Questo sito contribuisce alla audience di donnamoderna.com
Stai leggendo la ricetta Pizza come in pizzeria

Pizza come in pizzeria

Pizza come in pizzeria
Pizza come in pizzeria
  • preparazione: 45 min
  • cottura: 10 min
  • totale: 55 min
Ingredienti per 4 pizze:

Fare la pizza come in pizzeria e' fattibile ed adesso ne ho le prove! Avevo provato già una volta, seguendo i consigli di un amico di Ivano, a preparare la pizza con il metodo della doppia cottura, quella in padella seguita da un passaggio sotto al grill del forno, la pizza era si venuta  meglio ma  con un risultato assolutamente lontano da una pizza da pizzeria.
Voi però lo sapete, io quando mi metto in testa una cosa difficilmente desisto prima di gettare la spugna, così ho iniziato ad approfondire meglio la questione.
Dopo attenti studi ho capito che per ottenere una pizza come si deve, ci sono delle regole da seguire.
Regola numero uno, l'impasto deve essere fatto con una farina 0, meglio se con una buona forza, contenere pochissimo lievito ed avere una maturazione di 24 ore.
Regola numero due, l'impasto deve essere steso a mano e spinto dal centro verso l'esterno, l'ideale sarebbe la stesura "a volo" come fanno i pizzaioli, ma io sono ben lontana da questo ;)
Regola numero tre, il cornicione va formato nel momento in cui si stende la pizza, spingendo le bolle d'aria presenti nell'impasto, verso l'esterno.
Regola numero quatto, la padella deve essere rovente ed il grill del forno già a potenza massima quando si inizia la preparazione. Ho trovato poi questo post e sono partita da lì per preparare in casa la mia pizza come in pizzeria.
Questo è solo il primo tentativo e mi ritengo molto soddisfatta, ma come per tutte le cose, ci vuole pratica per ottenere risultati ottimali, tra la prima e l'ultima pizza che ho fatto già ho visto la differenza, l'ultima pizza era quasi perfetta, ho preso confidenza con la stesura dell'impasto (la parte più difficile) e sono certa che la prossima volta con qualche accorgimento in più riuscirò a fare ancora meglio.
Bene amici, se questo sabato vi va di provare una signora pizza margherita senza andare in pizzeria seguite la mia ricetta e sono certa che stupirete tutti, morbida, alveolata, con un bel cornicione e un effetto della simil cottura a legna e' davvero una cosa che lascia a bocca aperta per un prodotto casalingo fatto da una persona comune ;)
vi lascio quindi alla ricetta e, se la provate, fatemi sapere com'è andata. ;)

Procedimento

Come fare la pizza come in pizzeria

Sciogliete il lievito nell'acqua a temperatura ambiente.
1

Aggiungete quindi metà della farina, e impastate con la foglia dell'impastatrice fino ad ottenere una cremina.
2
3

Quindi unite la farina restante e il sale.
4

Impastate bene, fino a far incordare l'impasto. Ci vorranno 20-30 minuti.
treccia argentina 9

Trasferite quindi l'impasto ottenuto su una spianatoia infarinata e date all'impasto la forma di una pagnotta.
5

Trasferitela in una ciotola infarinata, copritela con della pellicola trasparente, e fate lievitare a temperatura ambiente per 6-8 ore.
6
7

Rovesciate l'impasto su una spianatoia infarinata.
Pane ciabatta 5

Poi dividete l'impasto in 3/4 pezzi e formate dei panetti
Disponeteli in un contenitore infarinato distanziati tra loro.
8

Se il contenitore è a chiusura ermetica, meglio, altrimenti sigillatelo con vari giri di pellicola trasparente. Mettete il contenitore in frigo e lasciate riposare per 8-12 ore.
9
10

Preparate un sugo di pomodoro condendo la passata con un filo d'olio, il basilico e il sale, e cuocete per una decina di minuti.
11

Tagliate la provola a dadini.
13

Andiamo ora a preparare le pizze.
Innanzitutto riprendete i panetti dal frigo e fateli tornare a temperatura ambiente (ci vorrà almeno una mezz'ora).
Preriscaldate il grill del forno e posizionate la griglia, dove metterete il testo, sul piano più alto del forno, vicino al grill.
Con molta attenzione, aiutandovi con le mani infarinate, sollevate un panetto e adagiatelo sul piano infarinato.
14

Esercitate una leggera pressione al centro del panetto con le dita, per spingere l'aria verso i bordi.
Continuate quindi a stendere il panetto allargando la parte centrale prima con le dita e poi con i palmi delle mani, senza toccare i bordi.
15
16

Cercate di dare alla pizza una bella forma tonda, lasciando il cornicione bello gonfio.
17

