Stai leggendo la guida Come fare il riso soffiato

Come fare il riso soffiato

Adori il riso soffiato e vuoi cimentarti nella sua preparazione a casa? Segui la nostra guida per sapere come fare il riso soffiato, scoprirai che è più semplice di quel che pensi.

Riso soffiato, un alimento versatile

Il riso soffiato è l’alimento perfetto per creare tante ricette gustose. Da gustare a colazione, perfetto per i dolci, da provare in ricche insalate: è perfetto per tutti i pasti e li accompagna anche nelle vesti di gallette. E’ possibile acquistarlo al supermercato o provare a farlo in casa. Come si fa il riso soffiato? E’ semplice, basta seguire qualche piccola accortezza e il gioco è fatto

Come fare il riso soffiato

Ti sei sempre chiesta come fare il riso soffiato in casa e presa dalle corse di tutti i giorni non hai mai trovato il tempo di fermarti per scoprirlo? Il procedimento è davvero semplice e l’hai già messo in pratica tante volte per preparare il mais destinato ai pop corn, quello a cui devi prestare attenzione, però, è il fattore delicatezza. Il riso, a differenza del mais, non ha un guscio duro a proteggerlo, quindi è meglio seguire da vicino tutte le fasi della lavorazione, per prestare maggiore attenzione ed evitare spiacevoli sorprese, come una bruciatura non prevista.

I segreti del riso soffiato

La prima cosa da fare è occuparsi dei chicchi di riso che vanno pretrattati perché nella maggior parte dei casi non contengono già la giusta quantità di acqua. Il riso, infatti, non è ricco di umidità e quindi devono essere arricchiti con acqua per consentire ai chicchi stessi di gonfiarsi in modo adeguato durante la fase finale della cottura. Come fare? Le prime cose da procurarsi sono quattro tazze, due piene di riso e due piene d’acqua. Sciacquate i chicchi più e più volte, fino a ottenere un’acqua perfettamente limpida e pulita. A questo punto ponete i chicchi puliti in una pentolina, ricopriteli d’acqua e portate il tutto a ebollizione. A fiamma bassa e con il coperchio chiuso lasciate che il tutto cuocia per una mezz’ora, fino a far assorbire tutta l’acqua presente nel pentolino. E’ possibile anche realizzare questa fase della lavorazione con il supporto di una vaporiera.

Dolce o salato?

A seconda dell’uso che volete fare del riso, durante questa fase potete aggiungere una manciata di zucchero o di sale per rendere il prodotto finale dolce o salato. Con il supporto della carta forno, sulla quale andrete a sistemare una fila di chicchi creando uno strato dello spessore di circa un centimetro, passate alla fase dell’asciugatura. Ci vorrà un po’, circa 24 ore. Per accelerare il processo, però, potete avvalervi del supporto del forno. Infornate il tutto a 50° C e lasciate in cottura per almeno 5 ore. Sì, la pazienza è la chiave del successo in questa lavorazione.

E’ il momento della cottura

A questo punto, con i chicchi belli asciutti, è possibile passare alla cottura in forno. Grazie al supporto di una leccarda, che va leggermente unta con un po’ di olio o di burro, stendete il riso in modo uniforme. Preriscaldate il forno a 135° C e lasciate la teglia con i chicchi in cottura per circa due ore piene. A questo punto sfornate il tutto e lasciate raffreddare. Come procedere? Affidandovi alla ricetta che avete scelto di seguire, altrimenti – una volta raffreddato – il riso soffiato è pronto per una colazione nutriente.

Hai mai provato il riso soffiato fritto?

Un’idea carina è quella di friggere il tuo riso, raccolto in palline dalla consistenza ricca. In tre centimetri di olio fai friggere le tue palline di riso soffiato, raffredda, elimina l’olio in eccesso e poi condisci il tutto come preferisci: spezie, zuccherini colorati o erbe essiccate.

Come fare il riso soffiato al cioccolato

Un’idea golosa, invece, è quella che ci porta ad arricchire il riso soffiato con il cioccolato. Una volta preparato il riso soffiato si può arricchire con la cioccolata: bianca, fondente, al latte. Il cioccolato va preparato in un pentolino con 40 grammi di burro e 400 grammi di cioccolato. Fate sciogliere il tutto a fuoco molto basso, con l’aggiunta di un cucchiaio di miele. A questo punto immergete delle palline di riso soffiato e fatele bagnare nel cioccolato, rigirandole per farle colorare e per farle bagnare in modo adeguato da tutti i lati. Una volta terminata questa fase, lasciate asciugare le palline di riso soffiato al cioccolato su una teglia ricoperta di carta da forno. Potete riporle anche in frigorifero per accelerare il processo di raffreddamento. Basta far riposare il tutto in frigorifero per qualche minuto per avere del riso soffiato al cioccolato pronto da gustare. Per renderle ancora più ricche e saporite, ad esempio, potete decorarle con l’aggiunta di granella di zucchero o con del cocco grattugiato. Un’idea carina per rendere più golosa la colazione dei bambini e più gustose le torte.

Ricette con riso soffiato

Scheda ingrediente:

Riso soffiato

Riso soffiato

Il riso soffiato è una varietà di riso utilizzata spesso in pasticceria. Questo si ottiene mediante la cottura al vapore, [...]