Questo sito contribuisce alla audience di donnamoderna.com
Stai leggendo l'ingrediente Capesante

Capesante

Capesante

Le capesante: cosa sono

Le capesante, chiamate anche conchiglie pettine o conchiglie di San Giacomo,  sono dei molluschi bivalve della famiglia delle Pectinidae, ampiamente utilizzate in cucina ed apprezzate in tutto il mondo. Devono il loro nome particolare all’ usanza medioevale che avevano i sacerdoti di utilizzare i gusci delle capesante per prelevare l’ acqua da versare sul capo di chi veniva battezzato.

La capesante: diffusione e pesca

Le capesante che solitamente troviamo in commercio sono di origine Atlantica, la quale può raggiungere anche i 15 cm di diametro, ma non è raro trovarne di mediterranee. Esse vengono pescate a strascico prevalentemente in estate, ma possiamo trovarle in pescheria tutto l’anno e comunque a norma di legge non possono essere più piccole di 10 cm. di diametro,prima di esser vendute, in quanto questo indicherebbe che sono state pescate prima del raggiungimento del sesto anno di età, si consideri che questi molluschi possono arrivare anche a 18 anni. E’ possibile acquistare le capesante anche surgelate oppure sgusciate e tenute in salamoia, per esser poi consumate crude ( se freschissime) o cotte.

Le capesante: valori nutrizionali

Le capesante sono molto magre e ricche di Omega3, Sali minerali e vitamina A. Possiamo considerare le capesante come un alimento ipocalorico, povero di lipidi, i grassi contenuti infatti sono polinsaturi (o grassi buoni), contengono anche poco colesterolo, anche se  questo può aumentare nella  stagione riproduttiva. Il contenuto di proteine è modesto ed apportano soltanto  una piccola quota di carboidrati. Come accennato, le vitamine contenute non sono moltissime ma è degno di nota il contenuto di niacina. Per quel che concerne i sali minerali, le capesante contengono un discreto quantitativo di potassio, fosforo e sodio, pertanto  il loro consumo è  sconsigliato a chi soffre di pressione alta. Il  consumo delle capesante è altresì sconsigliato alle donne gravide ed ai bambini piccoli, in quanto  si tratta di un alimento classificato tra quelli potenzialmente allergizzanti.

Le capesante: impiego in cucina

Generalmente vengono preparate gratinate al forno oppure scottate in padella. Le capesante vengono spesso utilizzate anche per la preparazione di golosi risotti o piatti di pasta, utilizzate come unico ingrediente principale, o unite ad altri frutti di mare. Per un piatto di  sicuro effetto, magari da realizzare per una cenetta romantica si potrebbero  sgusciare le  capesante, bollire i frutti nel  brodo caldo, versare poi nei  gusci puliti un cucchiaio  di besciamella, adagiarvi il frutto cotto, spolverizzare con del pangrattato, per poi gratinare al forno. Il piatto  così realizzato, oltre ad essere gustoso è anche bello da vedere. I gusci poi possono essere riciclati per decorare piatti a base di pesce, o per disporvi all’ interno delle insalate di mare, presentate con stile.


Leggi tutte le ricette con capesante

GUIDE CORRELATE

qualche utile consiglio
Come impiattare

Come impiattare

Dopo aver preparato una deliziosa ricetta per la quale ci siamo impegnati tanto, magari in occasione di una cenetta a [...]

Ricette con capesante

Ultime ricette con l'ingrediente capesante