Il Montblanc (o Montebianco) è il dolce alle castagne per eccellenza, un famoso dolce al cucchiaio a base di castagne e panna montata di origini francesi che ora è diffuso soprattutto nelle regioni del Piemonte, Lombardia e Valle d’Aosta. La ricetta del mio Montblanc potete trovarla anche sul mese di gennaio della rivista “La prova del cuoco magazine” all’interno di uno speciale dedicato alla regione Piemonte, era da tempo che volevo preparare un dolce con le castagne, ma nella mia cucina di famiglia aldilà delle caldarroste non erano mai state utilizzate per nessuna ricetta, così ho preso la palla al balzo e ho preparato il monte bianco e ho preso due piccioni con una fava. Le castagne da utilizzare per la preparazione di questa ricetta sono i marroni, delle castagne grandi e dolci, in alternativa potrete adoperare anche delle castagne comuni che però siano belle grosse ; altra cosa, se avete la pentola a pressione potete utilizzarla per cuocere le castagne e dimezzare così i tempi di cottura.
Scusate per il ritardo nella pubblicazione del dolcetto del lunedì, ma ho comprato un nuovo server su cui presto sarà ospitato il blog ( quello vecchio ormai non ce la faceva più a sostenere il numero di visitatori e spesso si rallentava) e una nuova piattaforma di forum ( il vecchio era obsoleto) e quindi tra i vari spostamenti mi ero persa un pò di ricette che ho dovuto ricaricare da zero e quindi ho perso un pò di tempo in più, per fine mese comunque il sito dovrebbe iniziare ad andare più veloce e tutti i problemi relativi a lentezza e piccoli malfunzionamenti dovrebbero risolversi. Auguro a tutti voi u buon inizio settimana e se amate le castagne non perdetevi questa ricetta, il procedimento è un pò lungo ma, ne vale decisamente la pena ;)

Ingredienti per 6 persone:
600 gr di castagne marroni
400 ml di latte
130 gr di zucchero
1 cucchiaio di essenza di vaniglia
20 gr di cacao
1 bicchierino di rum
1 pizzico di sale
300 ml di panna fresca
50 gr di zucchero a velo
5 maron glacé

Tempo di preparazione: 45 min
Tempo di cottura: 1 ora
Tempo totale: 1 ora 45 min

Come fare il Mont Blanc

Lavate e intaccate le castagne, praticando su ognuna un taglio profondo sulla buccia fino ad arrivare alla polpa. Mettetele in una pentola ricoperte d’acqua e fate cuocere per circa 20 minuti.

Scolate le castagne, sbucciatele e privatele della pellicina quindi rimettete sul fuoco con il latte, lo zucchero ,l’essenza di vaniglia e il sale.

Cuocete ancora per 40 minuti, il tempo necessario affinchè le castagne assorbano tutto il latte.

Passate ora la purea di castagne in un passaverdure, raccogliete il passato in una ciotola e aggiungete il cacao e il rum.

Amalgamate fino ad ottenere un composto cremoso ma compatto quindi mettete a raffreddare in frigorifero per un’ora

Riprendete l’impasto e passatelo nello schiacciapatate a fori larghi facendo cadere “i vermicelli” direttamente al centro di un piatto da portata dove andrete a formare una piccola montagna.

Montate la panna con lo zucchero a velo, e con l’aiuto di una sac a poche ricoprite interamente la montagna di castagne con i ciuffetti di panna motata.

Guarnite il Montebianco sistemando dei pezzetti di marron glacè su tutta la superficie del dolce. Conservate il montebianco in frigorifero fino al momento di servire.

