Questo sito contribuisce alla audience di donnamoderna.com
Stai leggendo la ricetta Passata di pomodoro fatta in casa

Passata di pomodoro fatta in casa

Passata di pomodoro fatta in casa
Passata di pomodoro fatta in casa
  • preparazione: 1 ora
  • cottura: 1 ora
  • totale: 2 ore
Dosi per
  • 3 l di passata

La passata di pomodoro fatta in casa è una delle conserve più diffuse ed apprezzate. Questa preparazione mi riporta indietro nel tempo, quando ero piccola, al ritorno dalle vacanze estive, si preparavano le conserve per l'inverno, capeggiati da mia nonna, tutti in famiglia, bambini compresi, erano assoldati per vari giorni a preparare sott'oli, sottaceti, marmellate e ovviamente le conserve di pomodoro. I pomodori, così come altra frutta e verdura, non erano disponibili tutto l'anno come adesso, e preparare le conserve in casa era più che altro una necessità per garantirsi ingredienti freschi tutto l'anno.
Le giornate trascorse a fare le conserve di pomodoro sono uno di quei ricordi d'infanzia più dolci che ho, era un momento tutto familiare che ci dava l'opportunità di stare tutti insieme, avere le mani "in pasta" e divertirci anche.  Ognuno aveva il suo compito e si seguiva anche una gerarchia per poter effettuare le varie fasi di preparazione.
Gli uomini di casa ad esempio, allestivano in giardino dei tavoli da lavoro per lavare, tagliare e passare i pomodori e poi costruivano con un fusto ed un braciere il bollitore per i barattoli delle conserve. Il compito di noi bambini era quello di lavare ed asciugare le foglie di basilico o infilare i filetti di pomodoro, le pacchetelle, già tagliati nei barattoli. Quando poi si diventava un pò più grandetti, si poteva anche mettere, con la supervisione di un adulto, la passata con il mestolo e l'imbuto nelle bottiglie, ricordo che arrivare a questo compito fu fonte di grande orgoglio per me, agli occhi di mia mamma ero diventata grande e meritavo un ruolo di fiducia ;)
La sera dell'ultimo giorno poi, con i pomodori scartati perchè troppo maturi, si preparava il primo sugo fresco e cenavamo tutti insieme raccontando aneddoti e storie divertenti.
Sto scrivendo e mi sta scendendo una lacrimuccia, la famiglia prima era davvero un'altra cosa, nonni, zii, cugini, si collaborava tutti per il bene comune e questi erano davvero dei momenti di unione e partecipazione. Oggi sarebbe impensabile riunire tutti per giorni e lavorare insieme facendo le provviste per l'inverno, ognuno di noi è così preso dai ritmi frenetici della vita, chiuso nella propria individualità, che solo a pensare ad una cosa del genere già sembra impossibile e poi il giardino dietro casa non c'è più, dove potremmo mai fare una cosa del genere...
La passata di pomodoro di oggi infatti ha tutto un altro sapore, è fatta per sfizio e non per necessità, in piccole dosi e l'ho fatta da sola, quindi di tutta quella storia, dei rituali e del divertimento raccontato sinora non è rimasto nient'altro che dei ricordi ,strano no? Ciononostante mi ha fatto bene ricordare tutti quei profumi, quelle risate, le emozioni e le tradizioni che mi hanno portata a realizzarla quest'anno e sono contenta di aver condiviso questi ricordi con voi.

Procedimento

Come fare la passata di pomodoro fatta in casa

Lavate e sterilizzate i barattoli seguendo uno di questi metodi.
6 sterilizzare i vasetti

Togliete i piccioli dai pomodori, lavateli accuratamente, asciugateli e poi tagliateli in quarti ed eliminate i semi.
1 pulire pomodori

Procedete tagliando a cubetti ogni pomodoro.
2 tagliare pomodori

Cuoceteli ora in una pentola, a fuoco lento per una ventina di minuti, fin quando non risulteranno molto morbidi.
3 cuocere pomodori

Passateli al passaverdure posizionandolo su una ciotola molto capiente. Se la passata di pomodoro non vi sembra della densità fatela addensare sul fuoco fino a raggiungere la  consistenza desiderata.
passare pomodori

