Frutti di bosco: come conservarli al meglio

Frutti di bosco: come conservarli al meglio

Succosi, dolci, saporiti, amatissimi in particolare durante il periodo estivo, i frutti di bosco rappresentano realmente la versatilità: possono infatti essere consumati in purezza, risultando deliziosi anche se inclusi nelle macedonie o impiegati nella preparazione di dolci, crostate e dessert al cucchiaio, oltre che di succulente marmellate. Tuttavia, come avviene per gran parte dei frutti morbidi, proprio i frutti di bosco tendono ad essere inevitabilmente soggetti ad un veloce deterioramento e proprio per questo motivo, occorre conservarli opportunamente in modo tale da allungarne il ciclo di vita, incrementando le possibilità di consumarli in tranquillità, sempre freschi e saporiti. Ecco dunque come conservare efficacemente i frutti di bosco, in modo tale da fruirne all'occorrenza, mantenendoli integri come appena colti.

Come conservare i frutti di bosco in frigorifero

Il modo migliore per conservare i frutti di bosco è sicuramente riporli in frigorifero, soluzione più indicata qualora si desideri consumarli nel breve periodo mantenendone integra la freschezza e il caratteristico e inconfondibile gusto. Occorre innanzitutto selezionare i frutti perfettamente integri rimuovendo eventuali elementi ammaccati o ammuffiti, che inevitabilmente finirebbero pregiudicare i restanti. Si procederà poi lavandoli accuratamente utilizzando uno scolapasta e aggiungendo all'acqua un cucchiaino di bicarbonato, per poi scolarli su un panno di cotone fino a farli asciugare completamente.

Questo semplice procedimento permette di incrementare in maniera significativa il tempo di conservazione dei frutti di bosco, ovviamente avendo l'accortezza di riporli in frigorifero, dopo averli disposti all'interno di un barattolo di vetro o di un contenitore ermetico.

Frutti di bosco surgelati: ecco come conservarli più a lungo

Se si desidera conservare i lamponi, fragoline, mirtilli e ribes, per un periodo di tempo prolungato, col vantaggio di averli sempre pronti all'uso anche se fuori stagione, è possibile surgelarli, avendo cura di predisporre tale operazione nel modo adeguato. Anche in questo caso, dopo aver selezionato i frutti integri, sarà necessario lavarli accuratamente, utilizzando una miscela di acqua e aceto di mele in proporzione 1:3: questo permetterà di neutralizzare eventuali batteri e germi responsabile del rapido deperimento di frutta e verdura. Dopo averli mantenuti in immersione qualche minuto, sarà poi necessario risciacquare il tutto, asciugando ogni frutto con carta da cucina. I piccoli frutti andranno dapprima disposti su una placca antiaderente o su un vassoio foderato di carta da forno, e introdotti, sempre ben separati all'interno del congelatore per qualche ora. Una volta completamente congelati, sarà dunque possibile inserirli all'interno di un sacchetto per freezer: in questo modo risulterà semplice mantenerli ben separati, evitando la formazione di un unico blocco di ghiaccio che pregiudicherebbe la frutta in maniera significativa.

Metodi di conservazione alternativi

Se non si ha la necessità di conservare i frutti freschi da utilizzare nelle macedonie o da consumare in purezza, una valida alternativa è rappresentata dagli sciroppi, dalle marmellate e dalla frutta sciroppata o sotto spirito. Un'ottima marmellata consente di conservare il sapore inconfondibile di fragoline, mirtilli e Co, risultando sempre pronta all'uso qualora si scelga di preparare una dolcissima crostata. In alternativa marmellate e confetture rappresentano una merenda ideale, specie se spalmate insieme al burro, sul pane casereccio.

Anche gli sciroppi risultano un metodo di conservazione ottimale: una volta imbottigliati e sterilizzati adeguatamente, possono essere conservati a lungo termine e utilizzati per preparare bevande dissetanti se diluiti in acqua pura, frizzante o tonica. Golosissima anche la frutta sotto spirito, macerata cioè in alcool e zucchero. Una soluzione pratica e funzionale che consente di sfruttare i frutti di bosco per decorare gelati, dessert, dolci al cucchiaio o per preparare gustosissime geleè per la copertura di dolci davvero sfiziosi.

Conservare frutti delicati come quelli di bosco è possibile: le alternative sono molteplici, tutte dolcissime e pronte a soddisfare ogni genere di esigenza e gusto personale. Chi l'ha detto che vanno forzatamente consumati in fretta? In questo modo sarà possibile utilizzarli facilmente apprezzandone il caratteristico sapore, anche quando fuori stagione!

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre informato sulle ultime novità.