Questo sito contribuisce alla audience di donnamoderna.com
Stai leggendo l'ingrediente Cavolini di Bruxelles

Cavolini di bruxelles

Cavolini di bruxelles

I cavolini di Bruxselles: cosa sono

I cavolini ( o cavoletti) di Bruxelles (Brassica oleracea) sono ortaggi che appartengono alla famiglia dei cavoli. A dispetto del loro nome, con il Belgio pare che abbiano poco a che fare. Pare che essi  siano originari dell’ Italia e che siano stati poi importati in Belgio dai  romani. Oggi provengono prevalentemente dall’ Inghilterra, e poi in ugual misura da Francia e Olanda.

I cavolini di Bruxselles: come  si presentano

I cavolini di Bruxselles conservano la forma globulare dei cavoli tradizionali, ma sono molto più piccoli e nascono lungo uno stelo per venire poi raccolti quando raggiungono i 3 cm. di diametro e prediligono climi freddi.

I cavolini di Bruxselles: valori nutrizionali

I cavolini di Bruxselles sono ricchi di Sali minerali ( fosforo, rame, calcio, potassio e ferro) , vitamine (A, B6, K e C), fibre ed antiossidanti e sono molto utili, oltre che gustosi, nella prevenzione di determinati tipi di tumore ed altre malattie. I cavolini di Bruxselles hanno effetti positivi sul metabolismo ormonale femminile, inoltre hanno  riconosciute proprietà anti-anemiche e disintossicanti.

Possiamo considerare i cavolini di Bruxselles come dei veri e propri stimolanti dell’attività cerebrale e favoriscono la concentrazione, questi piccoli cavoletti infatti, sono ricchi di tiamina e acido folico, che fanno bene al cervello; l’ acido folico inoltre è particolarmente adatto alle donne in gravidanza, affinchè il feto si sviluppi al meglio.

I cavolini di Bruxelles spiccano per l’  elevato  contenuto  di antiossidanti (tra i quali tiocianati, indoli, zeaxantina, sulforafano e isotiocianati) che preservano la giovinezza ed in particolare la salute della prostata, del seno, del colon e la retina degli occhi.  La vitamina K contenuta nei cavolini di Bruxelles invece, aiuta  a tutelare la salute delle ossa.

I cavolini di Bruxselles in cucina

I cavolini di Bruxselles solitamente vengono usati per accompagnare piatti a base di carne, oppure ridotti in purea insieme alle patate, gratinati al forno o conditi con del burro fuso. Essendo piuttosto  duri, è sempre preferibile cuocerli per qualche minuto al vapore prima di consumarli o destinarli alla ricetta prestabilita.

Piccola curiosità: in epoche passate l’acqua di cottura dei cavolini di Bruxelles era usata come rimedio per smaltire le sbornie.


Leggi tutte le ricette con cavolini di bruxelles

Ricette con cavolini di bruxelles

Ultime ricette con l'ingrediente cavolini di bruxelles