Questo sito contribuisce alla audience di donnamoderna.com
Stai leggendo la ricetta Ragu napoletano

Ragu napoletano

Ragu napoletano
Ragu napoletano
  • preparazione: 30 min
  • cottura: 6 ore
  • totale: 6 ore 30 min
Ingredienti per 4 persone:

Il ragù napoletano ('O rraù per dirlo in dialetto) e' una delle ricette più significative della cucina napoletana.
Per noi il ragù e' un'istituzione, è il piatto simbolo della domenica in famiglia, con il sugo condiamo la pasta, e con la carne cotta nella salsa facciamo il secondo piatto accompagnato di solito dal contorno di friarielli.
C'e' chi lo prepara solo con carne di manzo e chi invece utilizza un misto di carne di manzo e di maiale, i pezzi di carne più usati sono il muscolo di manzo, le spuntature di maiale (dette tracchie), la salsiccia, l'involtino di cotenna (detta cotica), la polpetta e la braciola.
Come per ogni ricetta tradizionale, ogni famiglia ha la sua e in genere il ragu della propria famiglia viene decantato come il miglior ragù in assoluto, non so quante volte ho sentito dire... quello che fa mia mamma e' il migliore oppure il ragu che faccio io non conosce uguali ;) ovviamente questo dipende dal fatto che le ricette di famiglia sono adattate ai gusti dei loro componenti che fanno modifiche per incontrare il consenso di tutti. La ricetta sembra semplice, ma non lo è, il ragù, come diceva il grande Eduardo, non è la carne c' ‘a pummarola e per essere saporito come quello di mamma' deve essere cotto a lungo, iniziando la sua preparazione il sabato sera come da tradizione e deve “pippiare” (termine onomatopeico che sta a significare sobbollire) molto molto lentamente almeno 6 ore, solo allora quando avra' raggiunto quell'intensita' di sapore e colore, sarà pronto per poter condire gli Ziti spezzati o i rigatoni.
Pur essendo una napoletana appassionata di cucina e amante delle tradizioni culinarie della mia terra, avevo sempre avuto un po' di timore nel cimentarmi nella preparazione del ragù napoletano, la paura di non riuscire ad ottenere un ragù buono come quello che prepara mia nonna o mia suocera, e' sempre stato il mio ostacolo. Sabato ho deciso di rompere gli indugi e dopo un piccolo studio su quali pezzi di carne utilizzare, mi sono cimentata nel mio primo ragù. Ho seguito la ricetta della mia famiglia e ho avuto il benestare di mia suocera che si è trovata sabato sera a casa mia, e mio marito ha detto che non ha mai mangiato un ragù così buono...ahhh l'amore ;) lettori del blog, se volete provare a preparare il ragù napoletano e vi fidate di me, buttatevi in questa preparazione e non ve ne pentirete, mangerete un piatto di pasta da leccarsi i baffi, parola di Misya ;)

Procedimento

Come fare il ragù napoletano

Tagliate i pezzi di carne, o fatevi tagliare direttamente i pezzi dal vostro macellaio.

Affettate la cipolla e fatela appassire in un'ampio tegame

Aggiungete i pezzi di carne e fateli rosolare in padella scottando tutti i lati, quindi sfumate con il vino rooso

Aggiungete il concentrato di pomodoro e fatelo sciogliere nella padella

Ricoprite ora con la passata di pomodoro

Regolate di sale e mettete a cuocere a fuoco bassissimo, il ragù dovrà, come si dice a Napoli, "pippiare", parola onomatopeica che ben descrive il suono del ragù che cioè dovrà sobbollire

A quel punto coprirete il tegame con un coperchio, senza chiuderlo del tutto. Il ragù dovrà cuocere per almeno 6 ore, di tanto in tanto mescolate con un cucchiaio di legno. Il vostro sugo è quindi pronto.

A questo punto la domenica non vi resterà che riscaldare il tutto, condire i vostri rigatoni con il ragù, spolverizzare i piatti con il pecorino o il parmigiano grattugiato e servire il primo piatto e a seguire la carne cotta nel sugo come secondo piatto

TAGS: Ricette di Ragu napoletano | Ricetta Ragu napoletano | Ragu napoletano 
Lascia un commento
Lascia il tuo commento se hai provato la ricetta, se vuoi un chiarimento prima di cimentarti nella realizzazione del piatto o semplicemente per lasciare il tuo saluto.
Vota la ricetta:

I vostri commenti

Lascia il tuo commento su Ragu napoletano
  1. Commento di Misya — 19 febbraio 2016 @ 6:26 pm

