Questo sito contribuisce alla audience di donnamoderna.com
Stai leggendo la ricetta Gateau di patate

Gateau di patate

Gateau di patate
Gateau di patate
  • preparazione: 20 min
  • cottura: 1 ora e 20 min
  • totale: 1 ora e 40 min
Ingredienti per 6 persone:

Il gateau di patate è uno sformato di patate, un piatto tipico della cucina partenopea, un piatto unico molto delicato ma al tempo stesso molto particolare.; qui da noi viene chiamato comunemente gattò di patate che è una storpiatura del lemma francese gateau (torta). A casa mia il gattò di patate è un'abitudine del venerdì sera, e si fa senza prosciutto né insaccati; sembra assurdo, ma nel gateau secondo me il cotto o il salame non ci sta per niente bene! Certo è una questione di gusti, ma a me piace così, morbido (infatti aggiungo un po' di latte) e solo con tanta mozzarella o scamorza e parmigiano. Questa che vi lascio è la ricetta di mia mamma a cui potete aggiungere se vi piacciono, degli insaccati, io però ve li sconsiglio :P

Procedimento

Come fare il gateau di patate

Cuocere le patate in abbondante acqua salata per 40 minuti circa.

1

Appena le patate saranno cotte, ancora calde, spellarle e passarle nello schiacciapatate in un’ampia ciotola. Aggiungere la noce di burro e una grattugiata di noce moscata.

2

Aggiungere poi le uova, il parmigiano, il sale ed il pepe.

3

Iniziare ad amalgamare il composto.
Aggiungere il latte un po' per volta, verificando la consistenza (l'impasto deve essere bello sodo), e la mozzarella tagliata a quadrotti (chi gradisce può aggiungere anche dei tocchetti di prosciutto cotto, io invece ho aggiunto un po' di scamorza affumicata) e amalgamare tutto il composto.

4

Imburrare una pirofila da forno, cospargerla con un leggero strato di pangrattato e soffiare via le eccedenze.
Stendere il composto cercando di livellarlo il più possibile.
Spolverare il gateau di patate con il pangrattato, un po' di parmigiano grattugiato e con dei riccioli di burro.

5

Infornare il gateau di patate a 180°C e cuocete per 40 minuti.

6

Lasciar raffreddare il gattò di patate e servire appena tiepido.

Gateau di patate

TAGS: Ricette di Gateau di patate | Ricetta Gateau di patate | Gateau di patate 
Lascia un commento
Lascia il tuo commento se hai provato la ricetta, se vuoi un chiarimento prima di cimentarti nella realizzazione del piatto o semplicemente per lasciare il tuo saluto.
Vota la ricetta:

I vostri commenti

Lascia il tuo commento su Gateau di patate
  1. Commento di Misya — 14 novembre 2016 @ 11:33 am

    @Mario Ottima Variante!

  2. Commento di Mario — 11 novembre 2016 @ 8:59 pm

    Io ci ho messo un misto di salame mortadella e cotto ,ed è stato un successo enorme

  3. Commento di Misya — 2 novembre 2016 @ 10:06 am

    @Simona Io lo preparerei la mattina e lo infornerei la sera, oppure puoi cucinarlo direttamente la mattina, ma prima di servirlo una colpo di calore gliela darei! È buono anche tiepido, quindi direi che i vassoi dal doppio fondo vanno bene. Comunque c’è anche chi lo mangia freddo…

  4. Commento di Simona — 29 ottobre 2016 @ 12:40 am

    Scusami ho dimenticato di chiederti che patate si adattano meglio a questa ricetta, io riesco a trovare le patate vecchie, le nuove a pasta gialla e le rosse. Posso scaldare le patate il giorno prima e poi preparare il resto il giorno successivo? Oppure posso fare tutto il giorno prima e poi cucinare in forno il giorno dopo? Se si, dove conservo il gattò crudo? Grazie mille

  5. Commento di Simona — 29 ottobre 2016 @ 12:33 am

    Ciao, come sempre complimenti per le tue buonissime ricette. Stavo pensando di preparare questa ricetta per una festa quindi devo cucinare in anticipo, magari al mattino per la sera. Secondo te il gattò è buono anche freddo? Io dovrei tagliarlo a quadretti e fare piccole porzioni (me ne servono 100), cosa mi consigli di fare? Che dosi? Conservo poi i gattò interi nelle teglie coperti con carte argentata e li taglio al momento che mi servono? Alla festa mi potrebbero prestare alcuni di quei vassoi he hanno il doppio fondo (nel doppio fondo si mette acqua bollente) in modo da mantenere le pietanze in caldo, secondo te mi sono utili oppure è meglio servire i cubetti freddi? Oppure li cucino la mattina e il pomeriggio li riscaldo in forno e poi li metto in questi vassoi con il doppio fondo? Ti prego consigliami! Grazie mille, Simona

  6. Commento di Misya — 12 gennaio 2016 @ 5:54 pm

    @Roberta Fammi sapere se ti piace la mia ricetta :)

  7. Commento di Roberta — 12 gennaio 2016 @ 3:34 pm

    Da provare assolutamente :-) 😀 per la pirofila da forno io uso come sempre quelle di alluminio son le migliori

  8. Commento di Misya — 31 dicembre 2014 @ 11:08 am

    😉

  9. Commento di serena — 30 dicembre 2014 @ 6:57 pm

    Ciao Misya, buonissimo! E poi può essere un’ottima ricetta svuota frigo…io avevo del prosciutto e della provola avanzati dall’antipasto di Natale (la pasta sfoglia ripiena a forma di alberello di Natale, un successo..ma con te è sempre un successo..). Ma anche delle verdure avanzate ci starebbero bene. Comunque buonissimo.

  10. Commento di Misya — 1 ottobre 2014 @ 5:27 pm

    @alma Io preferisco sempre congelare le pietanze crude, farle scongelare a temperatura ambiente e poi infornarle!

10
di 77 commenti visualizzati Mostra altri commenti »