Come fare la frutta candita

Come fare la frutta candita

Fare la frutta candita è un'operazione estremamente semplice che ogni appassionato di dolci fatti in casa dovrebbe apprendere in modo tale da poter guarnire e decorare torte, muffins e dolci, soprattutto della gastronomia sicula, come la cassata ed il cannolo o i dolci tipici delle feste, ovvero panettoni e colombe, in tutta sicurezza, infatti se è vero che in commercio è possibile trovare delle pratiche confezioni di canditi pronti all' uso, è anche vero che farli in casa è talmente semplice che vale la pena prepararli per poi disporre di un ingrediente genuino senza conservanti né coloranti, delizioso e che si conservi a lungo, ad un costo davvero irrisorio. Vediamo allora nel dettaglio come fare la frutta candita:

fare dei canditi significa caramellare un frutto o parte di esso, solitamente nella preparazione dei dolci si utilizzano le scorzette di arancia, cedro e limone, ma anche ciliegie e zucca, quindi potrete decidere se preparare dei canditi misti o con un solo frutto. Se intendete preparare le scorzette di agrumi candite per prima cosa preparate la buccia di 10-15 agrumi possibilmente non trattatati, 800 ml di acqua e 400 gr di zucchero.

Dovete iniziare lavando la frutta con cura e selezionando quella migliore, dalla buccia integra, poi proseguite tagliando a listarelle le scorze e poi a cubetti se preferite i canditi a dadini poi trasferitele in una ciotola all' interno della quale avrete versato dell' acqua e lasciate in infusione una giornata intera, cambiando di tanto in tanto l' acqua, affinchè le scorze si ammorbidiscano e perdano l' eventuale retrogusto amaro.

L' indomani disponete l'acqua in una pentola e portatela sul fuoco, quando l' acqua bollirà tuffate le bucce e lasciatele scottare per 10- 15 minuti, quindi scolatele e lasciatele asciugare, intanto in un pentolino versate il vostro quantitativo prestabilito di acqua e zucchero e lasciate che il calore del fuoco faccia sciogliere lo zucchero, quindi unitevi le bucce e portate ad ebollizione, poi abbassate la fiamma e lasciate cuocere un' altra mezzora.

Terminato il tempo necessario alla cottura, prelevate le bucce dall' acqua e passatele all' interno di un piatto all' interno del quale avrete disposto dello zucchero semolato, o in alternativa potrete ricoprirle con del cioccolato fondente fuso. Se invece desiderate preparare la zucca o le ciliegie candite dovrete nel primo caso tagliare la zucca a cubetti, nel secondo caso scegliere ciliegie integre e tuffare l'una o le altre in acqua bollente con lo zucchero disciolto all' interno, lascerete bollire in questo modo la zucca una decina di minuti mentre le ciliegie un paio di minuti, poi spegnerete il fuoco e lascerete in ammollo una notte intera, lo stesso procedimento poi andrà ripetuto per un altro paio di volte, poi prelevatele e lasciatele asciugare all' aria su di un foglio di carta da forno, poi una volta asciutte, se preferite, potrete cospargerle con dello zucchero semolato.

Una volta preparata la vostra frutta candita non vi resta che preparare tanti dolci squisiti e conservare i canditi che non vi occorrono in quel momento negli appositi contenitori dotati di chiusura ermetica e riporli in frigo.

canditi

ricette per frutta candita

scopri le ricette per preparare la frutta candita

ricette correlate

tante ricette da preparare con la frutta candita

scheda ingrediente

leggi informazioni utili e curiosità sui canditi

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre informato sulle ultime novità.