Preriscaldate una piastra o una padella antiaderente (io ho usato il testo) per una decina di minuti, dovrà diventare rovente. Spostate quindi delicatamente la pizza sulla sua superficie.
18

Condite con la salsa di pomodoro.
19

Aggiungete la provola, del basilico fresco ed un filo d'olio a crudo.
Cuocete a fuoco medio-alto finché il cornicione non inizierà a gonfiarsi (ci vorranno 1-2 minuti).
20

A questo punto mettete il testo sulla griglia del forno (facendo attenzione che il manico in plastica resti fuori dal forno!) e cuocete per circa 1 minuto con lo sportello del forno aperto ad opzione grill. Se necessario, avvicinate il testo al grill per completare la cottura.
21

La vostra pizza come in pizzeria è pronta: una base sottile e morbida e un cornicione gonfio e un po' scurito, proprio come se fosse cotto nel forno a legna!
22

Trasferite la pizza su un piatto e servitela subito.
pizza
pizza-

TAGS: Ricette di Pizza come in pizzeria | Ricetta Pizza come in pizzeria | Pizza come in pizzeria 
Lascia un commento
Lascia il tuo commento se hai provato la ricetta, se vuoi un chiarimento prima di cimentarti nella realizzazione del piatto o semplicemente per lasciare il tuo saluto.
Vota la ricetta:

I vostri commenti

Lascia il tuo commento su Pizza come in pizzeria
  1. Commento di Misya — 21 marzo 2017 @ 10:26 am

    @Daniela Io in genere uso sempre il lievito di birra fresco, se usi quello disidratato ti conviene seguire le corrispondenze che sono scritte sulla confezione.

  2. Commento di Daniela — 21 marzo 2017 @ 12:11 am

    ciao Misya melle tue ricette della pizza quando metti le dosi del lievito, intendi il cubetto o quello in polvere? non è esattamente la stessa cosa. sulla confezione di quello in polvere è scritto che una confezione 7g equivale a un cubetto 25 g

  3. Commento di Silver Long Jon — 19 marzo 2017 @ 11:21 am

    Dalle foto non sembra la pizza da pizzeria xD penso sia quasi impossibile farla
    ci vuole un forno a legna (o elettrico equivalente) e conoscere tanti trucchetti che vanno
    oltre la ricetta

  4. Commento di [email protected] — 16 marzo 2017 @ 4:55 pm

    Ho un normale forno elettrico al quale è possibile selezionare la cottura normale sotto-sopra, oppure solo grill, o anche grill+ ventilato (più altre combinazioni). Io ho utilizzato la funzione grill posizionandogli il testo vicinissimo…

  5. Commento di Misya — 16 marzo 2017 @ 4:19 pm

    @[email protected] Sicuramente dipenderà dall’impasto, il forno non dovrebbe creare problemi. Che tipo di forno hai?

  6. Commento di [email protected] — 16 marzo 2017 @ 11:16 am

    Ciao Misya, ho provato ieri la tecnica di cottura da te proposta utilizzando come impasto quello del panificio acquistato al supermercato (quello fresco in vaschetta per intenderci. portava la data di produzione del giorno prima perciò immagino che fosse sufficientemente maturo) .
    Ho utilizzato per la cottura il testo romagnolo.
    La fase di cottura sul gas è venuta bene, la pizza si è subito “alzata” e la base si è brunita senza bruciarsi. Al grill, invece, sembrava non cuocesse mai, nonostante l’avessi acceso una mezz’ora prima alla massima potenza (250°C), ho prolungato i tempi di cottura ma nonostante ciò è rimasta chiara e non ben cotta soprattutto nella parte della crosta, dove l’impasto è un po’ più spesso. Da cosa può dipendere? Pensi che con un impasto fatto in casa il risultato possa migliorare o è il mio forno che non è adatto a questo procedimento? Grazie infinite!

  7. Commento di Misya — 3 marzo 2017 @ 10:32 am

    @Daiana Grazie a te per il messaggio! Un abbraccio alla tua piccola :-*

  8. Commento di Daiana — 2 marzo 2017 @ 7:16 pm

    Ciao Misya, complimenti per il sito è fantastico e trovo sempre un sacco di idee…la pizza è venuta benissimo e ora la faccio così tutte le settimane!!vale veramente la pena preparare l’impasto il giorno prima…davvero buona!!mia figlia di 4anni e mezzo adora la margherita..e se la mangia quasi tutta..,quindi ho raddoppiato le dosi per farla assaggiare un po’ a tutti. Grazie ancora

  9. Commento di Misya — 2 marzo 2017 @ 4:51 pm

    @Michela Non lo conosco, non so cosa potrebbe essere successo…

  10. Commento di Michela — 2 marzo 2017 @ 3:17 pm

    Ciao misya, uso il lievito si birra, lievital si chiama.

10
di 257 commenti visualizzati Mostra altri commenti »