Come servire il gelato con la frutta

Come servire il gelato con la frutta
Come servire il gelato con la frutta

Se c'è una cosa che ci risolleva un po' nelle torride giornate estive, è il pensiero di una deliziosa e cremosa pallina di gelato, magari servita in maniera originale insieme a una porzione di frutta, così da convincere magari anche i più piccoli a fare un benefico carico di positive. E anche se, in fondo, basterebbe semplicemente mettere in una ciotolina un po' di gelato e di frutta tagliata in pezzi, se stiamo organizzando un'occasione appena un po' più formale ci sono alcuni consigli e idee che ci aiutano a servire gelato con la frutta in modo elegante e stuzzicante.

Servire il gelato con la frutta, le regole di base

Il connubio frutta-gelato è un evergreen infallibile, che conquista tutti i commensali per grazie all'incontro tra la cremosità e freschezza del gelato e il gusto delicato della frutta; inoltre, possiamo anche fare preparazioni un po' più elaborate e combinare sapientemente gli ingredienti per dar vita a colorati dessert estivi preparati in casa in pochissimo tempo, che saranno anche belli da vedere.

In tal senso, possiamo sfruttare un po' di trucchi per il servizio, e usare contenitori particolari o qualche ingrediente extra, come ad esempio coppette di vetro o cristallo, cestini di cialda croccante, crêpes, waffle, brioches, coni di cialda, o anche la metà svuotata di frutti come ananas, melone o cocco. In pratica, quindi, possiamo usare tutto ciò che ci suggerisce la fantasia... e la nostra golosità.

Quale gelato scegliere in abbinamento alla frutta

Di base, un buon dessert di frutta con gelato è fatto con gelato casalingo, preparato con o senza gelatiera; ovviamente, per praticità e rapidità possiamo usare anche le vaschette di gelato industriale o acquistare del gelato artigianale.

La possibilità di gusti e abbinamenti con la frutta è praticamente infinita e non dobbiamo limitarci a considerare come valide solo le opzioni di gelato alla frutta, anzi: in base alla tipologia di frutta usata (e anche agli altri piatti della cena) possiamo lanciarci in accostamenti semplici e golosi, servendo quindi gelati alle creme come gianduia, nocciola, caffè, zabaione, cioccolato bianco, pistacchio, oppure andare sui classici gelato alla panna, al fior di latte, crema, vaniglia e così via, senza dimenticare il gelato allo yogurt (anche nelle possibili varietà) o quelli più originali come gelato al tè verde.

A questo elenco mancano tutti i gelati alla frutta: anche in questo caso, la scelta è molto ampia perché possiamo utilizzare gusti come fragola, cocco, frutti di bosco, lampone, limone e così via, ma molto dipende chiaramente anche dal tipo di frutta scelto in abbinamento, per evitare contrasti non proprio riusciti.

Che frutta utilizzare col gelato e come prepararla

La stessa libertà l'abbiamo anche nei confronti della frutta, perché in pratica ogni tipo di frutta può abbinarsi (almeno) a un gusto di gelato: ciò che dobbiamo valutare bene è l'aggiunta di più ingredienti, per evitare che l'incontro si trasformi in uno sconto (di sapori).

Ad ogni modo, che vogliamo servire gelato con un tipo solo di frutta o una coppa di macedonia con gelato, le operazioni preliminari sono sempre le stesse, perché la frutta va lavata e ridotta in pezzi o in fettine prima dell'utilizzo. Inoltre, è preferibile bagnare i pezzi così ricavati con succo di limone o di arancia per evitare l'ossidazione e l'annerimento, ed eventualmente spolverare anche dello zucchero per addolcire qualche frutto più aspro.

La frutta che si accompagna bene al gelato è tantissima e, in base ai gusti personali e chiaramente anche a fattori come disponibilità in commercio e stagionalità, possiamo scegliere tra fragole, albicocche, kiwi, pesche, ciliegie, fichi d’India, ananas, susine, banane, lamponi, more, melone, mele, pere e così via.

Come servire il gelato con la frutta

Ora che abbiamo la nostra frutta tagliata e che abbiamo deciso che gelato abbinarvi, non dobbiamo far altro che comporre la coppetta da servire.

Bastano davvero pochi minuti e poche accortezze: selezionato il contenitore, lo riempiremo a metà col gelato (meglio scegliere un solo gusto per evitare la presenza di troppi sapori) e poi, sulla sommità, posizioneremo i pezzi di frutta o di macedonia, provando a comporre una presentazione armonica ed esteticamente piacevole.

Per completare il tutto, possiamo usare dei topping classici - ad esempio cioccolato fuso o caramello - delle gocce di cioccolato (in abbinamento al gelato "giusto") o anche zuccherini o altre decorazioni che possono essere divertenti e sfiziosi per i bambini.

Condividi

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla mia newsletter per essere sempre informati sulle ultime novità