Con l'aiuto di un imbuto versate, nei barattoli sterilizzati, la passata aggiungendo qualche fogliolina di basilico. Occhio a lasciare un po' di spazio dal bordo del barattolo.
7 versare nei vasetti

Chiudete ora i barattoli ed immergeteli in una pentola grande con acqua, avvolti da un canovaccio per evitare che si urtino tra loro in cottura rischiando quindi di rompersi, e cuocete a fuoco lento per 30 minuti dopo che si è raggiunta l'ebollizione.
8 bollire vasetti

Fate affreddatare completamente i barattoli prima di toglierli dalla pentola. La vostra passata di pomodoro fatta in casa è pronta per essere riposta in dispensa.
passata di pomodoro

TAGS: Ricette di Passata di pomodoro fatta in casa | Ricetta Passata di pomodoro fatta in casa | Passata di pomodoro fatta in casa 
Lascia un commento
Lascia il tuo commento se hai provato la ricetta, se vuoi un chiarimento prima di cimentarti nella realizzazione del piatto o semplicemente per lasciare il tuo saluto.
Vota la ricetta:

I vostri commenti

Lascia il tuo commento su Passata di pomodoro fatta in casa
  1. Commento di Misya — 17 luglio 2017 @ 9:26 am

    @Marianna Un abbraccio! Poi fammi sapere come è venuta 😉

  2. Commento di Misya — 17 luglio 2017 @ 9:25 am

    @Sergio Grazie mille per il tuo messaggio, fammi sapere se la fai!

  3. Commento di Marianna — 14 luglio 2017 @ 8:08 pm

    Ciao Misya leggere il tuo post ha portato anche me indietro nel tempo…anche io sto facendo la passata sola soletetta…

  4. Commento di Sergio — 14 luglio 2017 @ 7:48 pm

    Cara Misya ….. o comunque tu ti chiami.
    Cercavo una ricetta per fare la passata di pomodori e leggendo la premessa che hai scritto guardando nei ricordi del tuo passato, io ho rivisto il mio. Le tue parole hanno infatti rievocato i sapori, i profumi, i luoghi, le persone e le emozioni della mia infanzia. Cose d’altro mondo e d’altri tempi …….
    Proverò senz’altro a fare la tua passata.
    Ciao

  5. Commento di Misya — 26 maggio 2017 @ 3:25 pm

    @Veronica Non ho mai provato ma certamente si può fare anche con il Bimby!

  6. Commento di Veronica — 26 maggio 2017 @ 3:21 pm

    Buona sera si può fare la passata con il bimby?

  7. Commento di Misya — 12 dicembre 2016 @ 3:46 pm

    @Luisa Grazie mille, un caloroso abbraccio!

  8. Commento di Luisa — 11 dicembre 2016 @ 11:37 pm

    Grazie con il tuo racconto hai risvegliato i miei ricordi che sono uguali ai tuoi
    se solo si potesse tornare a fare i pomodori insieme ai genitori e i nonni che bello sarebbe ,
    Comunque Brava Ciao

  9. Commento di manuela — 12 settembre 2016 @ 8:51 pm

    Cara Flavia, lo sai che mi hai fatto piangere? Sono tornati in mente anche a me quei giorni sul terrazzo con mia nonna che non c’è più e mia zia che ora e lontana….E’ vero, sono ricordi, profumi, emozioni che rimangono nel cuore per sempre. A me dispiace da morire che i miei bimbi non possano provarli, ma come dici tu ormai ricreare momenti del genere è impensabile. Grazie comunque per avermici fatto pensare. Un abbraccio

  10. Commento di Flora — 10 settembre 2016 @ 7:12 pm

    Da me in prov di Salerno le fanno ancora. Io che sono in città e non ho lo spazio non le faccio più, ma mi manca molto l’atmosfera. Quando avrò una casa più grande le farò pure io. Queste tradizioni fanno parte della nostra identità e non vanno accantonate. Potresti coinvolgere tua figlia la prossima volta così non si perderà i nostri ricordi e storie. Dobbiamo essere noi a fare la differenza e a non rendere questo mondo piatto. Un bacio

10
di 22 commenti visualizzati Mostra altri commenti »