Come cuocere al vapore

Come cuocere al vapore

Per cottura al vapore intendiamo una particolare tecnica che consente la cottura dei cibi evitando il contatto diretto tra l’ alimento e l’  acqua, infatti le pietanze vengono disposte su di una superfice  forata, al di sotto della  quale vi è l’  acqua bollente ( e poi coperte), che genera produzione di vapore, circolo d’  aria e quindi la cottura dei cibi.

Vantaggi

La cottura al vapore è di origine orientale, ma la sempre crescente attenzione verso il tema dello stile di vita salutare ne ha permesso larga diffusione mondiale. Questa tecnica consente una cottura dei cibi salutare e senza l’ aggiunta di grassi, preservando inoltre le proprietà delle verdure, della carne e del pesce, che non perdono grosse quantità ( come in altre tipologie di cottura) di preziose vitamine e sali minerali.

La cottura  al vapore consente anche una maggiore conservazione dei colori e dei sapori dei cibi, che non ne risultano troppo alterati;  essa è particolarmente indicata per la cottura di cibi delicati come pesce, pollame, crostacei e verdure. La carne ed il pesce, prima di essere cotta  al vapore verrà sottoposta  ad opportuna marinatura. I molluschi oppure le bistecche di carne rossa diverrebbero invece troppo duri con la cottura  al vapore, pertanto si procederà  a cottura diversa.

Questa tecnica è molto indicata  anche per quelle persone che sono  a dieta, infatti oltre al fatto che i condimenti vengono aggiunti, a crudo, a cottura ultimata, anche durante la cottura stessa, i naturali grassi presenti nell’ alimento, sciogliendosi vanno  a finire nell’  acqua e non nella pentola  a contatto diretto con l’  alimento. I cibi cotti  al vapore risultano anche particolarmente digeribili. Altro vantaggio non trascurabile che offre la cottura  al vapore è il risparmio di tempo, infatti questa consente dei tempi di cottura veramente ridotti, generalmente vanno dai 2 ai 1° minuti.

Tecniche di cottura al vapore

La cottura  al vapore può essere effettuata mediante la pentola  a pressione, con il cuoci-vapore elettrico (In una base riempita d’  acqua, vi sono dei contenitori che raccolgono il vapore, che permettono la cottura simultanea  anche di più alimenti per volta, di diverse tipologie), il cesto di bambù (sul quale  andranno adagiati gli alimenti e verrà inserito nell’ apposito contenitore con l’ acqua), oppure se non si dispone di queste apparecchiature anche una comune pentola, uno scolapasta ed un canovaccio pulito andranno benissimo, potrete infatti portare ad ebollizione dell’  acqua in una pentola, all’ interno del quale  avrete disposto uno scolapasta in acciaio, foderato con un conovaccio, sul quale appoggerete gli alimenti da cuocere, e coprite con il coperchio.

In ognuna delle tecniche prescelte per la cottura  al vapore è possibile profumare l’  acqua e quindi gli alimenti che  andrete  a cuocere utilizzando spezie o aromi.

cuocere al vapore

Ricette correlate

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre informato sulle ultime novità.