Questo sito contribuisce alla audience di donnamoderna.com
Stai leggendo la guida Centrifugati: come farli in casa

Centrifugati: come farli in casa

I centrifugati sono delle bevande naturali a base di frutta o verdura, simili ai succhi di frutta, conosciuti da lungo tempo ma che hanno preso piede negli ultimi anni, soprattutto grazie alle diete dei divi di Hollywood, ma anche grazie a una ritrovata passione per diete salutari e, ultimamente, dell’homemade.

Preparati a partire da frutta e verdure fresche non sbucciate, sono ricchi di vitamine, sali minerali e antiossidanti, tutti elementi preziosi per il nostro organismo, sono disintossicanti, rinfrescanti e nutrienti, perfetti per le diete o per una pausa dissetante, fresca e leggera dal tran tran quotidiano: un vero toccasana per salute e bellezza.

Sono venuti tanto in auge che si iniziano persino a vedere negli esercizi commerciali… ma ovviamente tendono ad essere un po’ cari, per di più non si può neanche valutare la scelta dei prodotti. Inoltre se si ha l’apparecchio (centrifuga) in casa sono anche estremamente facili da fare, quindi… perché non provare a farli in casa? Scoprite con me come preparare un centrifugato e fare un pieno di vitamine in poco tempo!

fare centrifugati

Come fare i centrifugati in casa

I centrifugati, abbiamo detto, ricordano un po’ il classico succo di frutta che si compra al supermercato. Contrariamente a quest’ultimo, però, sono preparati con materie prime crude e scartano polpa e fibre, ottenendo solo puro succo.

Innanzitutto, come funziona la centrifuga? Il principio del funzionamento di una centrifuga per uso domestico è molto semplice: gli alimenti vengono sminuzzati finemente tramite una grattugia molto affilata, quindi il succo viene separato dalla parte solida mediante una componente che gira a velocità molto elevata e che sfrutta la forza centrifuga (da cui il nome).
Essenzialmente, è un po’ come avere uno spremiagrumi elettrico davvero molto potente e decisamente più efficiente (nessun rischio di ritrovare semini o pezzetti di polpa nel bicchiere, una volta finito!). Tra l’altro a centrifuga vi consentirà di spremere succo anche da frutta e verdura che normalmente non si usano per le spremute, come i frutti di bosco o le mele.

Quali sono allora i vantaggi e gli svantaggi della centrifuga rispetto a un frullatore o a un estrattore di succo? Vediamoli insieme:

  • Svantaggi
    1. Bisogna lavare bene i prodotti prima di utilizzarli
    2. Il funzionamento è piuttosto rumoroso
    3. Si produce una elevata quantitĂ  di materiale di scarto, che comprende quasi tutte le fibre e una parte dei nutrienti
  • Vantaggi
    1. Non c’è bisogno di mondare frutta e verdura prima di usarli
    2. Il centrifugato conterrĂ  anche i nutrienti presenti nella buccia
    3. Si ottiene succo anche da frutta e verdura compatta o “non spremibile”
    4. I centrifugati sono piĂą digeribili
    5. Si possono unire frutti o verdure di tipi diversi

Per fare un centrifugato dovete innanzitutto scegliere le materie prime.
Potete centrifugare un unico tipo di frutta (o di verdura), di mischiare più tipi di frutta (o verdura) insieme tra loro, o ancora optare per un centrifugato misto di frutta e verdura insieme. Un esempio per tutti: il classico gusto ACE, con arancia, limone e carota, perfetto sia per l’estate che per l’inverno in quanto pieno di betacarotene, che aiuta l’abbronzatura, e di vitamina C, che aiuta il sistema immunitario. Ma ce ne sono molti altri, magari detox o che possono essere d’aiuto in una dieta dimagrante.

Scegliete sempre e comunque prodotti di stagione, rigorosamente freschi, che siano ben maturi, possibilmente provenienti da coltivazione biologica (in caso contrario, è meglio sbucciarli), lavateli con cura sotto l’acqua corrente e quindi procedete secondo le istruzioni dell’apparecchio (in linea di massima basta posizionare un contenitore sotto all’ugello, avviare la centrifuga e infilare poco per volta i prodotti nello spazio apposito).

Per quanto riguarda gli abbinamenti, potete andare semplicemente a gusto, oppure optare per una scelta dettata dalla funzionalitĂ , selezionando i prodotti in base alle loro proprietĂ .
Ecco qui alcuni esempi di frutta e verdura con proprietĂ  benefiche:

  • Per depurare e disintossicare l’organismo: ananas, cavolo rosso, cetriolo, curcuma, finocchio, limone, melograno, mirtilli, sedano, zenzero
  • Per prevenire raffreddore e influenza: arancia, cavolfiore e cavolo verza, kiwi, limone, peperone e peperoncino, zenzero
  • Per drenare e combattere la ritenzione idrica: ananas, anguria, barbabietola, cavoletti di Bruxelles, finocchio, lattuga, mirtilli

Trucco: gli scarti (polpa e buccia) della centrifuga sono ricchi di fibre, vitamine e nutrienti. Se avete usato prodotti biologici, non buttate i materiali di scarto depositati nel cestello della centrifuga: riciclateli! Quelli proveniente dalla verdura potete aggiungerli in un dado fatto in casa o in un rustico, quelli derivanti dalla frutta potete aggiungerli nell’impasto di un dolce.
In alternativa, uniteli agli altri ingredienti quando preparate la pappa dei vostri amici a 4 zampe (controllando prima che si tratta di alimenti consentiti dal veterinario), o ancora, metteteli nella compostiera per poi concimare le piante in giardino!

Ricordate: i centrifugati vanno preparati sul momento e consumati subito, perché conservandoli resterebbero, sì, freschi e dissetanti, ma perderebbero tutte le loro proprietà benefiche!

Visto com’è facile? E in più, niente zuccheri, additivi o conservanti… Correte in cucina, scegliete l’abbinamento che fa per voi e preparatevi il vostro concentrato di freschezza e salute quotidiano!

fare centrifugati a casa

Guide correlate

qualche utile consiglio in proposito
Come fare i succhi di frutta in casa

Come fare i succhi di frutta in casa

I succhi di frutta sono bevande a base di frutta ricavate dalla spremitura di 1 o piĂą tipi di frutta [...]
Acqua detox: come prepararla

Acqua detox: come prepararla

Da un po’ di tempo a questa parte sempre piĂą spesso sentiamo parlare dell’acqua detox: si tratta di una sorta [...]