Questo sito contribuisce alla audience di donnamoderna.com
Stai leggendo l'ingrediente cachi

Cachi

Cachi

I cachi: cosa sono

Il cachi, noto anche  come  diòspiro o diòspero, è un frutto originario dell’Asia orientale. Il nome deriverebbe dall’ unione  di  due parole  greche che indicano il “grano di Zeus”.

I cachi: come  si presentano

Il cachi è il frutto dell’ omonimo albero, che  predilige climi freschi e  secchi. Il frutto si presenta come una grossa bacca  sferica  di colore marrone-arancio, dalla polpa morbide  e la pelle sottile, da mangiare rigorosamente maturi, anche  se non è insolito mangiarli anche   acerbi e  con la polpa più  dura ( ma risulta  astringente).

I cahi: valori nutrizionali e proprietà
Si tratta di frutti piuttosto calorici, composti principalmente da acqua e zuccheri, oltre che proteine e  grassi. I cachi apportano anche vitamine, soprattutto C, utili a rafforzare il nostro  sistema immunitario e per prepararsi all’ arrivo  dell’ inverno. Si tratta infatti  di un frutto tipicamente autunnale. I cachi hanno anche  proprietà lassative e diuretiche, grazie  all’  elevata presenza di fibre. Inoltre il contenuto  di  acqua  considerevole, aiuta  a depurarci e reidratarci. Le persone  che  soffrono  di  stitichezza e/o soffrono  di  stanchezza, possono trovare particolarmente giovamento  dal  consumo mattutino  di  questo frutto. Degno  di  nota è  anche il  contenuto di antiossidanti, quali, betacarotene, licopene, luteina e zeaxantina, che  contrastano l’  effetto dei radicali liberi e dall’ invecchiamento, soprattutto della pelle.

I cachi: diffusione
Pur essendo  coltivato già in epoche  arcaiche in Cina e per questo chiamato anche “mela d’Oriente”, il cachi si è diffuso in America e Europa  a partire dall’ 800. In Italia, il cachi è tipico del Salernitano  e  dell’ Emilia, ma  anche in Sicilia, troviamo il  cachi di Misilmeri. Tra le varietà più diffuse in Italia ricordiamo: il loto di Romagna e il vaniglia della Campania.

I cachi in cucina

Il cachi può essere mangiato tal  quale, con un cucchiaio, oppure può essere utilizzato  per preparare marmellate, macedonie,  dolci e centrifughe. In Giappone questo frutto viene utilizzato anche  per la preparazione  di vini e  del sakè.

Curiosità  sui cachi

I cinesi chiamano il cachi, l’ albero delle sette virtù, in quanto  si tratta  di un albero molto utile, non solo  per la delizia dei  suoi frutti, ma  anche per la capacità  di creare ombra grazie  al suo fogliame, perchè la  sua legna è ottima per essere arsa, le foglie  quando cadono, concimano il terreno, non viene  attaccato dai parassiti e  offre riparo agli uccelli.


Leggi tutte le ricette con cachi

Ricette con cachi

Ultime ricette con l'ingrediente cachi