Questo sito contribuisce alla audience di donnamoderna.com
Stai leggendo l'ingrediente Astice

Astice

Astice

L’ astice: cos’ è

L’astice, conosciuto meglio come astice europeo (Homarus gammarus) è un crostaceo della famiglia Nephropidae, formato da due paia d’antenne, un paio corte e un paio lunghe. Le due chele non sono simmetriche, ciò ne agevola alcuni movimenti, e il colore tipico è un bluastro con chiazze rosse e gialle. Questa specie marina può raggiungere il mezzo metro di lunghezza, ma di norma le misure vanno dai 30 ai 40 centimetri.

L’ astice: reperibilità e pesca

Vive soprattutto nelle acque dell’oceano Atlantico e della Scandinavia. Alcuni esemplari vengono, però, pescati anche nelle Azzorre e nel Mediterraneo, soprattutto a ridosso del Marocco. Il suo habitat sono le rocce sottomarine e quasi mai scende sotto i 150 metri di profondità.

La pesca dell’astice viene effettuata nei pressi delle rocce usando un attrezzo chiamato nasse, creato apposta per la pesca dei crostacei. Le esche sono solitamente pesci come polpo o seppia. Secondo le stime della FAO, ogni anno sono pescate circa 2000 tonnellate d’astice e il suo prezzo sul mercato si aggira intorno ai 60 euro in negozio.

L’ astice: valori nutrizionali

Gli astici sono crostacei ricchi di proteine ma poveri di grassi, inoltre non contengono carboidrati ed apportano pochissime calorie, sono particolarmente  consigliati quindi, oltre che ai buongustai, anche a coloro che sono a dieta, ma non a coloro che soffrono  di  colesterolo alto, essendone ricchi.   Gli astici sono altresì sconsigliati in caso di gotta e/o iperuricemia. Gli astici apportano anche  un buon quantitativo di vitamine, in particolare di quelle del gruppo B, in particolare di Niacina (vit. PP). Va sottolineato anche il contenuto considerevole di sali minerali, in particolare potassio e fosforo. Per amor di  completezza va detto che l’ astice è un alimento allergizzante,  sconsigliabile quindi in gravidanza, in allattamento e nei soggetti allergici.

L’ astice: utilizzo in cucina

In cucina l’astice si prepara sia come primo, grazie ai sughetti che si possono ricavare e sia come secondo. Molto buone sono, infatti, le ricette di astice gratinato, realizzate per lo più per le feste, dal sapore delizioso e leggero. Altro piatto famoso è spaghetti con astice e porro, ma  anche il semplice astice bollito o alla catalana, fanno sempre unì ottima riuscita in tavola. L’  astice, proprio  come ogni altro crostaceo o frutto  di mare, andrebbe preparato in maniera piuttosto semplice, per esaltare e non coprire la delicatezza delle sue carni, esiste però una ricetta che fa eccezione, ovvero l’  astice alla Catalana! Questa ricetta spagnola può essere servita come  antipasto o secondo piatto e si prepara lasciando a bagno la cipolla rossa in acqua ed aceto, intanto si cuoce l’ astice lessandolo e se ne ricava la polpa, la  quale deve essere mescolata con olio, limone, sale e pepe macinato. Il composto ottenuto viene poi adagiata su di un letto di pomodori conditi ed infine si guarnisce con la cipolla scolata.

Piccola curiosità:

Nell’ immaginario comune, l’astice e l’aragosta sono un po’ la stessa cosa. Le due specie, invece, sono del tutto diverse in quanto derivano da famiglie biologicamente differenti. Alcuni biologi marini per spiegare la diversità tra i due esemplari utilizzano come similitudine la stessa distanza che intercorre tra un cane e un gatto. L’astice inoltre ha un carapace ricco di chitina, che libera chitosano, utilizzato negli integratori alimentari dimagranti.


Leggi tutte le ricette con astice

GUIDE CORRELATE

QUALCHE UTILE CONSIGLIO PER PREPARARE L'astice
Come cucinare l’astice

Come cucinare l’astice

L’astice è un crostaceo particolarmente apprezzato per il suo sapore ricco ma al tempo stesso delicato. Ha un corpo robusto [...]

Ricette con astice

Ultime ricette con l'ingrediente astice