Come pulire la spigola o branzino

Come pulire la spigola

In questa guida vedremo come pulire la spigola, pesce dalle carni bianche molto saporite, altrimenti detto branzino.
Prima di vedere come si pulisce questo pesce gustoso, impariamo prima a distinguerne la qualità.
Quando compriamo la spigola possiamo trovare quella di allevamento e quella selvaggia, quest’ultima è senza dubbio considerata più pregiata poiché presenta carni più magre e dimensioni maggiori. La spigola di allevamento invece può essere cresciuta in grandi vasche a terra, oppure direttamente in mare, ed è riconoscibile in quanto più piccola, con il dorso più scuro rispetto ai fianchi e la carne più grassa.
La spigola si presta a diverse ricette, tutte realizzate in modo da non coprirne il sapore delicato. Tra quelle più diffuse troviamo la spigola all’acqua pazza, al cartoccio, in crosta di sale, e diversi primi.
Pulire la spigola è davvero semplice e veloce, ciò che ci serve è un tagliere, un paio di forbici e un coltello affilato.

Posizionate le spigole su un tagliere e procuratevi un paio di forbici da cucina e un coltello affilato.

Tagliate le pinne della spigola, prima eliminate la pinna sul dorso tagliandola con le forbici.

Eliminate poi quelle sui fianchi e quelle sul verntre.

Praticate un taglio lungo il ventre, eliminate le interiora e passate il pesce sotto l'acqua corrente e sciacquatela per bene in modo da eliminare ogni traccia di sangue

Togliere le squame passando con un coltello sulla spigola dalla coda verso la testa.


In ultimo tagliate la coda , sciacquare di nuovo sotto l'acqua fredda

Quindi asciugare tamponando con della carta assorbente e la vostra spigola è pronta per essere cucinata.

Ricette con la spigola

Scheda ingrediente

Guide correlate

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre informato sulle ultime novità.