Ricette simili

Ricette simili o con gli stessi ingredienti di Montblanc
Dolci al cucchiaio, ricetta di

Categorie ricetta

Tutte le categorie in cui è presente questa ricetta

Ricette per ingrediente

Elenco di ricette che utilizzano questi ingredienti

Lascia un commento

Montblanc
Vota la ricetta e commentala
5 stelle in base a 115 voti

36 commenti alla ricetta

Montblanc
  1. Comment di Marzia — 9 gennaio 2012 @ 3:34 pm

    Ciao Misya!! Bellissimo questo super dolce!! ti auguro un felice anno a te e a tutta la tua dolce famiglia!! bacione!!

  2. Comment di Marisa — 9 gennaio 2012 @ 4:40 pm

    ciaoooooooo Misya..buon lunedi’…bellisssssssssssimo questo monte bianco con le castagne…amo le castagne..purtroppo qui in germani non c’e’ ne stanno cosi’ dovro aspettate un altro anno…pero’ lo faro’ ciaooooooooooo un buon inizio settimana a tutte le amiche…ciaooooooooo un abbraccio per te e un bacione alla piccola Elisa………. ciaooooooooooooo

  3. Comment di Silvia — 9 gennaio 2012 @ 5:00 pm

    Misya sei davvero fantastica!! Da tempo cercavo una buona ricetta per il montblanc..vado matta per le castagne e per tutti i dolci che le comprendono e sicuramente proverò questa ricetta!!! sono davvero contenta!! Grazie anche perchè mi stupisci sempre e in questa giornata la tua ricetta è la cosa migliore letta fino ad ora!!! :D :D :D
    Un bacione grandissimo!!!

  4. Comment di mary66 — 9 gennaio 2012 @ 5:09 pm

    Ciao Misya!
    questo dolce l’ho fatto molti anni fa per l’allora mio fidanzato, ora marito. Lui l’ha gradito molto, visto che ama le castagne, ma io non ne potevo più di sbucciarle! E, purtroppo per lui, ho giurato che non avrei più ripetuto l’esperimento. Ancora oggi (dopo soli 19 anni di matrimonio), ogni tanto mi ricorda il fattaccio, sperando che ci ripensi… forse con la tua ricetta… Io personalmente non amo questo sapore. Volevo però chiederti, dopo le abbuffate delle festività (e penso di riassumere il pensiero di molti) se ci dai qualche ricettina per le verdure, che ora ci farebbero tanto bene per disintossicarci un po’. Qualche idea nuova, magari con quelle di stagione… un grande grazie… bacioni

  5. Comment di cecilia, roma — 9 gennaio 2012 @ 5:11 pm

    bella bella bella!!! è uno spettacolo! :D
    non c’è pericolo che dopo qualche ora si smonti la panna? se sì come si può ovviare?
    baci alla tua dolce famigliola, a presto!!!

  6. Comment di Terry — 9 gennaio 2012 @ 5:17 pm

    Bellissimo complimenti

  7. Comment di Iva — 9 gennaio 2012 @ 5:25 pm

    Questo dolce non lo amo molto ma è uno spettacolo da vedere!!!

  8. Comment di Laura — 9 gennaio 2012 @ 5:33 pm

    Innanzitutto volevo farti i miei complimenti, ricette coreografiche e sicuramente appetitose. Ieri ho provato a fare la zebra cake e ho seguito alla lettera tutte le fasi ma, oltre al fatto che ho dovuto tenerla più di un’ora in forno (che funziona bene), non è cresciuta come pensavo e aveva un retrogusto sgradevole di olio (ho usato quello di mais). Cosa potrebbe essere accaduto? 200 ml di olio mi sembravano eccessivi, ma devo ammettere che purtroppo non sono molto esperta in cucina…

  9. Comment di Naria — 9 gennaio 2012 @ 7:14 pm

    Che capolavoro!!!!Ma possibile che anche le ricette più complicate fatte da te sembrano facilissime da far venir voglia di provarle subito?Bacini ;)

  10. Comment di Marta — 9 gennaio 2012 @ 7:43 pm

    Anch’io uso le castagne per lo più per le caldarroste..oppure per la marmellata…ora ho un incentivo in più!Anyway…ecco perchè non riesco ad accedere al forum!!!Iniziavo a preoccuparmi!!!Sai qual è la cosa più bella delle tue ricette,Flavia?sono di sicura riuscita…beh..a parte il mio cronico impedimento per lo chiffon cake :( Spupazza un pò la piccoletta da parte mia!!!!

