Questo sito contribuisce alla audience di donnamoderna.com
Stai leggendo la ricetta Zeppole di San Giuseppe

Zeppole di San Giuseppe

Zeppole di San Giuseppe
Zeppole di San Giuseppe
  • preparazione: 1 ora
  • cottura: 30 min
  • totale: 1 ora 30 min
Ingredienti per 15 zeppole:
Ingredienti crema pasticcera

Le Zeppole di San Giuseppe sono il dolce simbolo del 19 Marzo, giorno in cui si festeggia San Giuseppe e la festa del papà. Questo è un dolce diffuso un pò in tutta Italia e ogni regione, ma anche città, o addirittura provincia ha la sua variante, si tratta  di dolci fatti di pasta choux di forma circolare con un foro centrale che vengono farciti di crema pasticcera e guarniti con amarene sciroppate. Esistono due varianti di zeppole di San Giuseppe che si possono preparare sia in casa che ovviamente acquistare in pasticceria: fritte come vi ho proposto in questa ricetta e al forno , una versione più leggera ma altrettanto golosa. Questa ricetta che ho seguito prevede un passaggio in forno prima della frittura, questo fa in modo che la zeppola fritta non assorba troppo olio risultando quindi asciutta e poco unta ;) Prima di lasciarvi alla ricetta di oggi, vi lascio una piccola curiosità, a Napoli il nome zeppola viene utilizzato anche per indicare un altro dolce tipico di questa festa, le zeppole di patate e, anche le zeppoline di pasta cresciuta, un prodotto venduto nelle friggitorie, completamente diverso perchè salate e spesso arricchite con alghe, cicinielli o anche salame. Per oggi è tutto, vi lascio a questa golosità e auguro a tutti i papà e al mio papy in particolare tanti tanti auguri.

Procedimento

Come fare le zeppole di San Giuseppe fritte

Innanzitutto preparate la crema pasticcera
Fate scaldare il latte in una casseruola con un baccello di vaniglia.
Montate i tuorli con lo zucchero  e mescolate bene.
2 uova e zucchero
6 zucchero e uova

Aggiungete la fecola di patate e mescolate fino ad avere un composto liscio e senza grumi.
12 aggiungere fecola

Non appena il latte sarà bollente, sollevare la stecca di vaniglia e versatelo a filo nel composto di zucchero, uova e farina sempre mescolando.
7 latte e vaniglia
2 latte

Posate la casseruola sul fornello a fiamma bassissima e mescolando in continuazione.
5 passare in pentolino

Una volta arrivati al punto  di ebollizione, togliere la crema dal fuoco e lasciatela raffreddare ricoprendo la crema ottenuta con la pellicola trasparente in modo che non si formi la pellicina.
14 far rassodare

Preparare la pasta choux facendo bollire l’acqua insieme al burro e al sale in una casseruola dal fondo sapesso.
1 burro nel pentolino

Appena l’aqua avrà raggiunto l’ebollizione, togliere la casseruola dal fuoco e aggiungere la farina tutta in un colpo
2 aggiungere farina

Mescolare con un cucchiaio di legno fino a creare un composto omogeneo.
Rimettere il composto sul fuoco e continuare a mescolare finchè il composto non si stacchi dalle pareti.
3 mesolare bene
4 mesolare bene

Togliere dal fuoco, lasciar intiepidire la pasta stendendola su un piano per accellerare il processo.
5 pasta choux
6 stendere pasta choux

Aggiungete le uova una per volta facendo incorporare bene ogni uovo prima di aggiungere l’uovo successivo.
7 aggiungere uova
8 mescolare bene

Continuare a mescolare finchè la pasta choux non diventi corposa e non cada dal cucchiaio se scrollata.
9 pasta choux

Mettere la pasta in una sac à poche con bocchettone a stella e formare delle ciambelline di circa 5 cm che formerete con un movimento circolare direttamente su una teglia da forno ricoperta di carta oleata.
10 mettere in una Sac a poche
11 mettere su teglia da forno

Cuocete quindi le zepole di San Giuseppe in forno già caldo a 200° per 10 minuti
12 infornare choux

Riscaldare l'olio (deve avere una temperatura di 180° circa) e appena sfornate le zeppole friggetele una per volta
13 friggere zeppole

