Questo sito contribuisce alla audience di donnamoderna.com
Stai leggendo la ricetta Gnocco fritto

Gnocco fritto

5/5 VOTA
Gnocco fritto
Gnocco fritto
  • preparazione: 30 min
  • cottura: 15 min
  • totale: 45 min
Ingredienti per 6 persone:

Lo gnocco fritto, la cui origine viene fatta risalire all’epoca longobarda è una ricetta tipica emiliana, si tratta di un impasto tipo pasta di pane tagliata in forma romboidale, fritta nello strutto o nell'olio e poi farcita con salumi e affettati. IL gnocco fritto (con l'articolo volutamente sbagliato come mi suggeriscono le amiche emiliane) viene servito come antipasto oppure per accompagnare i pasti al posto del pane, e da zona a zona prende nomi diversi e preparazioni leggermente differenti, esistono numeriose versioni di questa ricetta, c'è chi mette il latte al posto dell'acqua, chi utilizza lo strutto come grasso ( come vuole la tradizione) oppure mette il burro, o l'olio. Mia mamma sono anni che mi chiede di farlo, ogni volta che trovava una ricetta dello gnocco fritto su una rivista di cucina, la appuntava e me la passava per farmela provare, così qualche settimana fa mi sono decisa di accontentarla e durante un giovedì culinario abbiamo iniziato la cena con il suo amato gnocco fritto e per fortuna le aspettative che aveva sono state soddisfatte. Continua il mio tour di Londra, con tutti gli addobbi e le luci di natale questa città ha un fascino ancora più forte su di me, e mi fa pensare davvero che sia il momento di trovare il coraggio e andare via da questa Italia che mi sta così stretta :/ Io vi saluto e vado a godermi un'altra giornata londinese, questa mattina andiamo ad hide park e spero di poter far vedere gli scoiattoli ad Elisa, sarebbe bellissimo, baci a tutti e buon we ;)

Procedimento

Come fare lo gnocco fritto

Fate sciogliere il lievito in un paio di cucchiai di acqua tiepida
1 gnocco fritto

Mettere la farina in una ciotola, fate un buco al centro e versatevi il lievito
2 gnocco fritto

Impastare aggiungendo man mano la restante acqua, poi aggiungete il sale e lo strutto e lavorare fino a formare un panetto bello sodo
3 gnocco fritto

Mettete a lievitare per 4ore
4 gnocco fritto
4b gnocco fritto

Riprendere l'impatto e stendetelo su un piano con lo spessore di 3 mm
5 gnocco fritto

Tagliate delle strisce di pasta e poi ricavate dei rombi che andrete a mettere man mano su una spianatoia infarina
6 gnocco fritto

Friggete ora gli gnocchi in una padella con abbondante olio bollente
7 gnocco fritto

Girateli quando saranno dorati e gonfi
8 gnocco fritto

Man mano che saranno pronti, sollevare gli gnocchi fritti con una schiumaiola e poggiatli su un piatto foderato da carta assorbente
9 gnocco fritto

Servire gli gnocchi fritti caldi accompagnandoli con affettati e formaggi
gnocco fritto
gnocco-fritto

TAGS: Ricette di Gnocco fritto | Ricetta Gnocco fritto | Gnocco fritto 
Lascia un commento
Lascia il tuo commento se hai provato la ricetta, se vuoi un chiarimento prima di cimentarti nella realizzazione del piatto o semplicemente per lasciare il tuo saluto.
Vota la ricetta:

I vostri commenti

Lascia il tuo commento su Gnocco fritto
  1. Commento di Misya — 28 agosto 2017 @ 12:04 pm

    @Valentina Se preferisci usare lo strutto al postodel burro, puoi metterne la stessa quantità.

  2. Commento di Valentina — 27 agosto 2017 @ 9:41 am

    Scusate, qualche Signora che ha provato la ricetta può dirmi quanto strutto nell’impasto ha messo? Graziee

  3. Commento di Valentina — 20 agosto 2017 @ 7:24 pm

    Ciao, vorrei chiederti quanto strutto serve? Grazie inoltre per tutte le ricette che ci sono, non è stato facile trovare un simile sito ma per fortuna c’è e mi affido sempre a te!

  4. Commento di Misya — 3 ottobre 2016 @ 9:08 am

    @lara Sì lo sapevo! Infatti nell’introduzione alla ricetta l’ho scritto 😉

  5. Commento di lara — 1 ottobre 2016 @ 11:45 am

    ciao, seguo sempre il tuo sito e adoro quello che fai. Ho però un appunto. Il gnocco fritto (sono di Reggio Emilia e la ricetta originale è nata qui) non ha assolutamente bisogno di lievito. Però bisogna utilizzare lo strutto (categoricamente NON l’olio) sia nell’impasto che nel tegame dove lo friggi.
    Quella ricetta che riporti è sicuramente una variante gustosa, e in molti locali lo fanno così, ma credimi, l’origianale è decisamente più buona e leggera, non essendo pasta lievitata.
    Se vuoi te la mando.
    Complimenti comunque, ogni cena che organizzo uso le tue ricette e faccio sempre un figurone!!!

  6. Commento di Chiara — 22 agosto 2016 @ 3:59 pm

    Complimenti! 😃

  7. Commento di Misya — 25 agosto 2015 @ 10:16 am

    @Ambra Mi fa molto piacere che hai apprezzato!!

  8. Commento di Ambra — 24 agosto 2015 @ 5:48 pm

    Dopo aver provato lo gnocco fritto nel piacentino… ho deciso di provare a farlo io, ed ovviamente la ricetta l’ ho presa da qui 😉
    che dire…. risultato OTTIMOOOOO!!!!!!
    ricetta perfetta!!!!!!!!!!!!!!!!

  9. Commento di Misya — 7 gennaio 2015 @ 10:47 am

    @Giulia: Sono ovviamente in ritardo, scusa! … La risposta sarebbe stata sì, puoi prepararla, lasciarla lievitare in frigo durante la notte e la mattina dopo procedere… Alla fine li hai fatti?

  10. Commento di Giulia — 5 gennaio 2015 @ 9:47 pm

    Buonasera. Domani ho un pranzo e vorrei preparare questo sfizioso antipasto. Posso preparare la pasta questa sera? Grazie in anticipo

10
di 35 commenti visualizzati Mostra altri commenti »