  11. Comment di Roberta — 9 gennaio 2012 @ 8:07 pm

    bellissimo e buonissimo, l’avevo già intravisto sulla rivista della prova del cuoco… ke buone le castagne!!!

  12. Comment di apina — 9 gennaio 2012 @ 8:25 pm

    Di questo dolce ne ho sempre sentito parlare ma non pensavo fosse così semplice questo dolce!!!! Comunque lo provo se trovo i marroni!!!

  13. Comment di Silvia 73 — 9 gennaio 2012 @ 8:51 pm

    Ciao Misya, non amo molto i dolci di castagne, ma vista la semplicità di questo tuo, e che tra l’altro vivo in un paesino circondato da castagneti, provero’ sicuramente a farlo in quache occasione, da dividerlo con i miei cari

  14. Comment di Roberta — 9 gennaio 2012 @ 11:40 pm

    Ma a me va già superveloce e si nota la differenza! A volte mi chiedo se non sia il caso di salvarsi tutte le tue preziose ricette, nel caso un giorno ti dovessi stancare del blog! Un bacio forte, sei preziosa….

  15. Comment di Roberta — 10 gennaio 2012 @ 6:14 am

    Scusa Flavia, sono di nuovo Roberta che, invece di dormire, naviga in internet. Ma sbaglio o “Le ricette di gnam gnam” ti copia in maniera spudorata? Ho appena confrontato il riso alla cantonese ed ha postato anche le tue foto!! No comment! Ma sul sito della tipa commenterò e come!!!

  16. Comment di rosita — 10 gennaio 2012 @ 9:00 am

    x Roberta: Mi permetto di risponderti io, stai tranquilla, Flavia ed Elena ( di GnamGnam) sono molto amiche e se guardi bene troverai anche “ricette a quattro mani” che loro due hanno appunto realizzato insieme!!

  17. Comment di rosita — 10 gennaio 2012 @ 9:21 am

    Misya, che dirti? Pur amando tantissimo il Mont Blanc, non ho mai avuto il coraggio di farlo da sola, ma come al solito le tue ricette fanno diventare semplici anche le cose che sembrano complicate, x cui non è detto che prima o poi non mi lanci anche in quest’impresa!! Grazie carissima, bacioni ad Elisa(bella)!!

  18. Comment di Sammy — 10 gennaio 2012 @ 11:22 am

    Che bello questo dolce no l’ho mai assaggiato però mi ispira molto, un pò lunga come preparazione ma secondo me ne vale la pena….buon 2012 a tutte le cuochine e a presto Sammy…

  19. Comment di SimoCuriosa — 10 gennaio 2012 @ 12:13 pm

    eh noooo ! basta con i dolci via… un po’ di ricettine light??

  20. Comment di Bibi — 10 gennaio 2012 @ 1:24 pm

    La marmellata di castagne mi piace tanto, il montblanc non ho avuto mai occasione di mangiarlo…Ho l’impressione che sia dolcissimo e quindi da servire in miniporzioni altrimenti diventa “troppo stucchevole”….
    Mi mancava l’appuntamento dolce del lunedì!Sono quindi felice di aver trovato questa ricetta.
    Complimenti Misya x tutto quello che stai facendo x noi…Buon lavoro a te e ad Ivano(che sicuramente ti avrà aiutato!).
    Un saluto di cuore anche ad “Apina-ovettokinder”.

  21. Comment di dana — 10 gennaio 2012 @ 1:41 pm

    che dire è spettacolare, se trovo i marroni forse lo provo e chi se ne frega della dieta!

  22. Comment di daniela — 10 gennaio 2012 @ 5:06 pm

    ciao come va con la piccola elisa?