Rigirate le zeppole più volte nell’olio caldo fino alla completa doratura.  quindi sgocciolatele con una schiumarola e ponetele a scolare dell’olio in eccesso su più fogli di carta assorbente da cucina.ripetete questa operazione fino a quando avete finito di friggerle tutte.
14 zeppole su carta assorbente

Una volta rffreddate per bene, andate ad assemblare le vostre zeppole di San Giuseppe.
Mettete la crema pasticcera in una tasca da pasticcere e farcire il centro di ogni zeppola
15 farcire con crema

Guarnite con un' amarena sciroppata ed ecco pronte le vostre zeppole di San Giuseppe fritte.
zeppole di san giuseppe
zeppole di san-giuseppe
zeppole-di-san-giuseppe

TAGS: Ricette di Zeppole di San Giuseppe | Ricetta Zeppole di San Giuseppe | Zeppole di San Giuseppe 
Lascia un commento
Lascia il tuo commento se hai provato la ricetta, se vuoi un chiarimento prima di cimentarti nella realizzazione del piatto o semplicemente per lasciare il tuo saluto.
Vota la ricetta:

I vostri commenti

Lascia il tuo commento su Zeppole di San Giuseppe
  1. Commento di Misya — 25 febbraio 2016 @ 10:01 am

    @Rosa Assolutamente spento, e devi far intiepidire il composto prima di aggiungere le uova

  2. Commento di Rosa — 24 febbraio 2016 @ 8:44 pm

    Ciao Mysia, un’informazione: quando nel composto della pasta choux aggiungo le uova, il fuoco dev’essere spento o devo riaccenderlo?? Grazie in anticipo.

  3. Commento di Sara — 20 marzo 2015 @ 6:09 pm

    PERFETTO GRAZIE!
    allora vado con la farina che sono più sicura!!
    speriamo di non bruciare tutto!! :-)

  4. Commento di Misya — 20 marzo 2015 @ 5:59 pm

    @Sara In realtà sono meno diverse di quello che sembra, l’unica differenza sostanziale è la fecola al posto della farina, che dà un pochino di leggerezza in più… Le altre differenze sono dovute alla proporzione (con quella dose ne viene un po’ di più, con questa un po’ di meno) e alle lievi differenze di assorbimento di fecola e farina… In sostanza, puoi usare l’una o l’altra, a piacere 😉

  5. Commento di Sara — 20 marzo 2015 @ 5:52 pm

    quindi quale consigli per le zeppole?
    questa o questa http://www.misya.info/2007/05/03/crema-pasticcera.htm?

    perchè sembrano proprio diverse….

  6. Commento di Misya — 20 marzo 2015 @ 5:30 pm

    @Sara Sì, olio di semi. Sì, la pasticcera classica è perfetta. Sì, vanno bene sia la fialetta, che la vanillina, che la buccia di limone 😉

  7. Commento di Sara — 20 marzo 2015 @ 11:17 am

    Ciao Mysia!!! domani provo l’ennesimo esperimento e spero vada tutto bene come per tutte le altre ricette prese dal tuo sito :-)
    ho un paio di domande:
    1) friggo nell’olio di semi giusto?
    2) io ho sempre fatto la crema pasticcera secondo la tua ricetta senza fecola di patate, va bene uguale? nel caso la fecola dove e in che formato si trova?!
    3)al posto del baccello di vaniglia va bene anche la fialetta?

    grazieeeeeee
    un abbraccio
    sara

  8. Commento di ylenia — 18 marzo 2015 @ 4:05 pm

    ma non sono un po’bassine?io le faccio passare prima al forno e poi le friggo.così gonfiano di più e sono più asciutte

  9. Commento di Fantasie Golose — 19 marzo 2014 @ 5:13 pm

    Ciao Flavia, adesso provo anche io questa ricetta, mi ispira molto :) grazie

  10. Commento di Nancy — 17 marzo 2014 @ 11:19 pm

    Ciao Misya spero che tu possa aiutarmi..quando ho seguito questa ricetta mi è capitato che togliendo le zeppole dall’olio bollente si sono afflosciate e appiattite :( cosa ho sbagliato?

10
di 70 commenti visualizzati Mostra altri commenti »