Come cucinare le pannocchie

Come cucinare le pannocchie

Nel caldo periodo estivo non è insolito vedere per le vie della città di Napoli (ma non dubito che lo stesso avvenga anche in molte altre città in giro per l’Italia) venditori ambulanti che vendono le allegre e dorate pannocchie di mais, tanto amate da grandi e piccini.

Il mais è una pianta erbacea della famiglia delle Poaceae (comunemente conosciute come Graminacee) le cui infiorescenze (appunto le pannocchie) sono largamente utilizzate per il consumo umano e animale.
Curiosità: forse non tutti sanno che quando parliamo della pannocchia ci riferiamo in realtà alla spiga del mais (anche detta spadice). La pannocchia vera e propria, infatti è, sì, sempre un’infiorescenza, ma non quella che siamo abituati a vedere sulle tavole estive: è piuttosto il pennacchio che si trova in cima al fusto della pianta.

Ad ogni modo, che la si chiami spiga o pannocchia di mais, quello che davvero importa è che con l’arrivo della stagione estiva si possano di nuovo assaporare quelle meraviglie giallo oro!

Oramai si trovano anche precotte al supermercato, ma secondo me cotte in casa hanno tutto un altro sapore. Non sapete come cucinare le pannocchie?? Scopritelo con me!

 

Come cuocere le pannocchie

Fortunatamente, le pannocchie sono piuttosto facili da cuocere. Una volta comprate (o raccolte!) e pulite, dovete solo scegliere il metodo di cottura. Ebbene sì, perché ci sono più modi per cuocere una pannocchia: bollita, grigliata, al cartoccio, al vapore, in forno… potete cuocerla persino nel microonde!

Ma andiamo con ordine e partiamo dal principio: scegliete le pannocchie più fresche, con le foglie ben chiuse e di un bel colore verde brillante e sotto i chicchi ben gonfi, ben serrati tra loro e in file simmetriche (se notate che alcuni chicchi sono gialli e altri bianchi, non preoccupatevi: è normale).

A questo punto, prima di passare alla fase di cottura, pulite le pannocchie, rimuovendo le foglie verdi e poi anche la barba e i filamenti. Lavatele quindi accuratamente, per eliminare eventuali insetti e residui di terriccio.

Ecco, ora siete finalmente pronti per la cottura.

Pannocchie bollite

Uno dei metodi più classici. Non dovete far altro che riempire di acqua una grossa pentola, aggiungere un cucchiaio di sale grosso e uno di bicarbonato e le pannocchie, portare a bollore e da quel momento calcolare circa 1 ora (il tempo può variare in base alle dimensioni delle pannocchie: per capire se sono cotte infilzatele con una forchetta, come si fa con le patate).
Pannocchie in pentola a pressione. Per risparmiar tempo, potete cuocere le pannocchie nella pentola a pressione: mettete le pannocchie nella pentola, copritele con acqua a filo e dal fischio calcolate 15-20 minuti.

1 aprire e bollire pannocchie2 cuocere pannocchie

Pannocchie grigliate

Le pannocchie grigliate sono il must di tutti i barbecue estivi. I tempi di cottura sono di gran lunga inferiori (dai circa 5-10 minuti), ma bisogna fare attenzione a girarla spesso perché cuocia in maniera omogenea e senza bruciarsi. Controllate consistenza e colore per verificare la cottura.
Nota: alcuni preferiscono grigliare le pannocchie senza pulirle, con tutte le foglie, in modo da conservare maggiormente le qualità organolettiche: in questo caso i tempi di cottura salgono a 20-25 minuti.

Pannocchie al vapore

Portate a bollore l’acqua nella vaporiera (o in una pentola con sopra uno scolapasta in metallo), poggiate le pannocchie sul cestello e cuocete per circa 35 minuti. Testate la consistenza con una forchetta per verificare la cottura.

Pannocchie al forno

Potete cuocere le pannocchie direttamente sulla griglia del forno (preriscaldato a 175°C in modalità ventilata), cuocendo per 25 minuti circa.
In alternativa, potete ripassare le pannocchie per 10-15 minuti nel forno (anche al cartoccio) dopo averle lessate, condite e chiuse nella carta stagnola, per farle insaporire.
Pannocchie in microonde. Così come la pentola a pressione diminuisce i tempi di bollitura, così la cottura in forno può essere velocizzata utilizzando il microonde. I tempi di cottura variano in base al numero di pannocchie, ma di solito per 1 pannocchia bastano circa 2 minuti a potenza massima. Inserite le pannocchie in un contenitore adatto al microonde e dotato di coperchio, aggiungete un fondo d’acqua, chiudete e cuocete.
Nota: anche per la cottura in microonde (anche al vapore) alcuni preferiscono lasciare le foglie

Una volta cotte, potete servire le pannocchie solo con sale o aggiungere, a piacere, burro (o anche olio, se preferite), pepe, erbette e/o aromi.
In alternativa, con un po’ di cautela potete sgranare le pannocchie con una lama e servire il mais già pulito, magari aggiungendolo in un’insalata, o saltarlo in padella con burro e pepe per insaporirlo al massimo.

Visto com’è facile? E soprattutto buono! Sapete cosa? Quasi quasi vado a prepararle per cena!

 

Ricette con

scopri cosa preparare con il mais

Ricette correlate

tante ricette in cui usare il mais

Guide correlate

qualche utile consiglio per usare le pannocchie

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre informato sulle ultime novità.