Questo sito contribuisce alla audience di donnamoderna.com
Stai leggendo la guida Come condire la pasta

Come condire la pasta

Fresca o secca, corta o lunga, la pasta è l’alimento che in assoluto mette d’accordo tutti gli italiani.

Può essere preparata in tantissimi modi, grazie alla sua versatilità ed i vari condimenti disponibili. Portare in tavola un buon piatto di pasta è un vero e proprio piacere per il palato ma non solo, la pasta infatti è ricca di nutrienti e benefici indispensabili per il nostro organismo, e non è un caso quindi se questo alimento lo troviamo anche nella famosa Dieta Mediterranea.

Ma come può un piatto di pasta essere sempre diverso?

La fantasia in cucina è una degli “armi” migliori da poter utilizzare, anche se poi molto spesso quello che manca in realtà è il tempo da poter impiegare ai fornelli. In base ai propri impegni ed al periodo dell’anno in cui ci si trova, è possibile prepararla al forno, all’insalata, sotto forma di frittata o nel modo più classico che ci sia, con un condimento di aglio ed olio oppure con un sugo più elaborato.

Un piatto di pasta può essere economico quanto costoso, ma resta pur sempre un pasto completo.

Come condire la pasta

Portare in tavola dei primi piatti gustosi e sempre diversi delle volte può sembrare un’impresa, in realtà non è proprio così! Dal più noto e preparatissimo sugo al pomodoro, da preparare in tantissimi modi, fino alla pasta coi legumi, le verdure o la deliziosa pasta di lasagne, sono tante le ricette semplici e veloci per accompagnare i vari tipi di pasta. Preparare i sughi per pasta non è affatto complicato, vediamo assieme come fare.

Ecco quindi qualche idea per come condire la pasta:

Aglio, olio e peperoncino.

Passata di pomodoro, olive e capperi da cuocere con olio ed aglio, salando.

Tonno, olive, basilico e pomodorini da cuocere in olio e cipolla, salando.

Crema di peperoni, cotti, spellati e frullati con olio, sale e pepe.

Melanzane, cuocendole in padella con aglio, olio, peperoncino, sale e menta.

Broccoli, sbollentati e saltati in padella con aglio, olio, sale e peperoncino.

Panna, prosciutto e piselli, da cuocere in una padella con olio, sale e cipolla.

Ai formaggi, sciogliendo i formaggi preferiti con un pezzo di burro ed aggiungendo latte, sale e parmigiano.

Carbonara, con pecorino, sale, pepe e uova.

Pesto di rucola, tritandone un mazzetto assieme ad olio, sale, mandorle ed un po’ di acqua di cottura della pasta.

Pomodori pelati, soffriggendo in padella la cipolla nell’olio ed aggiungendo anche il basilico ed il sale.

Mollica di pane, saltandola in padella con aglio, olio, sale e del concentrato di pomodoro.

Pesto di basilico, tritandolo con aglio, olio, sale e pinoli.

Come preparare il pesto

Funghi, soffriggendo in padella olio, aglio, prezzemolo e sale.

Alla pizzaiola, una salsa di pomodoro, con origano, olio, sale.

All’arrabbiata, con una salsa di pomodoro, aglio, peperoncino e prezzemolo.

Pomodori secchi, dopo averli frullati con olio, basilico, acciughe, e mollica di pane.

Ricotta, mescolandola ad un po’ di acqua di cottura della pasta, sale e pepe.

Crudaiola, con pomodorini tagliati a dadini, cipolla di tropea, peperoni, sedano, olio e sale.

Cacio e pepe, facendo la saltare la pasta con olio, pecorino grattugiato e pepe.

Rucola e scaglie di pecorino, a crudo con un po’ di olio.

Verdure miste, scegliendo quelle che preferiamo e cuocendole in padella con aglio, olio e pomodori pelati.

Pancetta, tagliata a dadini e passata in padella con olio, acqua della pasta, sale e pepe.

Crema di carciofi, saltandoli in padella con aglio ed olio e frullandoli poi con un po’ di sale ed acqua di  cottura della pasta.

Alla Norma, con melanzane fritte, salsa di pomodoro e ricotta dura grattugiata.

Cime di rapa, sbollentate e passate in padella con olio, aglio, peperoncino e sale.

Salsiccia e funghi, sgranando la salsiccia nell’olio ed aggiungendo i funghi champignon e dell’acqua di cottura della pasta, più il sale.

Lenticchie, cuocendole in acqua con aglio, prezzemolo, olio e qualche pomodorino.

Boscaiola, con un sugo di pelati cotti con aglio, olio, sale e prezzemolo.

Crema di noci, con ricotta, parmigiano e sale.

Burro e salvia, facendo sciogliere semplicemente il burro con le foglie di salvia.

Paté di olive

Zucca e speck, cuocendo la zucca e saltandola poi con olio, speck e pepe.

Fagioli e cozze, preparando le cozze in padella con aglio, olio e pomodorini ed aggiungendo poi i fagioli sbollentati ed il peperoncino.

Feta e spinaci, insaporendo gli spinaci bolliti in una padella con aglio, olio, peperoncino e sbriciolando in ultimo il formaggio feta.

Pomodorini e basilico, cuocendo per pochissimo i pomodori con aglio, olio, sale e basilico.

Acciughe, soffritte in olio ed accompagnate da molliche di pane abbrustolite.

Con polpette di carne, unendole alla salsa di pomodoro dopo averle precedentemente fritte.

Come conservare la pasta

La pasta confezionata, sia fresca che secca, può essere conservata fino alla data di scadenza riportata sulla busta o la scatola in cui viene venduta. Ad ogni modo, una volta aperta, sarà possibile utilizzare quella fresca entro 2-3 giorni (se mantenuta in frigo) e quella secca entro diversi mesi. Ovviamente entrambi i tipi di pasta dovranno avere la propria confezione ben richiusa.

La pasta cucinata invece si conserva in frigorifero o in freezer, richiusa all’interno di un contenitore per alimenti. Una volta riposta in frigo bisognerà aggiungere un po’ di olio per evitare che si attacchi e consumarla entro 3 giorni circa (questo dipenderà comunque dal tipo di condimento con la quale sarà stata preparata). La pasta riposta in freezer, invece, non sempre ha una buona riuscita, di sicuro quella preparata al forno è quella che si presta meglio a questo tipo di conservazione.

ricette con pasta

scopri cosa preparare con la pasta

guide correlate

qualche utile consiglio sulla pasta
Quanta pasta cucinare

Quanta pasta cucinare

La pasta è senza dubbio l’alimento simbolo della cucina italiana nel mondo e una delle specialità più consumate e apprezzate [...]
Come riciclare la pasta avanzata

Come riciclare la pasta avanzata

Credo che uno degli alimenti che avanzano più spesso nella case degli italiani sia la pasta. Vuoi perché nella maggior [...]