Come conservare i biscotti

Come conservare i biscotti

Sono uno snack sfizioso, una merenda golosa e un dessert dell'ultimo istante, da mangiare quando vien voglia di qualcosa di buono: i biscotti sono una delle preparazioni più antiche e diffuse, con tante ricette facili da fare in casa per dar vita a dolci che piacciono a grandi e piccini. Ma cosa fare con quelli che avanzano? Come evitare di far seccare i prodotti da forno? Ecco dunque qualche consiglio su come conservare i biscotti artigianali o industriali in modo ottimale.

Come conservare i biscotti, i consigli generali

Tutti amano i biscotti fragranti appena sfornati, ma spesso capita di preparare quantitativi superiori di impasto e di ritrovarsi col problema di stiparli efficacemente per mangiarli in momenti successivi: se ben tenuti, i biscotti possono essere conservati per alcuni giorni, ma è importante sistemarli in un contenitore a chiusura ermetica o in alternativa congelarli. Vediamo insieme come fare e scopriamo qualche trucco davvero sorprendente.

Chiudere i biscotti in un contenitore ermetico

La soluzione più pratica per conservare i biscotti è utilizzare un contenitore ermetico e a tenuta stagna, che deve essere pulito accuratamente e ben asciugato prima di questa operazione. Possiamo usare un barattolo di vetro, oppure scegliere altri materiali come plastica per alimenti o ceramica, ma anche la latta, provvedendo però a posizionare un foglio di carta da forno sul fondo per evitare che i biscotti possano assorbire un sapore metallico.

Conservare solo biscotti già raffreddati

Un fattore fondamentale è riporre solo biscotti già raffreddati e mai subito dopo averli sfornati: quando sono caldi, questi dolci rilasciano umidità, che resterebbe all'interno del contenitore rendendo mollicci e poco fragranti tutti i biscotti. Per evitare questo problema è sufficiente avere pazienza e attendere che i biscotti si raffreddino: il metodo migliore è tenere i nostri dolci su un'ampia superficie piana, badando a distanziarli l'uno dall'altro, utilizzando magari una griglia, una teglia o semplicemente un piatto o un vassoio.

Trattare con cura i dolci

Se i biscotti da conservare sono tanti e diventa necessario sovrapporli all'interno del contenitore, si consiglia di intervallare i vari strati con un foglio di carta da forno che protegge la superficie dei dolcetti; in alternativa può andar bene anche della carta stagnola, sempre facendo attenzione che sia adatta all'uso alimentare. Questo suggerimento non si adatta però ai biscotti glassati né a quelli dalla pasta morbida, che non andrebbero mai sovrapposti perché altrimenti si rovinano.

I trucchi per conservare i biscotti croccanti e fragranti

Come dicevamo, c'è un trucco speciale che si può usare per ottenere il risultato migliore: una fetta di pane bianco aggiunta nel contenitore permette di assorbire meglio l'umidità, lasciando che i biscotti restino croccanti e freschi più a lungo. Si può usare del pane comune, o in alternativa prodotti simili come cracker o grissini, da posizionare come ultimo elemento prima di tappare il contenitore.

Come mantenere morbidi i biscotti

Un altro rimedio della nonna può servire per evitare che i biscotti si induriscano col passare del tempo: basta aggiungere alcuni pezzetti di mela per farli mantenere morbidi e col giusto livello di umidità. Se notiamo che la mela si sta deteriorando, possiamo togliere i pezzi messi in precedenza e introdurne di nuovi.

I tempi di conservazione dei biscotti fatti in casa

Una volta conclusi questi passaggi, bisogna riporre il contenitore con i biscotti in un luogo fresco e asciutto, lontano da fonti dirette di luce solare: per quanto riguarda i tempi, i biscotti fatti in casa con consistenza morbida si possono conservare anche per tre giorni mantenendosi freschi e gustosi, mentre quelli più secchi o i biscotti confezionati resistono fino a due settimane.

I consigli per congelare i biscotti

Se invece vogliamo prolungare il tempo di conservazione dei biscotti possiamo procedere a congelare i nostri dolci: per farlo servono solo dei sacchetti per il freezer con chiusura sigillata a zip, in grado di accogliere le nostre preparazioni avanzate, di dimensioni abbastanza grandi da riporre tutti i biscotti su un solo strato, senza sovrapposizioni. Meglio usare più sacchetti che rischiare che i biscotti possano restare attaccati tra di loro, rendendo difficile lo scongelamento o provocando la rottura di qualche dolcetto.

Anche in questo caso, l'accorgimento fondamentale è attendere che i biscotti siano completamente raffreddati prima di imbustarli, sempre per evitare che si accumuli umidità nociva per la fragranza. Per verificare basta toccare con le mani un biscotto: se è sufficientemente freddo possiamo riporli nel sacchetto, con la tranquillità che non si sviluppi umidità che, intrappolata all'interno della confezione, potrebbe rendere mollicci tutti i prodotti. È importante anche controllare che i sacchetti siano ben sigillati prima di metterli in congelatore, perché altrimenti rischiamo di contaminare i biscotti con gli odori degli altri alimenti presenti nell'elettrodomestico.

I tempi di conservazione dei biscotti congelati

Conservando i biscotti in freezer ci consente di mangiarli anche dopo alcuni mesi, anche se bisogna sapere che col tempo possono perdere il sapore iniziale: il consiglio è di non superare i cinque mesi. Per evitare di far confusione, si può annotare la data di confezionamento su ogni sacchetto, così da avere un'indicazione che ci ricorderà l'avvicinarsi della "scadenza".

Un suggerimento per chi vuole congelare i biscotti artigianali: se la ricetta prevede una glassatura in superficie, è meglio congelare i biscotti senza copertura e aggiungere la glassa dopo averli scongelati, per creare un aspetto e un sapore migliore alla nostra preparazione.

Come mangiare i biscotti congelati

Per mangiare i biscotti congelati bisogna seguire delle semplici regole: la prima è farli scongelare lasciandoli a temperatura ambiente per almeno un quarto d'ora, togliendoli dal sacchetto e sistemandoli su un piatto o un vassoio per riportarli a una temperatura regolare. Se vogliamo mangiare i biscotti caldi, possiamo anche usare il forno a microonde, riscaldandoli per circa 30 secondi prima di gustare i nostri dolcetti.

È possibile conservare anche i biscotti scongelati, seguendo i consigli offerti in precedenza e usando un contenitore ermetico: in questo caso, però, bisogna assolutamente consumarli entro una settimana, soprattutto se sono preparati con ingredienti deperibili (uova o latticini), oppure gettarli definitivamente se si supera questo periodo.

Come conservare i biscotti con la crema

Quando invece vogliamo conservare biscotti con la crema, la soluzione più pratica e affidabile è di metterli al riparo in barattoli a chiusura ermetica ma posizionarli nel frigorifero, così da salvaguardare la crema. Questa pratica è importante soprattutto quando le temperature dell'ambiente sono elevate, come durante l'estate.

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre informato sulle ultime novità.