Tè matcha

Tè matcha
Tè matcha

Tè matcha: cos’ è e  come  si usa

Il tè matcha è una variante di tè verde, particolarmente ricca di antiossidanti. Si tratta della bevanda  tipica del Giappone, che può essere consumata fredda o calda a seconda della stagione, mediante la  sospensione in acqua ( e non l’ infusione) della polvere della pianta. Questo tè dunque viene mescolato con l’ acqua e bevuto direttamente. Esso può anche essere utilizzato nella preparazione  di dolci e biscotti.

Tè matcha: come  si presenta e  lavorazione
Questo tè, viene coltivato lontano dal sole e le  foglie  raccolte rigorosamente  a mano. Prima della raccolta, le foglie vengono coperte per far aumentarne il contenuto di clorofilla e far si che gli amminoacidi  contenuti restino integri. Le foglie poi vengono cotte al vapore, per evitare l’ossidazione e poi infine vengono tritate grazie ai mulini a pietra, che le riducono in polvere molto fine, dal caratteristico colore verde  brillante e  il profumo intenso. Il tè matcha è coltivato esclusivamente in Giappone, in condizioni climatiche tipiche e con metodi tradizionali, si tratta infatti di un tè protagonista anche di rituali e  cerimonie locali.

Tè matcha: proprietà benefiche

Il tè matcha è ricchissimo di antiossidanti, il contenuto infatti, supera quello di qualsiasi altro tè. La  concentrazione  di  polifenoli ed aminoacidi è tale da invertire gli effetti negativi  dello stress, agendo quindi sul sistema nervoso centrale. Questo tè giapponese è ricco anche di vitamine (B1, B2 e C) , beta-carotene, sali minerali e caffeina. La caffeina contenuta, seppure elevata, non provoca tachicardia ed altri effetti collaterali, può dunque rappresentare una valida alternativa al caffè.  Il tè matcha è molto apprezzato contro l’invecchiamento, drenante e disintossicante. Aiuta  a prevenire e  combattere i tumori ed in particolare, protegge la pelle dagli effetti negativi dei raggi solari. Molte persone sono solite utilizzarlo anche per problemi di digestione, iperacidità gastrica e patologie a carattere nervoso che  si riflettono sullo stomaco. Questo tè è molto amato anche da chi vuole tenere sotto controllo il peso, infatti aiuta ad avvertire meno il senso della fame ed ha un effetto diuretico e drenante. Questo tè aiuta anche  a tenere sotto controllo il diabete, evitando i picchi glicemici. Esso inoltre aiuta a potenziare memoria e  concentrazione, non a  caso è utilizzato anche per la meditazione. Il tè giapponese, aiuta  anche  a rinforzare il sistema immunitario, difendendo inoltre, l’ organismo dalle infezioni.

Tè matcha: varietà e  utilizzo in cucina

Il tè matcha migliore, che contiene le migliori proprietà organolettiche, grazie al terreno ed alle  condizioni climatiche perfette,  è quello coltivato  nella regione dell’ Uji Tawara, dovreste riuscire a trovarlo facilmente online, in alternativa, scegliete sempre un tè matcha biologico di grado 1 ( che utilizza  i primi germogli). Se volete acquistarlo per adoperarlo in cucina invece, potreste optare anche per l’ acquisto di tè di 2 grado, meno pregiato, perfetto da impiegare come spezia, come  colorante, nella preparazione di dolci tradizionali giapponesi, plumcake, cioccolatini e biscotti.

Leggi tutte le ricette con tè matcha

Ricette con tè matcha

Ultime ricette con l'ingrediente tè matcha

Preparazione Preparazione: 15 min Cottura Cottura: 40 min
Preparazione Preparazione: 10 min Cottura Cottura: 15 min

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre informato sulle ultime novità.