Questo sito contribuisce alla audience di donnamoderna.com
Stai leggendo la ricetta Capesante in padella

Capesante in padella

Capesante in padella
Capesante in padella
  • preparazione: 10 min
  • cottura: 3 min
  • totale: 13 min
Dosi per
  • 2 persone

Le capesante in padella sono un super veloce antipasto di mare. Relativamente più lunghi sono i tempi da impiegare per aprire e pulire i molluschi ma in appena 15 minuti avrete già preparato questo delizioso piatto e sarete anche pronti a consumarlo. Se reperire questi frutti di mare vi risulterà un po' complicato, potrete comunque optare per le capesante surgelate procedendo con la stessa ricetta ma scongelandole in precedenza.
La ricetta, come vi dicevo, è molto semplice da realizzare, ma la cottura delle capesante in padella deve essere perfetta, pena ottenere delle capesante molle, se ancora crude o gommose se troppo cotte. Buona domenica amiche :*

Procedimento

Come fare le capesante in padella

Iniziate ad aprire i gusci dei molluschi.
1 capesante

Staccatele con un coltellino, ripulitele delle parti scure e dal corallo arancione.
Sciacquatele quindi sotto acqua corrente fredda.
Se avete difficoltà potete leggere la guida su come pulire le capesante.
2 pulire capesante

Scaldate un filo d'olio in una padella antiaderente e quando la padella sarà ben calda, mettete le capesante.
Cuocetele per 1 minuto e mezzo per lato ed aggiungete un pizzico di sale.
Sfumatele ora con il vino bianco e, una volta evaporata la parte alcolica, aggiungete il prezzemolo spezzettato.
3 cuocere capesante

Servite le vostre capesante in padella con il sughetto di cottura.
capesante in padella

TAGS: Ricette di Capesante in padella | Ricetta Capesante in padella | Capesante in padella 
Lascia un commento
Lascia il tuo commento se hai provato la ricetta, se vuoi un chiarimento prima di cimentarti nella realizzazione del piatto o semplicemente per lasciare il tuo saluto.
Vota la ricetta:

I vostri commenti

Lascia il tuo commento su Capesante in padella
  1. Commento di Marisa — 29 maggio 2017 @ 3:32 pm

    ciaoooooooooooo Misya..non amiamo le capesante…passo alla prossima ricetta..ciaoooooooooooooooo un abbraccio e bacini a ELISA …ciaooooooooooooo Saluto tutte le cuochine ciaoooooooo

  2. Commento di Misya — 29 maggio 2017 @ 2:09 pm

    @Mara In verità è una questione di gusto, è la parte più dura, ma se preferisci puoi lasciarla tranquillamente.

  3. Commento di Mara — 29 maggio 2017 @ 2:00 pm

    Buone le capesante! Le ho sempre fatte gratinate per paura di fare disastri in padella.. il pane grattugiato copre tutti i danni eheh 😛 Peccato che costino un occhio della testa però!!!
    Una domanda, ma il corallo arancione perché lo scarti? Io l’ho sempre mangiato.. c’è qualche controindicazione? Grazie, come sempre sei una fonte super affidabile di idee a cui ispirarsi 😉

10
di 3 commenti visualizzati Mostra altri commenti »