Questo sito contribuisce alla audience di donnamoderna.com
Stai leggendo l'ingrediente Rombo

Rombo

Rombo

Il rombo: cos’ è

Il rombo, il cui nome  scientifico è  Psetta maxima è un pesce della famiglia delle Scoftalmidi, molto apprezzato in cucina.

Il rombo: come  si presenta
Il rombo è un pesce piatto di forma romboidale ( da qui il nome) e piatta, dotato di  tubercoli ossei intorno all’ occhio, la sua bocca è piuttosto grande e dotata di denti piccoli, ma affilati. E’ dotato di diverse pinne e la sua lunghezza varia dai 40 cm al metro. Esistono diverse specie  di rombo, come il rombo quattrocchi, il rombo giallo, il rombo peloso, il rombo liscio, il rombo chiodato ed il rombo camaso.

Il rombo: le varie specie

Le  specie più pregiate ed amate in cucina sono sicuramente  il rombo liscio ed il rombo chiodato. Il primo vive sdraiato sul lato cieco, i due occhi infatti, si trovano solo su un lato, quello rivolto verso l’alto. La sua forma è romboidale ed il colore è  bruno- beige maculato ed il suo dorso è liscio. Possiamo trovare questa specie  nel mar Mediterraneo e nell’Oceano Atlantico o tra la Norvegia ed il Marocco. Il rombo chiodato invece si distingue dal rombo liscio  per la presenza di tubercoli ossei, inoltre il suo colore vira dal marrone al grigio- verde e può raggiungere dimensioni maggiori rispetto al rombo liscio. Il rombo chiodato si trova soprattutto nell’Oceano Atlantico tra l’Islanda e Norvegia ed il Marocco, nel mar Mediterraneo, nel mar Baltico e nel mar Nero.

La pesca del rombo

Il rombo  in Europa viene allevato  soprattutto nel mare del Nord, infatti la maggior parte dei rombi che mangiamo proviene proprio da questi allevamenti. Altrimenti viene pescato  con reti a strascico, tremagli, palangari e palamiti. Si può pescare anche con la canna, infatti il rombo ingoia direttamente l’ amo, pertanto se abbocca, sicuramente  lo si pesca.

Il rombo: valori nutrizionali

La carne del rombo è molto ricercata e per legge deve essere venduto eviscerato. Si tratta di carne magra e molto leggera, perfetta anche per i bambini. Le caratteristiche nutrizionali peculiari del rombo, sono quelle di essere molto ricco di sali minerali, in particolari calcio e fosforo. Il rombo apporta all’ organismo una buona quantità di proteine dall’ alto valore biologico, è pertanto particolarmente indicato per l’ alimentazione dello sportivo. I grassi contenuti infine, sono scarsi e comunque prevalentemente insaturi.
 Il rombo in cucina

Il rombo ha una carne pregiata e  delicatissima, è amato anche  da chi non apprezza particolarmente il pesce, le sue lische, essendo molto grosse, sono facilmente asportabili e non danno fastidio durante la degustazione. Per facilitarvi, potreste farlo già pulire, facendo  rimuovere tutte le  lische che lo circondano e facendolo eviscerare. Le ricette che possiamo preparare con il rombo sono davvero tante, possiamo ad esempio cucinarlo  al forno, intero o a pezzi, sia al cartoccio che in teglia, magari con patate e carciofi; patate e pomodorini, con olive, o semplicemente alla griglia o a filetto. Il rombo può anche essere utilizzato a pezzetti per arricchire golosi  sughi per condire la pasta o il risotto, in bianco o al pomodoro.
Anche gli scarti del rombo possono essere utilizzati in cucina, essi infatti sono ottimi per la preparazione del fumetto e del brodo di pesce da utilizzare per la preparazione di una salsa o di una zuppa.

 

 


Leggi tutte le ricette con rombo

Ricette con rombo

Ultime ricette con l'ingrediente rombo