Questo sito contribuisce alla audience di donnamoderna.com
Stai leggendo l'ingrediente Farina integrale

Farina integrale

Farina integrale

La farina integrale: cos’ è

La farina integrale è il prodotto della macinazione  dei chicchi, generalmente di frumento, interi, quindi anche della crusca e del germe, a differenza delle farine raffinate, che escludono queste componenti nella lavorazione. Tra le più note farine integrali  annoveriamo quella di riso, d’orzo, di frumento, di avena, di mais, di segale, di miglio, di farro e di kamut. Fino  a 60 anni fa la farina integrale era l’unica farina che  si utilizzava in cucina al posto di  quella bianca che  si utilizza oggi.

La farina integrale: come  si produce

La farina integrale, come accennato nella descrizione, a differenza di quella bianca non è privata di crusca e del germe di grano, oltretutto, aspetto molto importante, non contiene sostanze chimiche quali ossido di azoto, cloro o perossido di benzoile, utilizzate per sbiancare la farina. Essa è decisamente più digeribile rispetto a quella bianca. Per produrla si utilizza il chicco per intero e il grano è sottoposto ad un’accurata selezione e deve superare maggiori  controlli, sono indispensabili infatti, le perfette condizioni igieniche ed il rispetto dei parametri dettati dalle norme sull’utilizzo dei pesticidi. Inoltre la sua produzione richiede una tempistica più lunga, la lievitazione è più lenta e delicata, ragion per cui nonostante sia qualitativamente migliore, si preferisce l’utilizzo della farina bianca. Chiaramente anche il prezzo sul mercato sarà più alto.

La farina integrale: valori nutrizionali

La farina integrale è  da un punto  di vista nutrizionale davvero completa e soprattutto ricca di fibre. Mentre le farine raffinate sono povere di fibre e ricche di amidi facilmente assimilabili, che portano quindi all’ aumento della glicemia e dell’insulina e, con il tempo, allo sviluppo di diabete e  patologie gravi, la farina integrale è più salutare. Chiaramente ogni tipologia  di farina  integrale ha delle  sue peculiarità specifiche, più o meno indicate per le  proprie  esigenze. La farina  di mais ad esempio, non contiene glutine, quindi è indicata per chi soffre di celiachia, contiene sali minerali (ferro, fosforo e potassio) e limita i livelli di  colesterolo. La farina integrale di riso è la più digeribile, ragion per cui viene indicata dai pediatri nello svezzamento dei neonati. La di segale è ricca di sali minerali e fibre, perfetta per chi soffre di problemi intestinali. La farina integrale di farro è quella che più garantisce un elevato apporto di magnesio, quella  integrale di avena è ricca di proteine e grassi “buoni”. La farina integrale di kamut invece è ricca di selenio ed un potente antiossidante.

La farina integrale, grazie alle fibre riduce l’assorbimento dei grassi e del colesterolo, poi è ricca di vitamina E e di vitamine del gruppo B. La farina integrale contiene acidi grassi, carboidrati, proteine, vitamine, sali minerali ed antiossidanti . Grazie  a questi nutrienti, proteggiamo il nostro organismo dall’ insorgenza dei tumori e problemi cardio-circolatori, oltre che  a favorire il transito intestinale  e ad abbassare i livelli di  colesterolo.

La farina integrale: utilizzi in cucina

In linea di massima, possiamo sostituire con la farina integrale tutte le preparazioni che prevedono l’ utilizzo della farina bianca, chiaramente la  sostituzione, potrà essere parziale o totale, in base ai nostri  gusti personali. Possiamo preparare pasta fatta in casa, pizza, torte, dolci, muffin, biscotti, ma  anche panature, pane e tutto ciò che prepariamo normalmente con le farine  raffinate. Chiaramente determinati tipi  di farina  integrale  si prestano meglio di altri a particolari ricette, ad esempio la farina integrale di avena, grazie al suo potere saziante è particolarmente indicata per piatti unici o comunque per placare il senso di fame. La farina  di grano  saraceno, così come  quella  di farro, sono perfette per la realizzazione  della pasta fatta in casa. Con la farina di mais, possiamo preparare la polenta o realizzare panature particolarmente croccanti, ma  anche per i dolci e le pizze, qualora  si soffra di celiachia. Quella d’ orzo è è perfetta per il pane  e  la pasta, mentre quella  di riso per i dolci, per addensare e  per i bambini. Infine, la  farina  di segale è particolarmente indicata per la panificazione.


Leggi tutte le ricette con farina integrale

RICETTE IN RILIEVO

LE MIGLIORI RICETTE DA PREPARARE CON La farina integrale

GUIDE CORRELATE

QUALCHE UTILE CONSIGLIO
Farina: come scegliere quella giusta

Farina: come scegliere quella giusta

Farina di frumento La farina è un ingrediente immancabile in cucina: lo si può utilizzare per le più svariate ricette [...]

Ricette con farina integrale

Ultime ricette con l'ingrediente farina integrale