Questo sito contribuisce alla audience di donnamoderna.com
Stai leggendo la ricetta Insalata di barbabietole e feta

Insalata di barbabietole e feta

Insalata di barbabietole e feta
Insalata di barbabietole e feta
  • preparazione: 5 min
  • cottura:
  • totale: 5 min
Ingredienti per 4 persone:

Non avevo mai mangiato le barbabietole nè avevo idea di come prepararle, poi mia sorella, incuriosita dalla forma e dal colore di questo ortaggio, ha comprato busta di barbabietole precotte per farmi realizzare qualcosa di nuovo. La prima idea che mi è venuta è stata quella di prepararle all'insalata e devo dire che la ricetta mi è piaciuta molto perchè il sapore dolce della barbabietola si sposa benissimo con il piccantino del formaggio feta e con l'aceto balsamico. Visto che il succo rosso è un ottimo colorante naturale, credo proprio che il prossimo esperimento sarà quello di utilizzarle in qualche impasto per renderlo color rosso brillante, vi terrò aggiornate :) Bene, vi saluto e vi lascio alla ricetta, bacibaci :*

Procedimento

Come fare l'insalata di barbabietole e feta

Tagliate le barbabietole già lessate a cubetti

Mettete le bietole in una ciotola, condirle con l’olio, sale e pepe e mescolare

Tagliare la feta a cubetti

sminuzzare le foglie di menta e aggiungerle nella ciotola assieme alla feta

Condire l'insalata di barbabietole e feta con l’aceto balsamico e servire

TAGS: Ricette di Insalata di barbabietole e feta | Ricetta Insalata di barbabietole e feta | Insalata di barbabietole e feta 
Lascia un commento
Lascia il tuo commento se hai provato la ricetta, se vuoi un chiarimento prima di cimentarti nella realizzazione del piatto o semplicemente per lasciare il tuo saluto.
Vota la ricetta:

I vostri commenti

Lascia il tuo commento su Insalata di barbabietole e feta
  1. Commento di titti — 6 luglio 2013 @ 12:44 am

    anche io l’ho fatta ma non mi è piaciuta :(

  2. Commento di Pinturikkia — 22 giugno 2013 @ 9:56 am

    Ciao Flavia, ho preparato quest’insalata come alternativa alla classica di pomodori e mi è piaciuta tantissimo!!rinfrescante e gustosa ;)ciaoo

  3. Commento di valentina — 16 giugno 2013 @ 12:18 pm

    ciao misya! io vivo in russia, e qui la barbabietola si usa un sacco..io non sono certo una cuoca provetta di cibi russi (almeno per ora :) !), ma a volte preparo un insalata tradizionale con, appunto, la barbabietola, che mi piace tantissimo!Si chiama “seld pod shuboj” cioè aringa in pelliccia, ed è fatta a strati:primo strato di patate bollite schiacciate, sottile strato di maionese, strato di aringa(qua vendono i filetti in olio di semi), sottilissimo strato di cipolla fresca tagliata fine fine, strato di carote bollite grattate, di nuovo maionese e poi finalmente lo strato di barbabietola bollita e grattata. per guarnire, si dovrebbe aggiungere un uovo bollito a pezzettini (io faccio quasi un ultimo strato praticamente). non so, se provi fammi sapere!
    un bacio alla bimba!ciao!!

  4. Commento di Daniela — 10 giugno 2013 @ 9:28 am

    L’ho provata, molto semplice e veloce, però non mi è piaciuta tanto..

  5. Commento di Annina — 30 maggio 2013 @ 4:32 pm

    Grazie Cinzia e grazie anche a te, Stefi….sei stata molto simpatica e gentile!
    Baci e buona giornata.

  6. Commento di Danielina — 30 maggio 2013 @ 10:51 am

    @ Manola: ciao, cara! Grazie dei saluti, in questi giorni di parziale solitudine (la mancanza di mio marito la sento, ma i miei due ometti mi fanno compagnia) la vostra presenza é ancora piú importante!

    @ Marisa: ciao, bella! Anche i nipotini ti mandano tanti bacetti! Grazie di starci vicino! Un abbraccio!

  7. Commento di Marisa — 30 maggio 2013 @ 10:32 am

    ciaooooo ciaoooooooo MISYa..sono sicera ma la barbabietola non riesco a mangiarla..ci ha provato la mia mamma..ci ha provato maritino…non so perche’ ma quando la vedo nel piatto non riesco a mangiarla…pero’ vedro’ di provare cosi’..tanto se non la mangio io c’e’ maritino…ciao ti abbraccio e bacino per ELISA..ciaooooooo ciaooooooo X SIBEL ti sei divertita in veneto…ancora un po’ e’ scuola finisce ti abbraccio..ciaooooo X DANIELINA verrei volentieri a tenerti compagnia e a mangiare di baci i piccoli tesorini…ti abbraccio e bacioni ai miei nipotini ciaooooooooo UN GROSSO ABBRACCIO A TUTTE TUTTE LE MIE AMICHE CUOCHINE…ciaoooooooooo ciaoooooooo ciaooooooo CTP ciaooooooooooooo ciaooooooooooooooooooooooo

  8. Commento di stefi — 30 maggio 2013 @ 7:13 am

    si Annina la bagna cauda è una salsa piemontese “scacciastreghe”!!! si mangia in autunno quando è pronto il vino novello . La ricetta tipica è di una testa di aglio (non uno spicchio) per persona che si fa cuocere con le acciughe e l’olio fino a quando non diventa una cremina bollente in cui di fa una specie di pinzimonio con verdure crude e cotte. alla fine si possono “pucciare” anche la carne cruda a fette e l’uovo crudo (che si rompe direttamente nella salsa calda) con una grattuggiata di tartufo bianco sopra.
    da mangiare in compagnia nelle serate fredde e poi occhio all’alito!!!
    buona giornata!!

  9. Commento di cinzia — 30 maggio 2013 @ 6:47 am

    Per Annina che non sa cos’è la bagna cauda, è una salsa piemontese fatta con acciughe e aglio, cerca su internet così avrai maggiori dettagli. Ciao.

  10. Commento di Danielina — 30 maggio 2013 @ 12:00 am

    Annina cara, grazie… Come vorrei non essere tanto lontana… Ma ti sento molto presente accanto a me/noi… I giovanotti ricambiano con tanti bacini ed abbracci, buonanotte!

10
di 25 commenti visualizzati Mostra altri commenti »