Come riciclare il pane

Come riciclare il pane

Riciclare il pane, soprattutto di questi tempi, diventa particolarmente necessario, pertanto è possibile rifarsi alla tradizione, ispirandosi agli insegnamenti nei nostri nonni, utilizzandolo per la preparazione di altre ricette.
Dopo aver acquistato il pane fresco nel corso dell’ intera settimana quasi sempre capita che ne sia avanzata qualche fetta o interi pezzi divenuti ormai troppo duri per esser mangiati come semplice accompagnamento alle pietanze, ma per non buttarlo ed evitare inutili sprechi, vediamo come poterlo riciclare.

• Se il pane secco è vecchio di pochi giorni è possibile riutilizzarlo ad esempio per una cena diversa dal solito, ovvero, ponendo tra due fettine di pane del companatico ( come prosciutto e mozzarella ad esempio), poi passate il panino ottenuto nell’ uovo sbattuto con il sale ed infornate a 180° per 10 minuti, come si fa anche per la mozzarella in carrozza.

• Un’ altra idea consiste nel tagliare il pane a fette ed inumidirlo con del latte, poi adagiate le fettine sulla teglia del forno foderata di carta da forno e conditele con cubetti di pomodoro e mozzarella, poi aggiungete un filo d’ olio e del basilico, poi infornate a 180° per circa 10 minuti, otterrete così delle sfiziose “pizzette”.

• Preparazioni sfiziose e simili alla precedente consistono nel disporre in una pirofila delle fette di pane ricoperte di brodo vegetale, poi uno strato di besciamella ( oppure ragù), mozzarella, parmigiano grattugiato e poi ripassate in forno per 15 minuti a 180°.

• Potete riutilizzare il pane raffermo per farne delle sfiziose bruschette da servire come antipasto, facendo biscottare in forno delle fettine di pane per 10 minuti a 180°, poi condite con olio, sale, pezzetti di pomodoro e foglioline di basilico ( o secondo il vostro gusto personale).

• Altra idea funzionale al riciclo del pane raffermo e quella di ridurre le fettine in piccoli tocchetti da friggere in olio bollente, per ottenere deliziosi crostini, utili ad arricchire zuppe e vellutate.

• Due impieghi classici per il riciclo del pane sono il pangrattato, che si ottiene semplicemente passando al mixer il pane secco e le polpette di pane che si preparano lasciando i tozzi di pane in ammollo nel latte per 30 minuti, poi bisogna strizzarlo e riporlo in una ciotola con uovo, formaggio, sale, pepe, aglio e prezzemolo tritati, poi si amalgama il tutto, si ricavano le polpette e si friggono.

• Con il pane raffermo possiamo preparare anche la panzanella, un piatto tipico toscano della tradizione povera, a cui si aggiungono (oltre al pane) pomodori, cetrioli e cipolla

• Il pane secco poi può essere utilizzato per preparare le polpette di carne o i polpettoni. Il pane infatti, unito ad altri ingredienti, quali uova, latte, pepe, macinato, parmigiano grattugiato, prezzemolo e sale, puo’ essere utilizzato per rendere delle polpette più morbide ed appetitose da friggere, per esser consumate direttamente oppure al sugo.

• Infine è possibile riciclare il pane anche per preparazioni dolci, come ad esempio la torta di pane, ovvero un dolce preparato lasciando in ammollo per 10 minuti la mollica di pane nel latte, poi va strizzata ed amalgamata con uova, burro fuso, zucchero, farina ed a seconda del gusto personale o di quello che si dispone in casa, uvetta, gocce di cioccolato, pinoli oppure limone. Poi si imburra e cosparge di pangrattato uno stampo e vi si dispone il composto da infornare.

riciclare-il-pane

[ultimericette ingrediente="pane-2"]

ricette con il pane

scopri come riutilizzare il pane avanzato

scheda ingrediente

leggi informazioni utili e curiosità sul pane

guide correlate

qualche utile consiglio per fare il pane in casa

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre informato sulle ultime novità.