Come utilizzare le foglie dei limoni

Come utilizzare le foglie dei limoni
Come utilizzare le foglie dei limoni

Insaporire un piatto, aromatizzare un infuso, dare un tocco speciale a una pietanza, anche dolce: ci sono tanti modi per utilizzare le foglie di limoni in cucina, cercando di recuperare un elemento che potremmo essere tentati invece di gettar via semplicemente. Ecco quindi alcune delle principali preparazioni che possiamo fare con le foglie di limoni o, più in generale, di agrumi.

Come sono le foglie di limone

È facile riconoscere le foglie di limone, che sono classicamente di forma ellittica, di colore verde scuro intenso e molto coriacee: se abbiamo la fortuna di possedere un albero di limoni in giardino, o comunque la certezza di poter acquistare dei limoni coltivati senza preparati chimici antiparassitari, possiamo sfruttare queste parti della pianta in tanti modi.

C'è solo un aspetto da ricordare: le foglie di limone non sono commestibili, non tanto per possibili controindicazioni salutari, ma perché hanno consistenza molto dura e fastidiosa e, inoltre, non hanno alcun sapore particolare.

Tuttavia, possono servire a tanti scopi in cucina, sfruttando l'elevato potere benefico che racchiudono: proprio come il frutto, anche le foglie sono ricche di un olio essenziale carico di proprietà, come vitamina C, linalolo e composti terpenici, che può aiutare l'organismo e profuma fortemente le preparazioni.

Come utilizzare foglie limoni

Una volta selezionate le foglie migliori, di colore verde e senza particolari difetti, possiamo quindi pensare a come utilizzarle per i nostri scopi, sapendo che le foglie di agrumi, e soprattutto quelle del limone, possono aiutarci a insaporire, decorare o esaltare il sapore di tante preparazioni, anche quando le adoperiamo come involucro per avvolgere ripieni di carne, formaggio o cereali.

Sono quindi molto versatili e possono usate fresche o essiccate, intere o sminuzzate, diventando un ingrediente sorprendente e perfetto (oltre che a costo zero) per aromatizzare le pietanze, prevalentemente di carne o pesce, per caratterizzare il gusto di infusi, tisane e liquori o per fare dei dolci tipici. E se non abbiamo voglia di usarle in cucina - o anche dopo l'uso - le foglie di limone sono perfette da aggiungere al nostro compost domestico, perché il loro profumo riesce ad annullare i cattivi odori che si possono sprigionare dai rifiuti organici.

Le principali idee di utilizzo delle foglie di limone

Come abbiamo detto, quindi, le foglie di limone si rivelano un prezioso ingrediente per dare un tocco aggiuntivo a tante preparazioni, perché per la loro versatilità possono essere impiegate per fare una vasta gamma di ricette, dai secondi piatti ai dolci, come avviene poi anche con lo stesso frutto.

Essendo ricche di oli essenziali, conservano il profumo intenso del limone e quindi il primo scopo del loro utilizzo è quello di insaporire e aromatizzare le pietanze: il metodo più semplice è usare la foglia di limone come un cartoccio, al cui interno avvolgere qualsiasi tipo di carne o di pesce (in particolare acciughe, gamberi, trote, ostriche o frutti di mare), fermando l'interno con uno stecchino e procedendo con una cottura in padella, in forno o sulla piastra rovente della bistecchiera o della griglia. Con i pesci più grandi ci serviranno più foglie di limone, che terremo legate con spago da cucina, utile a non disperdere l'interno del cartoccio.

Il calore faciliterà la trasmissione degli oli dalla foglia alla carne, che risulterà quindi caratterizzata dal tipico aroma di limone, e quindi ancor più gustosa.

Un'altra idea valida è sminuzzare le foglie di limone e aggiungere al composto delle polpette di carne, insieme al macinato e al formaggio, per ottenere un risultato dal profumo delizioso. Se invece stiamo preparando carne di pollo o pesce, possiamo lardellare la superficie o farcire le parti interne aggiungendo foglioline di limone, ad esempio nell’incavo o sotto pelle.

Le più famose ricette con le foglie di limone

Un altro impiego diffuso delle foglie di limone è in aggiunta a zuppe e minestre, in maniera analoga a quanto si fa solitamente con le foglie di alloro: mettendole nel brodo o al fondo di cottura, rilasceranno il gradevole aroma alla preparazione, e basterà semplicemente rimuoverle prima di comporre e servire i piatti a tavola.

Molto originale è la ricetta che prevede di cucinare mozzarella, scamorza o altri formaggi a pasta morbida "incartati" in foglie di limone: grazie a questo semplice accorgimento, il formaggio acquisterà note agrumate deliziose, e per mangiarlo basta solo aprire il verde involucro.

Questo ingrediente è molto usato soprattutto nella preparazione di bevande, e in particolare tisane, infusi o liquori: mettere una foglia di limone in infusione, oppure triturarla, dà un tocco di forza e aroma a digestivi e bevande calde, che acquistano anche un più intenso valore diuretico. Inoltre, possiamo usare questa tecnica anche per profumare un tè caldo o freddo. Il liquore con le foglie di limone può essere un'alternativa al più noto limoncello, conservando comunque le proprietà aromatiche di quel prodotto.

Infine, ci sono anche applicazioni delle foglie di limone per fare i dolci: la ricetta più famosa si chiama paparajotes e prevede sostanzialmente la preparazione di foglie in pastella (fatta con farina bianca, lievito, uova, latte, zucchero e un pizzico di sale), che vengono poi fritte e spolverizzate con zucchero e cannella. Attenzione, però: le foglie non vanno mangiate, ma solo succhiate. Dalla Sardegna poi ci arriva un'altra idea di utilizzo delle foglie di limone, ovvero come "ostia" aromatica per preparare il croccante di mandorle, che viene appunto adagiato su questo elemento per dare un tocco diverso al dolce.

Condividi

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla mia newsletter per essere sempre informati sulle ultime novità