Questo sito contribuisce alla audience di donnamoderna.com
Stai leggendo l'ingrediente Radicchio

Radicchio

Radicchio

Cos’è:

Il radicchio, Chicorium intybus, è una specie vegetale appartenente alla famiglia delle composite ovvero il gruppo a cui sono legate tutte le piante di cicoria. A seconda del periodo di raccolta questa pianta può essere definita “precoce” (tra ottobre e novembre) oppure “tardiva” (tra dicembre e febbraio). Per molti secoli il radicchio ha rappresentato il cibo dei più poveri mentre tra gli antichi Romani e Greci era conosciuto per le sue proprietà contro l’insonnia. Giunse in Italia nel XVI secolo e subito iniziò ad essere coltivato, maggiormente in Veneto. E’ proprio in questa regione che, attraverso i contadini, sono nati i primi piatti a base di radicchio che oggi vengono riscoperti.

Come utilizzarlo in cucina:

Questo tipo di verdura è ideale per tutti coloro che amano dei sapori leggermente amarognoli. Solitamente il radicchio viene tagliato crudo a striscioline per essere poi condito con olio, aceto e limone per dei piatti freschi, estivi e ricette light. Cuocerlo alla griglia oppure lasciarlo in acqua per circa 3 ore prima di utilizzarlo sono invece delle tecniche utili per eliminare il suo particolare retrogusto amaro, rendendolo così più gradevole nella preparazione di minestroni e brodi. Lo troviamo molto spesso come protagonista nelle torte salate, magari con aggiunta di gorgonzola, oppure in diversi risotti e piatti di pasta, nonché in squisiti involtini con salumi o carne. Tra le ricette più note con questo tipo di verdura spicca quella del risotto al radicchio, un tipico primo piatto della tradizione gastronomica veneta. Per acquistare un buon prodotto bisognerà fare attenzione alle sue foglie che non dovranno essere appassite o troppo bagnate nella parte esterna. Per la conservazione invece avvolgerlo in un canovaccio e poi in un sacchetto di plastica ci aiuterà a mantenerlo fresco anche per una decina di giorni.

Varietà:

Il radicchio è suddiviso in rosso (caratterizzato da foglie di colore rosso scuro), variegato (con foglie di colore verde chiaro con venature rosse) e bianco. Alcune varietà risultano essere più dolci ed altre più amare ma sicuramente sono quasi tutte belle croccanti. I più conosciuti sono:

-Radicchio di Chioggia, con marchio IGP;

-Radicchio Rosso di Treviso, con marchio IGP;

-Radicchio di Verona con marchio IGP;

-Radicchio Variegato di Castelfranco con marchio IGP;

-Radicchio Variegato di Lusia.

Benefici:

Il radicchio è composto al 93% da acqua ed ha 23 calorie per 100 grammi. Contiene vitamina A, B1, B2, B3, B5, B6, C, E, K, J e minerali quali calcio, ferro, selenio, rame, potassio, fosforo, magnesio, magnese, sodio e zinco. E’ consigliato ai diabetici grazie alle fibre che trattengono gli zuccheri nel sangue ed anche per la presenza di inulina che ne regola i livelli. Ha proprietà che prevengono i problemi vascolari e apporta benefici al sistema nervoso, contrastando l’insonnia, con la presenza del triptofano. Favorisce la crescita dei batteri buoni all’interno dell’intestino, protegge la salute degli occhi e combatte l’azione dei radicali liberi. Secondo studi italiani il radicchio ha molti più antiossidanti dei mirtilli e dei frutti rossi che invece ne godono la fama. Abbonda di beta-carotene, è un ottimo depuratore, digestivo e reprime i reumatismi e l’artrite. Mangiarlo crudo, dopo averlo lavato accuratamente, è senza ombra di dubbio il modo migliore per godere di tutte le sue proprietà benefiche che in fase di cottura andrebbero perse.

Piccola curiosità:

Con il radicchio rosso di Treviso è addirittura stato prodotto un tipo di panettone. Sono stati utilizzati, per questa ricetta, anche diversi prodotti provenienti dalla Sicilia, un modo goloso di unire il nord con il sud.

 


Leggi tutte le ricette con radicchio

RICETTE IN RILIEVO

LE MIGLIORI RICETTE DA PREPARARE CON il radicchio

GUIDE CORRELATE

QUALCHE UTILE CONSIGLIO PER PREPARARE il radicchio

Ricette con radicchio

Ultime ricette con l'ingrediente radicchio