    @Roberta Puoi usare la carne che preferisci, io così lo trovo più saporito. Uso una cipolla intera. Di solito io lo faccio la mattina presto per mangiarlo a pranzo, ma puoi anche iniziare a prepararlo la sera e finire di cuocerlo la mattina dopo, se preferisci. Acqua di solito non ne aggiungo, ma valuta tu in base a quanto si asciuga. Sì, io usao solo olio extravergine

    @Tizianap3 Come ho detto più volte, questa è la mia ricetta, poi ognuno lo fa come vuole 😉

  2. Commento di Roberta — 19 febbraio 2016 @ 5:55 pm

    Vino non fino scusa :-)

  3. Commento di Tizianap3 — 19 febbraio 2016 @ 3:11 pm

    La gallinella di maiale è un muscolo è la parte del muscolo della gamba del maiale in questo caso .è la parte più tenera… comunque per fare il ragù basta prendere la carne in pezzi quella che di solito si usa per fare lo spezzatino ecc.

  4. Commento di Roberta — 19 febbraio 2016 @ 1:25 pm

    Si può usare solo quella di carne?o se ne può usare altra?quando metti la cipolla a imbiondire la usi una?0 solo qualche fetta?e per quanto riguarda la cottura hai detto 6ore?3ore un giorno e 3ore un altro o 6ore lo stesso giorno?e poi si mette l acqua ogni tanto?la cipolla la fai imbiondire nella olio d oliva o extravergine?anche in Calabria si prende un tegame si aggiunge un filo d olio si mette la cipolla la si gira col cucchiaio di legno,fin che si imbiondisce,si mettono i pezzi di carne tipo cosce o ali di pollo o quello che si ha o a scelta boh?la si mescola col cucchiaio di legno fino a farla dorare,sfumi col fino rosso poi giri metti il concentrato e la passata di pomodoro,poi metti l acqua nella bottiglia di pomodoro mescoli e l aggiungi,dai una girata e mescoli di tanto in tanto chiuso da un coperchio,e lo aggiusti di sale,poi si prepara la pasta la si scolla una volta pronta,la tuffi dentro al sugo per condire facendo scaldare e si mangia pasta al sugo come primo e pezzi di carne come secondo ma non so se fanno cuocere 6ore come fanno a Napoli?xò è di una squisitezza solo quando lo fai a un profumino :-)

  5. Commento di Misya — 19 febbraio 2016 @ 10:17 am

    @Roberta Sì, spiego cosa sono le tracchie e cos’è la gallinella di maiale, perché cambiando regione spesso i tagli di carne prendono nomi diversi

  6. Commento di Roberta — 19 febbraio 2016 @ 12:52 am

    Ciao quando negli ingredienti scrivi 600gr di muscolo di manzo,poi 2trachie e nella parentesi sotto (costine di suino) poi 500gr di gallinella di maiale e sotto (è il muscolo della parte bassa della coscia del suino)dove scrivi trachie e poi (costine di suino)specifichi che le trachie allora sarebbero costine di suino?e dove scrivi gallinella di maiale e poi(è il muscolo della parte bassa della coscia del suino)specifichi che la gallinella del maiale sarebbe la parte del muscolo della parte bassa della coscia del suino?giusto o sbaglio?se dovessi andare dal macellaio per farmi dare la carne per preparare questo ragù devo chiedere 600gr di muscolo di manzo,costine di suino e il muscolo della parte bassa della coscia del suino?senza dire trachie e gallinella di maiale?perché da come ho capito io quello che tu scrivi in parentesi specifichi cosa intendi per trachie e gallinella di maiale,che sarebbero costine di suino,e il muscolo della parte bassa del suino,poi correggimi se sbaglio,ma a me sembra di aver capito così ciao e grazie :)

  7. Commento di Misya — 5 ottobre 2015 @ 10:32 am

    @stefania campagnuolo Come specificato nell’incipit, questa è la ricetta di casa mia: nel caso delle ricette tradizionali, come dico sempre, ognuno ha la sua versione che è la più buona del mondo 😉

  8. Commento di stefania campagnuolo — 3 ottobre 2015 @ 10:27 pm

    Ma così è troppo semplice ! Così non ci vuole niente la difficoltà sta nelle cipolle e nel rosolare la carne che deve diventare marroncina senza bruciarsi (eh sì)e poi… e poi….. leggi la ricetta -poesia di Eduardo….

  9. Commento di Misya — 29 settembre 2015 @ 9:41 am

    @Giusy Ti dirò, a casa mia si è sempre detto pippiare, ma so che alcuni (o forse molti) dicono pappuliare 😛

  10. Commento di Giusy — 28 settembre 2015 @ 3:32 pm

    si dice “pappuliare” non pippiare xD

10
di 62 commenti visualizzati Mostra altri commenti »