Questo sito contribuisce alla audience di donnamoderna.com
Stai leggendo la guida Come colorare le uova

Come colorare le uova

Nel periodo di Pasqua si festeggia in maniera diversa a seconda delle località: in ogni zona d’Italia e in ogni paese del mondo ci sono usi e tradizioni davvero particolari.
Lo scambiarsi le uova di cioccolato come dono è una tradizione molto antica e diffusa in quasi tutto il mondo, ma forse non tutti sanno che, anticamente, le uova che venivano donate non erano di cioccolato, ma vere, come simbolo della vita che nasce.

 

Storia delle uova colorate
In alcune zone d’Italia, come nell’isola di Ischia (antica colonia greca), ad esempio, è ancora molto viva la tradizione di regalare ed ornare la tavola di Pasqua con le uova sode colorate.
Gli ischitani ancora oggi, come insegnato loro dagli antichi coloni greci, colorano le uova di Pasqua con la robbia (Rubia Tinctorium), una pianta in grado di colorare le uova di un bel rosso rubino.

Durante il Medioevo, poi, le uova oltre che colorate sono state anche dipinte. Anche qui si prediligeva il colore rosso in quanto si narra che quando Maria annunciò la resurrezione di Cristo, Pietro incredulo disse che ci avrebbe creduto soltanto se le uova che portava si sarebbero tinte di rosso, e così fu.

uova colorate

Come colorare le uova
Se anche voi volete provare a continuare questa bella tradizione, ecco come fare.
Per preparare le uova colorate il periodo ideale è la settimana santa e potranno essere mangiate a Pasqua.

Le metodologie sono due, una interessa le uova sode, l’altra i soli gusci.
Nel primo caso, trattandosi di uova sode e quindi commestibili è preferibile utilizzare soltanto i coloranti alimentari o comunque coloranti naturali e sicuri per la salute.

Riempite un pentolino con dell’acqua tiepida con all’interno sciolto il colorante, che può essere acquistato oppure fatto in casa in modo naturale.
Attenzione ad utilizzare un quantitativo di colorante sufficiente a colorare la quantità d’acqua. Aggiungete al colorante un paio di cucchiai d’aceto, quindi immergetevi le uova e lasciatele in immersione, portando il tutto sul fuoco per una decina di minuti. Avrete così le vostre uova colorate!

Se invece preferite decorare i gusci, fate un buco ad ognuna delle due estremità delle stesse e soffiate con forza in uno dei due buchi, facendo uscire il contenuto dell’uovo dall’altro lato. Potrete quindi attaccare sulla loro superficie degli stencil, delle foglie o del nastro adesivo ed immergetele nell’acqua colorata. Una volta colorati i gusci, rimuovendo il materiale che avevate attaccato troverete dei simpatici disegni.
A questo punto, potete decidere di decorarle ulteriormente, ad esempio con dei nastrini colorati o addirittura dei fiori.

Un’ottimo modo per ornare la vostra tavola delle feste!

 

Guide correlate

qualche utile consiglio sui coloranti alimentari
Coloranti naturali: come farli in casa

Coloranti naturali: come farli in casa

Quando prepariamo una ricetta, la sua buona riuscita non dipende esclusivamente dal suo buon sapore, ma anche dal suo aspetto [...]

Scheda ingrediente

leggi informazioni utili sui coloranti alimentari
Coloranti alimentari

Coloranti alimentari

I coloranti alimentari: cosa sono I coloranti alimentari sono pigmenti non tossici utilizzati per fornire all’alimento una determinata colorazione. Sono [...]