Questo sito contribuisce alla audience di donnamoderna.com
Stai leggendo l'ingrediente More

More

More

Le more: cosa sono

Le more sono il frutto della pianta rubus ulmifolius, appartenente alla famiglia delle Rosaceae.

Morfologicamente, questa specie botanica ha fusti spinati a sezione pentagonale che possono arrivare a misurare anche tre metri. I fiori sono bianchi o rosa con cinque petali. Sono posti a forma piramidale e misurano 15 millimetri circa. I frutti sono commestibili e composti da varie drupte che possono presentarsi in forma acerba di colore verde, rosse e quando maturano acquistano il noto colore nerastro. Nel nostro paese le more maturano tra luglio e settembre e hanno un sapore lievemente amarognolo.

Le more: reperibilità

Le more sono reperibili in  tutta l’Europa, il Nordafrica ed nel sud dell’Asia, ma possiamo trovarle  anche  in America e Oceania. La pianta di more cresce in terreni profondi e piuttosto umidi. La riproduzione della pianta avviene sia attraverso i semi che attraverso l’interramento dei rami. Questa pianta, nonostante sia ben accetta per ovvie ragioni, è considerata pianta infestante in quanto tende a diffondersi rapidamente e si eradica con fatica, basti pensare che perfino tagliandola o bruciandola si riesce ad estirparla. Le more crescono ai margini dei boschi e lungo i sentieri, nelle siepi e nelle macchie, lontane da altri alberi che potrebbero farle ombra. I rovi di more formano dei grovigli talmente fitti che possono danneggiare la vegetazione attigua che viene aggredita e soffocata.

Le more: valori nutrizionali

Le more sono ricche di fibra alimentare, vitamina C, vitamina K, acido folico, vitamina B, e il minerale  manganese . Vediamo nel dettaglio, i valori nutrizionali per 100 g. di more fresche:
Energia 43 kcal
Fibre alimentari totali 5.3 g
Zuccheri totali 4.9 g
Calcio, Ca 29 mg
Magnesio, Mg 20
Manganese, Mn 0.6
Rame, Cu 0.2 mg
Potassio, K 162 mg
Sodio, Na 1 mg
Vitamina C, acido ascorbico totale 21 mg
Vitamina A, IU 214 IU
Vitamina K, µg 20 µg
Acido folico, µg 36 µg
Carotene, beta 128 µg
Luteina + zeaxantina 118 µg

Anche i semi delle more contengono grandi quantità di acidi grassi omega-3 (acido alfalinolenico) e omega-6 (acido linoleico), proteine, fibra alimentare, carotenoidi, ellagitannini e acido ellagico.

Le more: benefici per la salute

Le more hanno proprietà antitumorali, date dalle antocianine, e dei flavonoidi, che esse contengono, aiutano quindi a non far sviluppare cellule tumorali ed a  contrastare i radicali liberi, essendo potenti antiossidanti.
Le more sono anche diuretiche, depurative, antireumatiche e dissetanti. Altro aspetto fondamentale è la riduzione del il colesterolo, che sarebbero in grado  di scaturire, grazie al contenuto di fibra alimentare e di  antiossidanti , ne  consegue che aiutano a prevenire le malattie cardiovascolari.

Le more sono anche alleate del cervello, migliorano infatti le funzioni cognitive e la memoria, grazie ai polifenoli. Alcuni studi hanno dimostrato che le more aiutano anche   a contrastare l’ osteoporosi, grazie alla presenza  di magnesio e calcio. Le more oltretutto hanno potere cicatrizzante, vista la buona percentuale contenuta di vitamina K , utile quindi anche per le piccole smagliature.

Apprezzabili anche le proprietà digestive grazie alle fibre solubili ed insolubili e la capacita di rafforzare il sistema immunitario, per la presenza di vitamine, sali minerali e di fito-estrogeni.

Le more in cucina

In cucina, sono molto utilizzate per guarnire dolci, torte e gelati. La polpa è particolarmente deliziosa per la creazione di crostate ma, nella maggior parte dei casi, le more sono utilizzate dalle aziende alimentari per la realizzazione di yogurt e marmellate ai frutti di bosco. Appetitose ricette con more possono essere i tiramisù ai frutti di bosco o la crostata alle more. In realtà possiamo utilizzare le more anche per arricchire delle macedonie di frutta o per preparare dei piatti, come insalate e salse d’ accompagnamento per la carne. Infine, è possibile preparare con questo frutto anche dei liquori, come ad esempio la grappa di more.

Piccola curiosità: le more hanno molta vitamina A e C. Sono spesso vendute in erboristeria come lassativo e astringente. I suoi germogli, infatti, un tempo venivano consumati con olio, sale e limone per aiutare le proprie attività intestinali. Hanno, inoltre, funzione depurativa aiutando l’organismo a liberarsi dalle tossine accumulate nei mesi invernali.


Leggi tutte le ricette con more

RICETTE IN RILIEVO

LE MIGLIORI RICETTE DA PREPARARE CON LE more

GUIDE CORRELATE

QUALCHE UTILE CONSIGLIO
Coloranti naturali: come farli in casa

Coloranti naturali: come farli in casa

Quando prepariamo una ricetta, la sua buona riuscita non dipende esclusivamente dal suo buon sapore, ma anche dal suo aspetto [...]

Ricette con more

Ultime ricette con l'ingrediente more