Questo sito contribuisce alla audience di donnamoderna.com
Stai leggendo la ricetta Zucca in agrodolce

Zucca in agrodolce

5/5 VOTA
Zucca in agrodolce
Zucca in agrodolce
  • preparazione: 10 min
  • cottura: 10 min
  • totale: 20 min
Dosi per
  • 4 persone

La zucca in agrodolce è un contorno delizioso e facile da realizzare. La ricetta viene dalla regione Sicilia e si prepara friggendo innanzitutto le fettine di zucca e, successivamente, facendole insaporire in olio, aceto, zucchero, aglio e sale.
Questo tipo di preparazione in agrodolce permette di conservare le verdure per diversi giorni, in frigorifero, e di non dover far altro che tirarla fuori da lì quando le si dovrà portare in tavola. Come prima ricetta di ottobre questa preparazione mi sembra perfetta, se la provate fatemi sapere se vi è piaciuta. Baci :*

Procedimento

Come fare la zucca in agrodolce

 

Pulite la zucca eliminando la buccia ed i vari semi interni.
Tagliatela quindi in sottili ma non piccoli quadratini.
0 tagliare zucca

Mettete dell'olio in padella e, quando sarà ben caldo, aggiungete le fettine di zucca.
Friggetele da entrambi i lati per circa 2 minuti.
1 friggere zucca

Sollevate quindi la zucca, salatela e tenetela da parte.
Nello stesso olio in cui l'avrete fritta aggiungete l'aceto e lo zucchero.
Quando quest'ultimo si sarà sciolto mettete anche l'aglio e la menta tritati.
2 aggiungere zucchero

Rimettete a questo punto le fettine di zucca, mescolate delicatamente e fate insaporire per alcuni minuti.
3 aggiungere zucca

Servite la vostra zucca in agrodolce dopo averla tenuta in frigorifero.
zucca in agrodolce

TAGS: Ricette di Zucca in agrodolce | Ricetta Zucca in agrodolce | Zucca in agrodolce 
Lascia un commento
Lascia il tuo commento se hai provato la ricetta, se vuoi un chiarimento prima di cimentarti nella realizzazione del piatto o semplicemente per lasciare il tuo saluto.
Vota la ricetta:

I vostri commenti

Lascia il tuo commento su Zucca in agrodolce

Non ci sono ancora commenti.

10
di 0 commenti visualizzati Mostra altri commenti »