Questo sito contribuisce alla audience di donnamoderna.com
Stai leggendo la guida Come cuocere le verdure al microonde

Come cuocere le verdure al microonde

Tra gli alimenti che dovremmo maggiormente consumare ci sono le verdure.

Fresche, saporite e povere di grassi, possono essere impiegate dall’antipasto fino al dolce (in alcuni casi) ma va anche detto che sono impegnative da preparare. Quando i ritmi quotidiani della vita risultano essere frenetici è davvero molto difficile però riuscire a portarle in tavola, come fare quindi? In questi casi ci può venire in soccorso il microonde! Dopo aver lavato ed asciugato le verdure ecco che basterà cuocerle per pochi minuti e saranno già pronte da portare in tavola. Se state pensando che cuocere le verdure al microonde possa essere qualcosa di obbrobrioso vi sbagliate di grosso: questo tipo di cottura aiuta a preservare il loro sapore e tutte le sostanze nutritive che con la bollitura, ad esempio, andrebbero perse.

Per preparare delle ottime verdure al microonde non ci vuole poi tanto, basterà infatti solo conoscere quali ortaggi poter utilizzare, i loro tempi di cottura e qualche piccolo accorgimento.

Come cuocere le verdure al microonde

Innanzitutto è importante sapere che la parte più esterna delle verdure, la buccia, è quella che contiene il maggior numero di antiossidanti. E’ preferibile infatti, quando possibile ovviamente, consumare gli ortaggi senza rimuoverla, in questo modo il nostro organismo ne trarrà diversi benefici.

 

Ecco dunque alcuni consigli utili per cuocere le verdure al microonde:

 

Contenitore da utilizzare

Scegliere il contenitore giusto per la cottura è il primo passo da fare. La maggior parte delle pirofile utilizzate per il forno non sono adatte, purtroppo, al microonde e rischiano di rompersi. Anche i contenitori adatti al microonde però non sono tutti uguali ed è fondamentale constatare se quello da utilizzare sia idoneo alla cottura e non solo al riscaldamento dei cibi.

 

Come tagliare e cuocere le verdure

Il taglio delle verdure condiziona ovviamente la loro cottura e quindi la preparazione finale. Tutte le verdure che hanno la foglia larga (radicchio, lattuga e bietole ad esempio) vanno lavate, tagliate in parti simili e messe direttamente all’interno del contenitore per microonde. Possono essere cotte con o senza condimento, in base alla propria scelta personale. Per preparare invece carciofi, carote e sedano bisognerà aggiungere dell’acqua e condirle direttamente quando saranno pronte. Le patate hanno invece due sistemi di cottura, quello con l’acqua e quello senza. Il primo è lo stesso da utilizzare per carciofi, carote, sedano e perfetto inoltre anche con pomodori e cipolle, stessa cosa vale per melanzane al microonde, zucchini al microonde e peperoni al microonde. Il secondo invece, più rapido, consiste nel bucherellare le patate con i rebbi di una forchetta e di avvolgerle nella pellicola alimentare. La loro buccia dovrà essere rimossa solo successivamente.

chips di patate al microonde

Tempi di cottura

I tempi di cottura variano ovviamente da verdura a verdura ed anche in base alla temperatura impostata. Ad ogni modo possiamo dire che andranno calcolati all’incirca 8-10 minuti, avendo cura di girare le verdure a metà cottura, ed ulteriori minuti per far riposare gli alimenti prima di estrarli.

 

Ecco alcuni esempi di modalità e tempi di cottura delle verdure:

 

Carote (a rondelle) = 400 grammi con ½ dl d’acqua in pirofila con coperchio per 8 minuti + 4 minuti di riposo.

Cavolfiore (a mazzetti) o Broccoli = 500 grammi con ½ dl d’acqua in pirofila con coperchio per 8 minuti + 2 minuti di riposo.

Finocchi (in quarti) = 300 grammi con ½ dl d’acqua in pirofila con coperchio per 4 minuti + 2 minuti di riposo.

Funghi (a pezzi) = 500 grammi in pirofila con coperchio per 5 minuti + 4 minuti di riposo senza coperchio.

Melanzane (a fette o a tocchetti) = 500 grammi in pirofila con coperchio per 6 minuti + 3 minuti di riposo senza coperchio. In alternativa sul piatto crisp, con funzione crisp, per 10 minuti.

Peperoni (interi) = Su piatto crisp per 16 minuti + 1 ora di riposo con coperchio in pirofila.

Piselli = 250 grammi con ¼ dl d’acqua in pirofila con coperchio per 6 minuti + 3 minuti di riposo.

Pomodori tondi (a metà) = Su piatto crisp per 20 minuti + 4 minuti di riposo.

Pomodori (a tocchetti) = 400 grammi in pirofila senza coperchio per 10 minuti.

Porri (a fette) 300 grammi con ¼ dl d’acqua in pirofila con coperchio per 4 minuti + 3 minuti di riposo.

Spinaci = 500 grammi in pirofila con coperchio per 7 minuti + 4 di riposo.

Zucchine (a metà e svuotate) = 500 grammi su piatto crisp per 10 minuti + 2 minuti di riposo.

Zucchine (a tocchetti) = 500 grammi in pirofila con con coperchio per 6 minuti + 2 minuti di riposo.

 

Tutte le verdure cotte al microonde possono essere condite secondo i propri gusti personali e servite tiepide o fredde, così come sono oppure aggiunte ad altri ingredienti.

Salva

ricette al microonde

scopri cosa preparare al microonde

guide correlate

qualche utile consiglio sul microonde
Cucinare con il microonde

Cucinare con il microonde

Il forno a microonde Forse non tutti sanno che il forno, oltre ad essere un valido aiuto per riscaldare o [...]
10 utili trucchi per il forno a microonde

10 utili trucchi per il forno a microonde

Il forno a microonde, si sa, è amato da tanti e odiato da tanti altri. È vero che bisogna saperlo [...]