Questo sito contribuisce alla audience di donnamoderna.com
Stai leggendo la ricetta Spaghetti alla puttanesca

Spaghetti alla puttanesca

Spaghetti alla puttanesca
Spaghetti alla puttanesca
  • preparazione: 10 min
  • cottura: 15 min
  • totale: 25 min
Ingredienti per 4 persone:

Gli spaghetti alla puttanesca sono un primo piatto tipico della cucina napoletana,un primo piatto di semplice preparazione, ma molto saporito.
Il condimento viene preparato con pomodoro,olive nere e capperi e, in alcune versioni, anche con l'aggiunta di acciuga. Sul singolare nome di questo condimento "alla puttanesca" esistono diverse interpretazioni,alcuni dicono che il nome di questa ricetta nacque, all’inizio del secolo, dal proprietario di una casa di appuntamenti nei Quartieri Spagnoli, nel centro di Napoli, che era solito servire ai propri ospiti questo piatto, o ancora come piatto preparato da un ristorante per le prostitute di rientro a tarda notte. Altra versione narra che sarebbe nata per caso ad opera di Sandro Petti,in un ristorante di Ischia. Alcuni clienti del locale giunti a tarda ora, avrebbero chiesto al ristoratore, che si trovava a corto di ingredienti, di preparargli "una puttanata qualsiasi", e lui preparò una pasta con i classici ingredienti che in una cucina del meridione non mancano mai.
Insomma, come per tanti piatti della tradizione, c'è sempre qualche storia alle spalle che riempie il piatto di "colore" e soprattutto qui a Napoli, quello non manca mai ;)
La pasta alla puttanesca è un classico del sabato a pranzo la versione di mia mamma prevede le linguine al posto degli spaghetti,il tonno al posto delle acciughe e il basilico al posto del prezzemolo. Io ve l'ho detto, poi fate vobis :P

Procedimento

Come fare gli spaghetti alla puttanesca

Soffriggere l’aglio schiacciato e i filetti di acciuga tritati in una padella con abbondante olio evo.
1 aglio e acciughe

Aggiungete le olive snocciolate, i capperi dissalati e il peperoncino.

3 aggiungere prezzemolo

Dopo un minuto aggiungete i pomodorini
Cuocete a fuoco medio per una decina di minuti, poi aggiustate di sale e aggiungete il prezzemolo tritato
5b cuocere pomodorini
5 cuocere pomodorini

Nel frattempo cuocete gli spaghetti in una pentola con abbondante acqua salata ,a metà cottura,con l’aiuto di un forchettone, metteteli nella padella col sugo con un pò di acqua di cottura.
6 aggiungere spaghetti

Finite la cottura della pasta in padella, facendo saltare il tutto.

8 mescolare
9 mescolare

Servite gli spaghetti alla puttanesca aggiungendo del prezzemolo fresco tritato direttamente sui piatti.
spaghetti-alla-puttanescaspaghetti alla puttanesca

TAGS: Ricette di Spaghetti alla puttanesca | Ricetta Spaghetti alla puttanesca | Spaghetti alla puttanesca 
Lascia un commento
Lascia il tuo commento se hai provato la ricetta, se vuoi un chiarimento prima di cimentarti nella realizzazione del piatto o semplicemente per lasciare il tuo saluto.
Vota la ricetta:

I vostri commenti

Lascia il tuo commento su Spaghetti alla puttanesca
  1. Commento di gennaro — 18 ottobre 2013 @ 5:14 pm

    scusate!!!!!! dimenticavo i pomodorini Ciaooooooooo

  2. Commento di gennaro — 18 ottobre 2013 @ 5:06 pm

    il tonno non c’entra con la puttanesca. gli ingredienti sono: aglio, olio extravergine,acciughe, capperi olive nere e basilico. Peperoncino se si desidera. Ciaooooooo

  3. Commento di Franco — 19 agosto 2012 @ 9:01 am

    La ricetta e’buonissima,ma non e’piu’una puttanesca,ma linguine al tonno e pomodoro fresco.,la puttanesca si distingue proprio con gli ingredienti che hai eliminato,l’acciuga salata.

