Stai leggendo la guida Come cucinare con le pietre di sale rosa

Come cucinare con le pietre di sale rosa

Le piastre di sale rosa sono ottime pietre sulle quali è possibile cuocere carne, pesce e verdure. Esse sono anche piatti con proprietà refrigeranti e bellissimi vassoi per vivande. Parliamo dei blocchi di sale rosa dell’Himalaya, puri al 100%, estratti da miniere formatesi 250 milioni di anni fa (a seguito del prosciugamento di un mare preistorico) e tagliati per poter essere utilizzati al meglio nelle nostre cucine. Non solo gradevoli da un punto di vista estetico dunque, cucinare su pietre di sale rosa, offre anche notevoli vantaggi! Scopriamoli insieme.

Caratteristiche e Benefici

Negli ultimi anni, in tanti hanno indirizzato i loro consumi, preferendo l’ utilizzo dell sale rosa in cucina, in quanto ricco di minerali e di oligoelementi che gli conferiscono il caratteristico colore. Ma possiamo sfruttare i benefici di questo sale, anche grazie ad strumento di cucina funzionale: la piastra di sale appunto. Si tratta di un sistema innovativo che permette innanzitutto di poter cucinare i cibi in maniera leggera e senza l’aggiunta di grassi, ma anche di ottenere i benefici nutrizionali di questo sale, il quale verrà rilasciato durante la cottura. Una delle caratteristiche benefiche più note di questo sale è infatti quella legata ad una veloce assimilazione da parte dell’intestino ed una bassissima propensione allo sviluppo della ritenzione idrica. Anche per questa ragione, sono soprattutto le donne a prediligerne l’ utilizzo in cucina,  per contrastare la cellulite!

Come utilizzare le pietre di sale rosa

Come abbiamo già accennato all’ inizio, queste pietre possono essere utilizzate in diversi modi. Vediamo assieme quali sono:

Per cucinare

Per una cottura omogenea ed un sapore unico degli alimenti, è necessario riscaldare il forno a 250 °C prima d’inserire, nel ripiano intermedio, la pietra di sale per circa 50 minuti. A questo punto, quando quest’ultima sarà diventata bella calda, potrà essere ripresa (evitando di scottarsi) e riposta su una superficie resistente al calore per poter essere utilizzata. Semplicemente adagiandoci sopra della carne, del pesce, delle uova o delle verdure, i cibi si cuoceranno lentamente. Un ulteriore vantaggio di questo tipo di cottura è il fatto che gli alimenti cotti sul sale non rischiano di bruciarsi perché non si sviluppa il carbonio nero. Importante: le pietre di sale vanno riscaldate unicamente al forno e mai su fiamma diretta.

Per riscaldare

Oltre alla cottura queste pietre sono perfette per mantenere i cibi in caldo. Possono essere utilizzate infatti durante un buffet o una lunga cena, riscaldandole in forno già caldo a 70 °C per 45 minuti e adagiandoci su ciò che non vogliamo si freddi, ovviamente una volta estratte dal forno. In questo modo si avrà la comodità di poter preparare con anticipo alcuni piatti e soprattutto di potersi godere il momento senza dover tornare in cucina.

Per servire portate fredde

Trasferendo la pietra di sale nel freezer per circa 10 minuti, si può sfruttare l’effetto refrigerante per portare in tavola frutta fresca, semifreddi, tartine, crudi di mare e tutto ciò che è preferibile servire su una base fredda.

Manutenzione delle piastre di sale

Seppur la manutenzione di queste pietre sia molto semplice, ci sono comunque alcuni consigli necessari da seguire per non rovinarle.

– Dopo ogni utilizzo, prima di passare alla fase di pulizia, è assolutamente necessario aspettare che la pietra sia totalmente fredda.

– E’ importante sapere che queste pietre non possono essere messe in lavastoviglie e neppure ripulite con un getto diretto dell’acqua.

– Non tutti sono a conoscenza del fatto che il sale rosa dell’Himalaya è un potente antibatterico. Proprio per questo motivo non si dovranno impiegare detergenti chimici che, assorbiti dalla pietra durante la fase di pulizia, la comprometterebbero per sempre.

– Il miglior modo per rimuovere i residui di cibo è quello di utilizzare unicamente una spugnetta, leggermente bagnata e di riasciugare subito dopo.

Se utilizzate nel modo corretto, le pietre di sale potranno durare per diversi anni in maniera efficiente, evitandovi di riacquistarle spesso.

guide correlate

qualche utile consiglio
Come usare la pietra ollare

Come usare la pietra ollare

Usare la pietra ollare (steatite) è un’ ottima scelta se si preferisce un’ alimentazione salutare e dietetica. Grazie a questa [...]

scheda ingrediente

leggi informazioni interessanti sul sale rosa
Sale

Sale

Che cos’è il sale Il sale è un composto minerale generico, ma nel campo dell’alimentazione con questo termine si fa [...]