Questo sito contribuisce alla audience di donnamoderna.com
Stai leggendo l'ingrediente Friarielli

Friarielli

Friarielli

I friarielli: cosa sono

I friarielli sono una particolarissima verdura dall’ infiorescenza appena sviluppata della cima di rapa. Sono uno degli ingredienti principe della cucina napoletana e presenziano in molti piatti della gastronomia romana, dove vengono chiamati broccoletti.

I friarielli: origine  del  nome e diffusione

Un’ipotesi circa il nome friariello afferma che la parola deriva dal castigliano “frio-grelos” che significa broccoletti invernali. Altri, invece, pensano che abbia origine da “frijere” che in napoletano significa friggere.

La verdura è coltivata prevalentemente in campi campani. Nella zona del casertano sono situati i maggiori centri di raccolta. Più a sud della regione, troviamo molte coltivazioni anche nell’ agro nocerino sarnese e nella piana del Sele.

I friarielli: valori nutrizionali

Per quanto riguarda i valori  nutrizionali  dei friarielli va sottolineato l’elevato  contenuto  di sali minerali,  del resto, come  qualsiasi altra verdura. In particolare segnaliamo il contenuto di calcio dei friarielli, perfino più elevato del latte, ma degno  di nota è anche il contenuto significativo di potassio, responsabile del corretto funzionamento del cuore. Ferro, fosforo, magnesio, manganese, zinco e iodio, abbondano nei friarielli anche se i quantitativi si differenziano molto in base al terreno, al concima utilizzato, al  clima etc.  I friarielli contengono inoltre pochissime calorie e molte vitamine. Le poche calorie contenute nei friarielli sono  a basso valore biologico e  sono privi di colesterolo ed apportano fibra alimentare.
Oltre all’ elevato contenute di calcio, spicca anche il contenuto  di ferro, possiamo consigliarli quindi nell’ alimentazione degli anemici  e delle  donne in dolce attesa, oltre a chi soffre di colesterolo alto, per le ragioni indicate poco più su.

Per quanto riguarda le  vitamine, da segnalare la presenza di vit. A, carotenoidi e di vit. C. Degna  di nota è anche la presenza di acido folico, anche  questo elemento è perfetto per le  donne  in gravidanza.
I friarielli contengono anche molti antiossidanti, dalla funzione anti-tumorale. Come  si può notare quindi questi fanno molto bene alla  salute, tranne a chi soffre di iperuricemia e/o di  gotta, in quanto contengono molte purine. Chiaramente, sia che i friarielli vengano lessati, sia che essi vengano fritti, la cottura inevitabilmente, ne fa perdere molte delle ottime proprietà. L’ ideale sarebbe la cottura  a vapore, che riduce al minimo la perdita di nutrienti.

I friarielli in cucina

 In cucina i friarielli vengono cucinati per lo più soffritti con olio e aglio. Alcuni chef vi aggiungono anche il peperoncino. Sono molte le ricette con friarielli, soprattutto nella cucina napoletana. Il piatto più famoso per eccellenza sono le salsicce con i friarielli e la relativa pizza. In ogni caso, i nostri broccoli restano un ingrediente prelibato molto usato nei timballi, nelle focacce e soprattutto come contorno domenicale. Alcuni sono soliti condire i friarielli anche all’ insalata, cioè mettendo il limone senza soffritto.

 

Piccola curiosità: una delle caratteristiche dei friarielli è il tipico sapore amarognolo, che talvolta potrebbe essere eccessivo, ecco perché molti cuochi sono soliti cuocerli al vapore prima di immergerli nell’ olio. In questo modo, si riescono ad addolcire lievemente le foglie.


Leggi tutte le ricette con friarielli

RICETTE IN RILIEVO

LE MIGLIORI RICETTE DA PREPARARE CON i friarielli
Orecchiette con i friarielli

Orecchiette con i friarielli

Le orecchiette con i friarielli sono un must a casa mia, mia mamma le prepara almeno una volta a settimana [...]

Ricette con friarielli

Ultime ricette con l'ingrediente friarielli