Questo sito contribuisce alla audience di donnamoderna.com
Stai leggendo la ricetta Parrozzo

Parrozzo

4.5/5 VOTA
Parrozzo
Parrozzo
  • preparazione: 30 min
  • cottura: 60 min
  • totale: 1 ora e 30 min
Dosi per
  • 1 stampo da 18 cm
Per copertura:

Il parrozzo è un dolce di Pescara e fa parte delle ricette tipiche abruzzesi. La ricetta prevede un impasto a base di semolino, buccia di limone grattugiata (o arancia) e mandorle, con una golosa glassatura di cioccolato fondente. Sicuramente questa preparazione spicca tra quelle dei dolci natalizi abruzzesi più apprezzati, il perchè potete immaginarlo voi stessi guardando il risultato finale ;) Ragazze io vi saluto e vi lascio alla ricetta di oggi e se la provate, lasciatemi un commento per dirmi se vi è' piaciuta. Un bacino

Procedimento

Come fare il parrozzo

Tritate le mandorle in un mixer.
1 tritare mandorle

Separate gli albumi dai tuorli e montate questi ultimi con lo zucchero.
Aggiungete il semolino e buccia di limone e le mandorle.

2 impastare semolino

Montate ora gli albumi a neve.
1 montare albumi

Nell'impasto preparato mettete l'olio ed amalgamate.
Incorporate anche gli albumi, mescolando delicatamente dal basso verso l'alto e mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo.
3 aggiungere olio e albumi

Trasferite il tutto in uno stampo a cupola imburrato.
Cuocete a 160 °C per 50-60 minuti.
4 cuocere in forno

Preparate ora la glassa fondendo assieme cioccolato e burro.
Glassate il dolce su una gratella e lasciate rassodare.
5 glassare con cioccolato

Il vostro parrozzo è pronto per essere servito.
Parrozzo
Parrozzo fetta

TAGS: Ricette di Parrozzo | Ricetta Parrozzo | Parrozzo 
Lascia un commento
Lascia il tuo commento se hai provato la ricetta, se vuoi un chiarimento prima di cimentarti nella realizzazione del piatto o semplicemente per lasciare il tuo saluto.
Vota la ricetta:

I vostri commenti

Lascia il tuo commento su Parrozzo
  1. Commento di Misya — 21 dicembre 2017 @ 3:39 pm

    @Vittoria Il tuo messaggio mi riempie di gioia! Vado sempre molto cauta quando devo preparare delle ricette ragionali. grazie mille :-*

  2. Commento di Vittoria — 21 dicembre 2017 @ 3:28 pm

    Il miglior parrozzo mai eseguito….sono anni che cercavo una ricetta il più aderente pissibile all’originale…Trovata!

  3. Commento di Misya — 14 dicembre 2017 @ 10:33 am

    @Aurora Grazie mille per il consiglio!

  4. Commento di Misya — 14 dicembre 2017 @ 10:27 am

    @rosanna Se riesci a comprarlo forse è meglio.

  5. Commento di Aurora — 14 dicembre 2017 @ 9:05 am

    Buongiorno, mi permetto da pescarese di aggiungere una nota, che non vuole essere una critica ma uno spunto e con l’occasione ringrazio Misya perché mi serviva una mano a riproporzionare la dose mastodontica della ricetta di famiglia, per uno stampo da 18 cm. Per spingere l’aroma di mandorla la ricetta tradizionale prevede che si aggiungono alcune armelline (mandorle amare) in numero di 10 ogni 150 gr di mandorle, va bene anche l’aroma di mandorla amara di più facile reperibilità nei supermercati. Buon natale a tutti e tutte!

  6. Commento di rosanna — 13 dicembre 2017 @ 11:33 pm

    Ciao Flavia, mi piacerebbe provare a fare questo dolce ma non ho uno stampo a cupola….pensi si possa sostituire con altro stampo? quale? o meglio se lo compro?
    grazie mille

  7. Commento di Misya — 11 dicembre 2017 @ 10:57 am

    @Flora Un po’ il sapore si sente…

  8. Commento di Elisabetta — 10 dicembre 2017 @ 7:49 pm

    Che spettacolo!!!! e tra l’altro considerati gli ingredienti dovrebbe andar bene anche per chi ha intolleranza al frumento vero??? Grazie mille e buona serata.

  9. Commento di Flora — 8 dicembre 2017 @ 2:21 pm

    Che meraviglia! Ti è venuto benissimo. L’alzatina è adorabile! Mi piacerebbe farlo ma non amo il sapore del semolino. Si sente molto dopo la cottura? Grazie. Buon weekend

  10. Commento di Misya — 7 dicembre 2017 @ 5:46 pm

    @Anna Non credo sia la stessa cosa.