Questo sito contribuisce alla audience di donnamoderna.com
Stai leggendo l'ingrediente Avena

Avena

Avena

Cos’è:
L’avena , il cui nome botanico è Avena sativa, appartiene alla famiglia delle Graminacee e si presenta con un fusto cavo e sottile. Le sue foglie sono strette ed allungate, dai suoi fiori che nascono da spighette, si ottengono i frutti secchi.
Coltivata da 4500 anni a questa parte, ad opera di coltivatori europei e mediorientali, l’avena veniva utilizzata per l’alimentazione umana ma soprattutto per quella animale.
Viene seminata in primavera-autunno e la si raccoglie in tarda estate. Il maggior produttore di avena è la Russia, seguita da Ucraina, Svezia, Stati Uniti, Australia, Brasile, Polonia, Argentina, Finlandia, Regno Unito Regno Unito, Germania, Spagna e Cina.

Come utilizzarla in cucina:
L’uso di avena, in Italia, è ancora un pò marginale. Nei paesi anglosassoni invece è alla base dell’alimentazione quotidiana ed è reperibile molto facilmente in diversi modi: integrale o raffinata, sminuzzata o polverizzata, cotta al forno o al vapore, ecc.
L’avena può essere gustata sia sotto forma di fiocchi che al naturale. E’ possibile utilizzarla anche sottoforma di farina per inserirla nelle nostre vellutate, così da renderle più dense. Quest’eccellente farina, molto adoperata da celiaci, può essere impiegata per ottimi impasti di pane o biscotti fatti in casa.
In qualsiasi forma venga commercializzata, l’avena risulta essere il miglior cereale per ricchezza di proprietà benefiche.

Fiocchi di avena:
I fiocchi sono sempre stati considerati ideali per accompagnare colazioni a base di latte o yogurt. Oltre nelle tante ricette golose per dolci, torte e biscotti, possiamo trovarli anche in quelle salate grazie alla loro grande versatilità. Con i fiocchi di avena possiamo quindi arricchire le nostre zuppe, i minestroni e le vellutate, considerando anche che sono una fonte nutrizionale eccellente di carboidrati. Le calorie contentute in questi fiocchi provengono dalle proteine a medio valore biologico e dai lipidi. Il colesterolo è assente e le fibre abbondanti, oltre ai tanti sali minerali, alla vitamina B1, il ferro ed il fosforo.
Per la produzione di questi fiocchi c’è un percorso lungo da fare. I chicchi sono sottoposti ad alta pressione e successivamente tostati per essere disidratati e stabilizzati. In commercio i fiocchi d’avena sono preferiti a alla crusca per la loro digeribilità e facilità di masticazione. Si preferisce, quindi, privare il fiocco della buccia e magari lavorarlo allo scopo di renderlo utilizzabile sia per la colazione che per la cottura (ovvero quelli sminuzzati e laminati).

Latte di avena:
E’ sempre con l’avena che si ottiene del latte vegetale, ricco tocoferoli ed acido folico. Utilizzato generalmente in sostituzione del latte di vaccino, questa bevanda riduce il colesterolo cattivo. E’ una bevanda con zuccheri semplici, fibre e vitamine del gruppo B ed E, ed ha un quantitativo ridotto di proteine.  Il latte in commercio pare possa contenere dell’acqua energizzante che ha delle caratteristiche diuretiche e depurative. Non tutti sanno che è possibile produrre in casa facilmente questa bevanda. Ci servirà della farina d’avena (cotta precedentemente), dell’acqua, una banana, aromi (vanillina o cannella o anice), sale e sciroppo d’acero. Una volta frullato il tutto, filtrare la bevanda con un canovaccio passandola in bottiglia. La ricetta è semplice ma di sicuro sarà un pò diversa, nel gusto, in confronto a quella che si trova in commercio in quanto priva di oli aggiunti.

Crusca di avena:
La crusca è il rivestimento esterno che avvolge i semi di questo cereale. Possiamo dire quindi che la crusca è lo scarto della raffinazione anche se oggi, in confronto al passato, è molto apprezzata ed utilizzata soprattutto nella dieta Dukan. Poiché la crusca assorbe molta acqua, ci da un grande senso di sazietà, aiutandoci quindi a mangiare meno. E’ proprio per questo che riusciamo ad ottenere il dimagrimento dalla nostra dieta.
Ricca di fibre, sali minerali, vitamine A, B, C ed E, riduce l’assorbimento di lipidi e glucidi alimentari, migliorando in questo modo il controllo glicemico.

Benefici:
Non ancora usata abbastanza nella nostra alimentazione quotidiana, l’avena è composta principalmente da amidi e carboidrati. Proteine, vitamine (del complesso B), acido linoleico e pantotenico, lecitina, minerali (come fosforo e calcio), l’avena ha davvero tante proprietà benefiche per il nostro organismo. Non dimentichiamo che è ricca anche di avenina, un alcaloide che ha effetto tonificante ed energetico sul nostro sistema nervoso ed è ottimo per la salute della tiroide. Quello che non tutti sanno è che l’avena contiene una fibra che funziona esattamente come una spugna contro il colesterolo cattivo, assunto con l’alimentazione. Fondamentale per il sistema cardiocircolatorio, per rinforzare ossa e tendini, per combattere l’insonnia, insomma l’avena è davvero molto salutare.
Strano ma vero… l’avena è utilizzata anche per la conservazione degli alimenti in quanto è un potentissimo antiossidante.

Piccola curiosità:
Per la produzione del whisky, nelle distillerie, viene utilizzata anche l’avena.


Leggi tutte le ricette con avena

RICETTE IN RILIEVO

LE MIGLIORI RICETTE DA PREPARARE CON L'avena

Ricette con avena

Ultime ricette con l'ingrediente avena