Questo sito contribuisce alla audience di donnamoderna.com
Stai leggendo la guida Come usare i coloranti alimentari

Come usare i coloranti alimentari

I coloranti alimentari sono quelle sostanze, organiche o inorganiche, che servono a personalizzare dolci, torte e tutte quelle preparazioni culinarie che si vogliono rendere super colorate e quindi maggiormente invitanti.

Molto spesso l’uso di questi coloranti serve anche a dolcificare, conservare al meglio l’aspetto estetico della ricetta o a rafforzarne l’idea del sapore (come ad esempio nel caso del colorante giallo se viene impiegato per i cibi al gusto di limone).

E’ molto importante sapere che non si tratta di coloranti alimentari nocivi, anche se non hanno alcuna proprietà nutritiva.  Questi sono unicamente indispensabili nel rendere bellissime tutte le nostre decorazioni in cucina.

Come scegliere i coloranti alimentari

I coloranti alimentari sono di vario tipo, ognuno di questi adatto ad una specifica base. In commercio è possibile infatti trovare quelli idrosolubili, da utilizzare nei prodotti a base di acqua (come nel caso della panna montata), oppure quelli liposolubili, da accostare a prodotti a base grassa (come nel caso della pasta di mandorle o del cioccolato).

E’ quindi possibile reperire dei coloranti in polvere, in pasta, liquidi, in gel ma anche spray e addirittura sotto forma di pennarelli. Ovviamente parliamo sempre di prodotti alimentari.

Come usare i coloranti alimentari

Come già abbiamo accennato, ognuno di questi coloranti va accostato a specifici alimenti.

Ecco quindi quali è possibile utilizzare ed in che modo:

 

Coloranti Alimentari Liquidi

Ideali in particolar modo per le farce e le mousse, i coloranti alimentari liquidi vengono comunque impiegati nella colorazione della glassa all’acqua, la ghiaccia reale ed anche la pasta di zucchero. Facilmente però possono cambiare la consistenza della glassa, ecco perché è importante che venga inserita una goccia alla volta, al composto da dover colorare, seppur non si tratti di coloranti poi così concentrati.

 

Coloranti Alimentari in Gel

Per i coloranti alimentari in gel non esiste una dose sempre uguale da poter utilizzare. Questi coloranti infatti, nonostante abbiano un’ottima pigmentazione, si lasciano influenzare molto facilmente dalla colorazione dell’impasto nel quale vengono inseriti. Per evitare ogni tipo di errore è quindi opportuno utilizzare sempre delle piccole dosi, avendo comunque la possibilità di aggiungerne ancora poi successivamente.

Coloranti alimentari

 

Coloranti Alimentari in Pasta

Decisamente accesi e concentrati, i coloranti in pasta sono tra quelli maggiormente diffusi. Vengono utilizzati soprattutto per la pasta di zucchero, aggiungendone una piccolissima parte alla base bianca che dovrà essere lavorata energicamente, ma possono anche essere messi negli impasti liquidi. Ciò che è molto importante sapere è che tutti i coloranti alimentari in pasta vanno diluiti unicamente con liquidi omonimi, allungandoli con acqua infatti si rischia di fargli perdere addirittura il 50% della loro lucentezza. Il loro maggior vantaggio è che non modificano affatto la consistenza degli alimenti coi quali entrano in contatto.

 

Coloranti Alimentari in Polvere

Possono essere diluiti in alcol, albume o acqua ma il più delle volte si utilizzano così come sono. Sono perfetti per creare un aspetto realistico nelle decorazioni dettagliate di foglie e fiori in pasta di zucchero, vengono impiegati però anche nei formaggi cremosi, il burro o le creme che hanno come base lo zucchero a velo. Insomma, i coloranti alimentari in polvere sono molto utili anche nella realizzazione di bellissimi e coloratissimi frosting.

 

Pennarelli Alimentari

Servono per le piccole decorazioni e sono dei veri e propri pennarelli, ovviamente non sono coloranti alimentari tossici. Si utilizzano scrivendo normalmente e vanno bene sulle caramelle, pasta per brioche, pasta di zucchero, cioccolato solidificato, insomma un po’ su tutto purché sia ben asciutto.

 

Coloranti Alimentari Spray

Comodissimi da usare, con un semplice spruzzo di questi spray è possibile ricoprire perfettamente tutta la superficie da trasformare. Un altro importante vantaggio di questi coloranti è che sono davvero alla portata di tutti, vista l’estrema semplicità con la quale possono essere utilizzati. Generalmente vengono acquistati nei colori bronzo, argento ed oro, per donare un effetto maggiormente luminoso alle ricette.

 

Ma oltre ai coloranti da acquistare esistono anche quelli che possiamo preparare noi stessi in casa, i coloranti alimentari naturali. Tra i coloranti alimentari fai da te più comuni ci sono quelli a base di verdure e frutta.

 

Coloranti Alimentari di Verdure

Quante volte vi è capitato di non riuscire a rimuovere con facilità delle macchie di cibo da superfici e indumenti? Facendone una purea è possibile crear il colore verde con gli spinaci, il rosso con le barbabietole o l’arancione con zucche e carote. Sono tantissime le verdure da poter sfruttare come coloranti alimentari, con il vantaggio di utilizzare prodotti naturali al 100% restando comodamente a casa.

 

Coloranti Alimentari di Frutta

Anche la frutta non è certo da meno! Con i mirtilli è possibile ottenere il colore blu, con le more il viola, con fragole, mirtilli rossi e lamponi il rosso e così via.

ricette con coloranti alimentari

scopri cosa preparare con i coloranti alimentari

guide correlate

qualche utile consiglio sui coloranti alimentari
Coloranti alimentari

Coloranti alimentari

I coloranti alimentari: cosa sono I coloranti alimentari sono pigmenti non tossici utilizzati per fornire all’alimento una determinata colorazione. Sono [...]
Come scrivere sulle torte

Come scrivere sulle torte

Un tocco in più che possiamo dare alla nostra torta, soprattutto se si tratta di una torta augurale è la [...]

scheda ingrediente

leggi informazioni interessanti sui coloranti alimentari
Coloranti alimentari

Coloranti alimentari

I coloranti alimentari: cosa sono I coloranti alimentari sono pigmenti non tossici utilizzati per fornire all’alimento una determinata colorazione. Sono [...]