Come saltare in padella la pasta: il metodo più efficace

Come saltare in padella la pasta: il metodo più efficace

La pasta rientra senza dubbio nella tradizione culinaria italiana rappresentando una delle pietanze tra le preferite di sempre, anche a discapito di gnocchi, ravioli, lasagne o parmigiana. Accompagnata da sughi di carne, di verdura o a base di pesce, costituisce un alimento completo, sano e naturale, sempre apprezzato da grandi e piccini complice la qualità del grano che nel nostro Paese rappresenta un'autentica eccellenza. Versatile, tutto sommato leggera e rapidissima da preparare si presta a molteplici preparazioni adatte ad ogni occasione, frugale o più elegante. Altrettanti sono i metodi impiegati per condirla rendendola ancora più saporita e succulenta. E se salse quali il pesto o un semplice pomodoro crudo è preferibile impiegarli come condimenti a freddo, esistono sughi che si prestano ad essere amalgamati uniformemente direttamente all'interno della pentola, e che vanno a legarsi alla pasta solo mediante la fiamma. In questo caso più che mai si rende necessario saltare in padella la pasta.

Tale operazione, semplice ma tutto sommato un pò insidiosa, consente a condimenti quali ad esempio un semplice sugo di mare, di peperoni o a base di funghi di aderire perfettamente alla pasta penetrandone la superficie e facendo si che ne venga promosso il gusto per una vera e propria esplosione di sapori. Ecco dunque come saltare in padella la pasta nella maniera ottimale affinché questa non si attacchi al fondo ma si mantenga al contrario intrisa di condimento e ancor più saporita.

Come saltare la pasta in padella: suggerimenti utili

Quando si sceglie di saltare in padella la pasta, a giocare un ruolo fondamentale è sicuramente rappresentato dallo strumento "protagonista": la padella appunto. Deve essere preferibilmente antiaderente e caratterizzata da un fondo piuttosto alto in grado di trattenere uniformemente il calore anche se allontanata dalla fiamma. Deve poi presentare una capienza sufficientemente adeguata, unitamente a bordi alti almeno 10/12 cm in grado di arginare eventuali debordamenti o schizzi di sugo. Di rilievo è appunto il fondo poiché se spesso, consente di evitare alla pasta di attaccarsi allo stesso, permettendo comunque di uniformare in maniera efficace i sapori e contribuendo in questo modo a rendere la pietanza saporita e perfettamente condita.

Da non sottovalutare anche la quantità di componente liquida impiegata nella preparazione: è necessario pertanto preparare sempre precedentemente, una sufficiente quantità di sugo o condimento, in modo tale che a prescindere dal formato, che si tratti di penne, fusilli o spaghetti, la pasta scolata e versata nella padella, risulti sempre impregnata di sugo e mai eccessivamente asciutta.

Per saltare in padella la pasta nel modo corretto, è inoltre sempre preferibile scolarla poco prima che sia giunto il suo limite di cottura: sono sufficienti 1/2 minuti di anticipo per assicurare una pasta comunque al dente, gradevole e per nulla scotta: piccole accortezze come queste sono necessarie poiché la pasta stessa, terminando la cottura direttamente immersa nel condimento, acquisisce ulteriormente gusto e sapore, a vantaggio anche dei palati particolarmente esigenti.

Come saltare in padella: formaggi ed erbe aromatiche

Se la ricetta che prevede la mantecatura in padella richiede un'eventuale aggiunta di erbe aromatiche, pepe o formaggi, così come il burro, per citare qualche esempio, è preferibile introdurre tali ingredienti sempre a crudo, avendo cura di rimuovere la padella dal calore diretto della fiamma. Sarà sufficiente in questo caso il solo calore della pasta e del condimento, a contribuire alla perfetta miscela di tali elementi all'interno del condimento.

Ingredienti quali ad esempio parmigiano grattuggiato, pecorino, ricotta salata o mozzarella, andranno mescolati con energia fino al totale scioglimento mentre erbe aromatiche ed eventuali spezie, rilasceranno i caratteristici oli essenziali e profumi, senza alterare il proprio caratteristico gusto a causa del calore. Analogamente spezie e pepe in polvere potranno essere inclusi nella pietanza anche una volta impiattata: in questo modo verrà garantita una fragranza, un profumo e un gusto unico degni dei migliori manicaretti gourmet!

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre informato sulle ultime novità.