di antonia — 29 luglio 2011 @ 7:52 pm

    ciao Misya,complimenti x le ricette,ma cosa devo fare x riceverle nella mia posta?a proposito del polpo l’ho preparato ma la la “pelle” e’ diventata scura (piuttosto brutta da vedere
    )a cosa sara’dovuto?grazie x la risposta.

  28. Comment di simona — 1 agosto 2011 @ 3:08 pm

    Che buona questa ricettina!!!!proverò sicuramente….Ancora problemi con il pc!!!!Spero di aver risoltoooo!!!!ciaociao

  29. Comment di ormaistanco35 — 9 agosto 2011 @ 10:10 am

    Conoscevo la ricetta che mi capita di fare anche con un solo polpo di circa 1,500kg. Credo che sia quella che valorizza a pieno il (i) polpo. Ciao

  30. Comment di gianni — 2 ottobre 2011 @ 1:11 pm

    ma la pelle del polpo alla luciana quando va tolta?

  31. Comment di Capricciose&Pasticcione — 17 ottobre 2011 @ 10:13 pm

    Ho l’acquolina in bocca, non sapevo che esistesse in polpo alla luciana e chissà perchè dalle mie parti si chiama POlipo….boh. Bravissima!

  32. Comment di Giuseppe — 8 dicembre 2011 @ 1:46 pm

    La ricetta proposta è quella del “polpo affogato” e la tua sembra buona, ma la “vera” ricetta della “Luciana” è in bianco, cioè lessato con poco sale e condito con un trito di prezzemolo e aglio, abbondanti, olio extravergine, succo di limone e pepe. Purtroppo la ricetta col pomodorino la fa da padrona e erroneamente viene definita “luciana”. Ma non è così. Giuseppe

  33. Comment di antonella — 25 febbraio 2012 @ 11:33 am

    ma il sale???? quanto sale buttarci????

  34. Comment di la Tilla — 13 luglio 2012 @ 7:20 pm

    e se il polpo fosse congelato?

  35. Comment di monica — 23 luglio 2012 @ 8:26 am

    il polpo alla luciana mi e’venuto molto bene proprio come la vostra ricetta non ho usato l’aglio perche’non mi piace il suo sapore, del resto tutto bene.

  36. Comment di valter — 23 luglio 2012 @ 8:32 am

    anch’io ho provato a preparare il polpo alla luciana e’saporitissimo.

  37. Comment di luciano — 5 novembre 2012 @ 11:38 pm

    io all’inizio della cottura aggiungo 2 o 3 patate sbucciate intere che si cuoceranno con il liquido rilasciato dal polpo.Quando arrivato a cottura nel piatto di portata metto del pane casareccio bruscato e lo condisco con il polpo e le patate tagliate a fette. Provare per credere

  38. Comment di sunta fra — 14 luglio 2013 @ 2:47 pm

    era da un po’che cercavo una ricettina “fattibile” per questo piatto. Trovavo sempre ricette che prevedevano l’uso di un tegame in coccio e la cottura per 2 ore in forno…e poi è arrivata lei…Misya che riesce a semplificare ogni ricetta senza trascurarne il sapore! Ricetta testata e stra testata… ottima! Purtroppo,non vivendo più nella mia città di mare,ho dovuto adoperare il polpo decongelato :-( ma il risultato è stato ugualmete eccellente. Adesso è solo da testare col “purptiell’frisc’i scoglio” ihihihi. Brava Misya! Provate questa ricettina,col sughetto si possono fare delle bruschette o adoprarlo per condirci un pacchero o una linguina.

  39. Comment di fabio — 11 agosto 2013 @ 2:26 pm

    complimenti e’ buonissima ma vi volevo chiedere se nel polpo ci va messo il sale ?

  40. Comment di Laura C — 27 dicembre 2013 @ 8:56 pm

    Ciao,
    questo è il mio primo commento ma ti seguo da tanto sul tuo forum.
    Ho provato questa ricetta e sono rimasta meravigliata dalla facilità dell’esecuzione e dal risultato strepitoso: sembra di mangiare il mare!!!
    Buonissimo!!!

  41. Comment di Giovanna — 16 novembre 2014 @ 11:31 am

    Salve e buona domenica! Li sto preparando (usando peró i polipetti, spero vadano bene lo stesso). Mi domandavo, ma il sale ?

  42. Comment di Misya — 17 novembre 2014 @ 12:15 pm

    @Giovanna: Sono un po’ in ritardo, scusa… Vanno benissimo anche i polipetti (stai solo attenta ai tempi di cottura!). Niente sale, il polpo è già saporito di suo! Al massimo a fine cottura assaggi e regoli ;)

      
TAGS: Ricette di Polpo alla luciana | Ricetta Polpo alla luciana | Polpo alla luciana