Questo sito contribuisce alla audience di donnamoderna.com
Stai leggendo la ricetta Scialatielli alla pescatora

Scialatielli alla pescatora

3/5 VOTA
Scialatielli alla pescatora
Scialatielli alla pescatora
  • preparazione: 30 min
  • cottura: 15 min
  • totale: 45 min
Ingredienti per 6 persone:

Ecco cosa ho cucinato domenica a pranzo.... la pasta fresca con il sugo alla pescatora. Questa volta il sugo l'ho fatto in bianco però :)
Gli scialatielli sono un tipo di pasta fresca tipico campano e questa che vi posto è una deliziosa ricetta napoletana degli scialatielli ai frutti di mare

Procedimento

Come fare gli scialatielli alla pescatora

Soffriggere in abbondante olio d'oliva uno spicchio d'aglio. Appena imbiondito, sollevarlo e aggiungere i gamberoni.

dscf9207.JPG

Far rosolare a fuoco vivo da entrambe i lati, sfumare con del vino bianco.

dscf9210.JPG

Aggiungere le seppioline e i polipetti precedentemente puliti e tagliati a pezzettini. Aggiustare di sale e di pepe e cuocere per una decina di minuti a fuoco lento.

dscf9214.JPG

A quasi fine cottura, aggiungere i frutti di mare (precedentemente sgusciati) insieme all'acqua di cottura. Far cuocere a fuoco vivo per un paio di minuti.

dscf9236.JPG

Cuocere gli scialatielli in abbondante acqua salata, scolare al dente e farli saltare nella padella insieme al sugo alla pescatora.

dscf9281.JPG

Cospargere gli scialatielli alla pescatora di pepe e prezzemolo tritato e servire.

Tag: scialatielli ai frutti di mare

TAGS: Ricette di Scialatielli alla pescatora | Ricetta Scialatielli alla pescatora | Scialatielli alla pescatora 
Lascia un commento
Lascia il tuo commento se hai provato la ricetta, se vuoi un chiarimento prima di cimentarti nella realizzazione del piatto o semplicemente per lasciare il tuo saluto.
Vota la ricetta:

I vostri commenti

Lascia il tuo commento su Scialatielli alla pescatora
  1. Commento di Manu — 15 aprile 2012 @ 2:49 pm

    Ciao Misya, innanzitutto complimenti per il tuo blog, è bellissimo e le tue ricette sono sempre così facili e ben spiegate che mi viene voglia di provarle tutte..ne ho già fatte diverse con ottimi risultati! In merito a questa ricetta e alla pasta ai frutti di mare in genere, volevo chiederti se sai indicarmi la ricetta delle linguine ai frutti di mare che vengono passate in forno in una teglia che ha come coperchio della pasta per pizza..qua a Torino ci sono diversi ristoranti/pizzerie napoletane cheli propongono come “trionfo di mare”. Ti sarei molto grata se mi indicassi i tempi di cottura in forno. Grazie e a presto!

  2. Commento di stefy — 23 febbraio 2012 @ 7:50 pm

    mmmmh saranno buonissimi… e tu sei davvero bravissima dò ragione a tua mamma ke sei da sposare… proverò la tua ricetta sabato ho degli ospiti mamma mia nn vedo l ora sicuramente anke mio marito ne sarà molto felice xkè lui è molto golosone cm me… un bacio forte….ciaoooo ti farò sapere cm è andata…

  3. Commento di [email protected] — 30 ottobre 2008 @ 2:45 pm

    Ciao buonissima questa ricetta ,ma anch’io vorrei imparare a fare gli scialatielli che sento spesso nominare anche alla prova del cuoco da Maurino. Grazie

  4. Commento di max — 16 ottobre 2008 @ 9:54 pm

    consiglio di mettere la rucola nei scialatiell

  5. Commento di Bruna — 12 settembre 2008 @ 3:54 pm

    Ciao Misya, a proposito di pasta ti mando la ricetta degli spatzle al formaggio che ho mangiato in Austria e che ho riprodotto poi a casa.
    ingredienti per la pastella: g 200 di farina 00, ml 125 di latte, g 80 di parmigiano grattugiato, aggiustare di sale e frullare o lavorare con la frusta; devi ottenere un impasto un poco colloso che coli…..(dose presa da cookaround.com)
    ingredienti per il condimento: g 200-250 di gouda/hemmenthal/maasdammer/leerdammer- g 200-250 di altro formaggio a media stagionatura che potrebbe essere fontina, la provola affumicata che a te piace tanto, formaggio di pecora….. 1 cipolla tagliata finemente, non tritata, una noce di burro.
    Rosolare la cipolla in una noce di burro (mi raccomando non eccedere nel burro perchè risulterà stucchevole). A parte grattugiare (con la grattugia a fori larghi)due tipi di formaggi a media stagionatura.
    Preparare una pentola di acqua, aggiungere il sale e portare ad ebollizione, abbassare la fiamma, quindi procedere con la colatura degli gnocchi. Io mi sono arrangiata con una grattugia a fori larghi usata al contrario e una cucchiaiata di impasto per volta spatolavo. Devi ottenere delle gocce e farle cadere nell’acqua bollente, cuociono molto velocemente, appena salgono toglierli con una schiumarola e disporli in una pirofila o teglia da forno. Procedere fino ad esaurimento dell’impasto.
    unire formaggi e burro agli spatzle, condire bene e passare un forno 5 min circa a 160-180° per far fondere il formaggio. Una volta impiattati spolverare a piacimento con il pepe quattro stagioni (trattasi di pepe bianco rosa verde e nero in grani, da macinare al bisogno, si trova nei supermercati generalmente già confezionato in vetro con il dispositivo per tritarlo. Io l’ho comperato all’eurospin)
    Esiste in commercio un utensile che serve appositamente per la preparazione degli spatzle ma credo sia più facile trovarlo nel Tirolo o nell’Alto Adige, zone di provenienza del piatto.
    A parte i formaggi, di cui sono ghiottissima, credo che un buon condimento sia il sughetto semplice semplice tipo quello dei tuoi gnocchi alla sorrentina.
    Provare per credere. Ciao ciao

  6. Commento di Bruna — 11 settembre 2008 @ 9:31 am

    Ciao Misya, Vorrei chiederti di spiegarmi come si preparano gli scialatielli. Li ho mangiati il weekend scorso a Massa Lubrense (mamma mia che posti)! però erano stati tagliati corti, 5 centimetri circa, vedo invece che questi sono lunghi tipo le fettuccine.
    Se c’è una cosa che mi piace fare quando vado in giro è assaggiare i piatti tipici locali (vedi torta caprese che mi ha fatto arrivare al tuo sito) e poi provare a rifarli ;D

  7. Commento di cloudette — 24 aprile 2008 @ 9:05 pm

    E’ proprio vero….deve essere un piatto da far paura!Domani ho ospiti, ho comprato gli stessi ingredienti per cui mi diletterò!!!!!

  8. Commento di Misya — 25 febbraio 2008 @ 5:02 pm

    grazie 😉

  9. Commento di raffaele — 23 febbraio 2008 @ 1:21 pm

    ottimo:

  10. Commento di Misya — 4 luglio 2007 @ 10:10 am

    effettivamente viene un certo languorino nel vedere queste foto… da rifare 😉

10
di 12 commenti visualizzati Mostra altri commenti »