Questo sito contribuisce alla audience di donnamoderna.com
Stai leggendo la guida Come cucinare i fiori di zucca

Come cucinare i fiori di zucca

I fiori di zucca sono, per l’appunto, i fiori di colore giallo-arancio prodotti dalla pianta di quell’amatissimo ortaggio tipicamente autunnale (anche se a Napoli ne abbiamo anche una saporita varietà estiva): la zucca.

Nonostante si tenda a chiamarli tutti fiori di zucca, spesso si tende a confondere fra questi e i fiori di zucchina, che sono in realtà quelli più diffusi e che si trovano più facilmente in commercio. Si differenziano da questi per forma, colore e dimensioni: i fiori di zucca, infatti, sono tendenzialmente meno aranciati, più piccoli e con i petali meno appuntiti. Tendenzialmente, sono anche più profumati dei fiori di zucchina.
Curiosità: se avete un orto coltivato a zucche, attenzione ai fiori che cogliete! Zucca e zucchine, infatti, hanno sia fiori maschili che femminili. Per massimizzare la produzione, infatti, conviene cogliere soprattutto i fiori maschili (lasciatene però qualcuno perché le api possano impollinare i fiori femminili), in quanto i fiori femminili sono quelli che si tramutano poi in frutto (nel caso della zucca: le zucchine invece nascono sotto al fiore). Per distinguerli, basta osservare gli stami interni o gli steli. Lo stelo dei fiori maschili resta infatti sottile, mentre quelli femminili tendono a ingrossarsi per dar luogo al frutto. Per quanto riguarda invece gli stami, quelli femminili sono ingrossati, ma senza polline, al contrario invece di quelli maschili.

Che si tratti di fiori di zucca o di zucchine, comunque, la sostanza è che sono non solo commestibili, ma proprio buoni, addirittura ricercati, grazie al loro sapore particolare e delicato, perfetti per preparare tante ricettine deliziose che li hanno fatti entrare di diritto nella tradizione culinaria di tante regioni italiane.
Ma voi, questi fiori di zucca, sapete come cucinarli? Scopritelo con me!

cucinare fiori zucca
Come si cucinano i fiori di zucca

Fiori di zucca e di zucchina, abbiamo detto, sono diversi, eppure talmente tanto simili da poter essere scelti, puliti e cucinati nello stesso modo…. E qui a Napoli di solito sono chiamati entrambi “fiorilli”.

Quando comprate i fiori di zucca, scegliete quelli dalla corolla più turgida e dal colore più brillante, senza parti troppo morbide o scure.
Ricordate: una volta raccolti i fiori di zucchina si conservano molto poco, quindi comprateli per cucinarli subito, o, mal che vada, conservateli in frigorifero per non più di 1-2 giorni.

Acquistandoli quando sono già leggermente aperti avrete meno difficoltà a pulirli e farcirli, ma andranno consumati ancora più rapidamente.
Il vantaggio dei fiori di zucca è che sono molto versatili e si prestano a ricette facili e veloci, o anche più complesse ed elaborate. Lo svantaggio è… che sono molto versatili, e decidere quale delle tante deliziose ricette preferite non sarà affatto facile!

Solitamente si prestano molto bene ad essere fritti (e chi non adora i fiori di zucca fritti?), di solito con l’utilizzo di una pastella per fritti semplice e leggera, ma anche qui ci sarebbe da sbizzarrirsi!

A Napoli amiamo particolarmente i fiori di zucca in pastella, ma le ricette con fiori di zucca sono tante, molto diverse tra loro.

Uno degli abbinamenti classici è con mozzarella e acciuga, ma si prestano bene anche a ripieni a base di ricotta e prosciutto, o addirittura di carne: comunque li farete, i fiori di zucca ripieni saranno sempre deliziosi.
Potete prepararli assoluti o ripieni, fritti o al forno, per poi servirli come antipasto o secondo piatto… o anche usarli per preparare piatti più elaborati: da una semplice pizza, a una torta salata, fino ad arrivare a sfiziosissimi timballini monoporzione, magari ripieni di risotto alla zucca, o altri delicati primi piatti: anche una semplice pasta con i fiori di zucca potrebbe fare la felicità dei vostri commensali.

Come pulire i fiori di zucca

Pulire i fiori di zucca è un’operazione molto veloce e per nulla difficile che potremmo suddividere in 5 semplicissimi passaggi:

Passaggio 1: Eliminate con le dita le escrescenze laterali del fiore.
Passaggio 2: Con un coltello tagliate il gambo alla base.
Passaggio 3: Aprite delicatamente il fiore e rimuovete il pistillo centrale che altrimenti donerà un sapore amaro alle vostre preparazioni.
Passaggio 4: Sciacquate velocemente il fiore avendo cura di eliminare gli eventuali parassiti annidati al suo interno.
Passaggio 5: Metteteli ad asciugare su un canovaccio pulito.

1 pulire fiori di zucca
Consiglio
Pulite i vostri fiori di zucca solo nel momento in cui sarete certi di poterli impiegare in cucina. Nell’attesa potrete invece metterli in un vaso con dell’acqua per garantirgli una sopravvivenza di qualche ora in più.

Visto quanti spunti? E allora che aspettate? Correte in cucina e preparate qualche ricetta sfiziosa e golosa con i fiori di zucca che farà leccare i baffi ai vostri ospiti!

Ricette con

scopri cosa preparare con i fiori di zucca

Ricette correlate

tante ricette per cucinare i fiori di zucca

Guide correlate

qualche utile consiglio per preparare i fiori di zucca
Come fare la pastella

Come fare la pastella

Uno dei segreti per preparare un ottimo fritto, soprattutto di verdure (ma non solo), è trovare la pastella giusta per [...]
Come cucinare le zucchine

Come cucinare le zucchine

In questa guida vi indicherò come gustare al meglio questo ortaggio, parlandovi dei tagli, delle preparazioni più tradizionali e di [...]