  4. Commento di poziomka — 28 giugno 2012 @ 7:45 pm

    nn ho capito come mai uno nn può essere libero di dire la sua che subito ci sta qualcun altro che accorre in aiuto!
    mi sembrate i monaci…ma mi fate proprio ridere!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  5. Commento di Gianluca — 17 gennaio 2012 @ 5:14 pm

    Cucinare secondo me vuol dire anche valorizzare ciò di cui si dispone. Noi ad esempio il tonno lo facciamo in casa ( non è proprio tonno ma alalunga sott’olio) e quindi alla fine di ogni vasetto immancabilmente dai filetti si staccano dei piccoli pezzetti. Quale occasione migliore di utilizzarli per condire la pasta? Si metteno a sgocciolare per elimanare l’olio in eccesso (che verrà conservato per quando si apre un nuovo boccaccio) ed il gioco è fatto! Cmq io già prima di leggere questa ricetta la feci mettendo sia un’alice ( di numero) che il tonno. Ad ogni modo w la puttanesca

  6. Commento di Simona — 30 ottobre 2011 @ 11:57 am

    Voglio precisare che adoro le tradizioni, ma il futuro, secondo me, sta nel vivere le tradizioni modernizzandole un pò, occorre rispettarle, nessuno cucina meglio delle nostre nonne, ma il bello è partire da loro e diventare a nostra volta tradizione dei nostri discendenti!

  7. Commento di Simona — 30 ottobre 2011 @ 11:54 am

    Ciao a tutti, ho letto della discussione in corso su tonno e acciughe. Io non sono nè campana e nè laziale, e francamente penso che in cucina variare sia d’obbligo, perchè altrimenti le ricette non sono mai nostre mai della tradizione, e quanto a questa a volte è difficile bercamenarsi tra le diverse e molteplici tradizioni italiane, nel nostro paese ogni borgo e quarttiere ha una tradizione diversa! Detto questo la varietà dei piatti spesso è data dai personalissimi gusti di ognuno, quindi se è vero che cercando ‘puttanesca’ non si trova il tonno negli ingredienti, ma le acciughe, è anche vero che se a qualcuno non piace un ingrediente può sostituirlo con un altro, perchè magari il resto della ricetta è di gradimento. Così nascono le diversità e quanto sono belle e spesso buone! Io infatti che odio le acciughe, o ci lascio le olive o la faccio col tonno che ci sta benissimo e questo da prima di trovare questo sito. poi ho notato che Misya ha precisato che si tratta di una variante, non ha spacciato questa ricetta per puttanesca originale,dategliene atto, perchè è brava anche per questo suo modo di inventare nuove varianti! Io personalmento cucino dapprima segueendo una ricetta, cerco di capire cosa cambierei e dalla volta dopo la personalizzo!scusate se mi sono dilungata!!!!

  8. Commento di flo — 10 luglio 2010 @ 10:15 pm

    è sul fuoco..io ho aggiunto anche le olive verdi!!!!!!!!!!!!!*kiss

  9. Commento di mario — 1 giugno 2010 @ 3:42 pm

    perfetta.la ricetta di alpha è perfetta.fatta con il tonno o tutte le varianti possibili è anche buona,ma per favore non chiamatela puttanesca.saluti

  10. Commento di alpha — 31 maggio 2010 @ 8:09 pm

    Ciao a tutti,

    mentre cucino (friggo) le polpettine patate e carne do uno sguardo al mitico blog della favolosa Misya! Scusate la domanda ma la puttanesca non si fa solo ed esclusivamente con chipparielli (capperi) e aulive di gaeta meglio se tostate, aglio, prezzemolo e i nostri mitici pomodori? Mio nonno ischitano doc li ha sempre fatti così e mi raccontava che la ricetta la aveva ricevuta da una signora dei quartieri spagnoli (più napoletana di così)! Cmq la tua versione con il tonno mi incuriosisce molto molto molto

10
di 24 commenti visualizzati Mostra altri commenti »