  23. Comment di Thefra — 10 gennaio 2012 @ 5:14 pm

    sto a dietaaaaaaaaaaaaaa che sofferenza inifinita T_T

  24. Comment di sonia — 10 gennaio 2012 @ 7:21 pm

    ciao misya,devo propio provare questo dolce,deve essere buonissimo!!
    hai mai cucinato le lasagne con gli spinaci?se si,potresti dirmi come farle?un bacio alla piccola elisa e anche alla mamma,un bacio

  25. Comment di pesciolina 79 — 10 gennaio 2012 @ 7:36 pm

    si possono sostituire le castagne con dei frutti di bosco?le castagne non le godo tanto

  26. Comment di albaincucina — 10 gennaio 2012 @ 7:48 pm

    Ma sei bravissima e’ meraviglioso questo mont blanc
    sara’ sicuramente buonissimo. provero’ a farlo ! ciao albaincucina

  27. Comment di simona — 10 gennaio 2012 @ 8:44 pm

    Che dolce!!!! E’ veramente da fine pranzo importante!!!! Anche io di solito mi fermo alle caldarroste, ma questo…..ciaociao

  28. Comment di Francesca — 10 gennaio 2012 @ 9:28 pm

    Ciao Flavia,complimentissimi per il sito e le ricette,che sono semplici e spiegate bene.Per quanto riguarda la tua collaborazione con la prova del cuoco,ti faccio i miei complimenti,è proprio un bel trampolino per il sito.Ma mi chiedevo?per poter pubblicare su un giornale così,bisogna pagare,ti contattano loro,oppure conoscevi già la redazione?Non prenderla come una critica ,la mia è solo curiosità.Un bacione a te e alla piccolina.

  29. Comment di Roberta — 11 gennaio 2012 @ 12:00 am

    Grazie, Rosita per la risposta. Mi sono ritrovata sul sito di gnam gnam perchè posta molte ricette per celiaci. Adesso che mi hai detto che non è una copiona ci andrò più tranquillamente :-)

  30. Comment di rosita — 11 gennaio 2012 @ 9:55 am

    Prego, Roberta, figurati! I siti di cucina che riesco a guardare non sono più di cinque o sei (anche x questioni di tempo!) ma quello di Flavia e quello di Elena sono in assoluto i miei preferiti!! Ciao e….buona cucina!!

  31. Comment di corallina — 28 gennaio 2012 @ 1:09 pm

    io adopero le castagne surgelate, ci sono anche già cotte. E’ vero sbucciarle è terribile

  32. Comment di stella — 27 maggio 2012 @ 5:07 pm

    ciao mi sapete dire dove si trovano le castagne surgelate?

  33. Comment di Misya — 28 maggio 2012 @ 9:15 pm

    stella io una volta le ho viste da metro

  34. Comment di corallina — 5 giugno 2012 @ 7:12 pm

    usate le castagne surgelate !!!! eviterete tutti i fastidi,Esistono anche surgelate e precotte addirittura
    ho risparmiato tutto il tempo di cottura
    Si vendono in alcuni negozi di surgelati

  35. Comment di adriana — 13 dicembre 2012 @ 2:15 pm

    ciao Misya,
    posso usare la farina di castagne al posto delle castagne fresche?
    grazie

  36. Comment di batigabriel — 7 dicembre 2013 @ 11:15 am

    Naaa non mi piace sentir parlare male di Elena è di una gentilezza ESTREMA! risponde sempre e dà consigli molto utili, anche quando qualcuno di noi “martella”…e risponde anche in fretta di modo da consentirti di preparare subito la ricetta! cosa che qui, pur essendo Flavia deliziosa, non accade.
    ps: ma come faccio a fare sto montblanc con le castagnacce marce di questi anni???per salvarne 600 gr devo metterne a bollire 4 chili!

      
TAGS: Ricette di Montblanc | Ricetta Montblanc | Montblanc