Come si cucina la quinoa

Come si cucina la quinoa

La quinoa chiamata anche “la madre di tutti i semi” è una pianta erbacea che si trova sotto forma di chicchi. Originaria del Sud America, già utilizzata da Incas e Atzech, è un alimento altamente digeribile, ricco di fibre e con poche calorie (368 calorie ogni 100 grammi). Energizzante e ricca di proteine, la quinoa è molto utilizzata nelle ricette vegetariane e vegane poiché considerata un valido sostituto della carne. E' inoltre particolarmente adatta per i celiaci, in quanto è completamente priva di glutine ed è anche indicata a tutti coloro che soffrono di allergia al nichel.

Si dice esistano più di 1800 varietà di Quinoa, ma sono tre i maggiori tipi in commercio che si contraddistinguono per il colore dei loro chicchi: bianca, rossa, nera.
La prima è quella più di uso comune perchè ha un gusto più neutro ed è più facile da reperire. Oggi come oggi reperire la quinoa non è più cosa difficile! Nei ristoranti la si trova in varie preparazioni ed è possibile acquistarla nella maggior parte dei supermercati. Erboristerie, negozi per celiaci, negozi di prodotti biologici e negli shop online, c’è sempre un modo per poter acquistarla.

Come si cucina la quinoa?

La quinoa è un alimento molto versatile, così come i cereali, si presta a numerose preparazioni. Contorni, insalate, zuppe, minestre, polpette e addirittura dolci e biscotti.

Cucinare la quinoa è semplicissimo, ma se si è alle prese con questo simil cereale per la prima volta,  è bene sapere qualcosa in più. Vediamo quindi come cucinare la quinoa:

Calcoliamo innanzitutto la quantità necessaria, 70g di quinoa per  ogni persona basteranno, considerando che, da cotta, la quinoa aumenta di 2,5 volte il suo volume.

È importante, prima della cottura della quinoa, sciacquarla molto bene. Il suo naturale rivestimento protettivo, chiamato saponin, rende amari i semi anche dopo la loro cottura. Sebbene la quinoa che troviamo al supermercato sia già pre-lavata, è bene mettere i semi in un colino e sciacquarla più volte sotto l'acqua corrente sfregando i chicchi tra loro per eliminare eventuali tracce di saponine, solo allora  potrete utilizzarla per le vostre preparazioni.

A questo punto, bisogna capire come cuocere la quinoa mettendola in una pentola e aggiungendole dell'acqua (o il brodo vegetale) in quantità doppia rispetto al suo volume (per ogni tazza di quinoa dovrete aggiungere 2 tazze d’acqua).
Dopo aver salato e chiuso la pentola con un coperchio cuocete a fuoco medio fino a che l'acqua non si sarà completamente riassorbita, ci vorranno circa 15 minuti. Ad ogni modo la quinoa sarà pronta quando tutti i semi diventeranno trasparenti.

A fine cottura fate riposare per 5 minuti ancora, con il coperchio, così che i chicchi assorbano tutta l’umidità. Con l’aiuto di una forchetta separate i vari chicchi e condite come preferite.

Nonostante bollita sia il modo più classico da cui partire per le vostre ricette con quinoa, di seguito vi propongo altri due modi  per cuocerla.

Quinoa con la pentola a pressione:

Soffriggete in pentola a pressione della cipolla con olio extravergine di oliva. Aggiungete quinoa, sale ed acqua e fate cuocere per 10 minuti dal momento in cui si avvierà il fischio. Condite la quinoa con olio, sale e pepe (oppure peperoncino).

Trucco: Per raffreddare più velocemente la pentola a pressione, facendo si che si sblocchi prima la valvola di sicurezza, mettetela nel lavandino e bagnatela direttamente sul coperchio con un filo di acqua fredda.

Quinoa al forno:
Iniziate a portare  il forno alla temperatura di 170 °C. Intanto, dopo aver risaldato dell’olio extravergine di oliva in pentola, aggiungete verdure ed erbette aromatiche (a seconda del vostro gusto) e cuocetele fino a doratura. A questo punto mettete anche la quinoa in pentola, assieme al sale. Dopo circa 30 secondi aggiungete brodo ed acqua e, a fiamma alta, portate ad ebollizione. Arrivati a questo punto mettete tutto in una teglia da forno ricoperta di carta stagnola e fate cuocere 30 minuti circa. Trascorso il tempo stabilito rimuovete la carta stagnola, condite come meglio preferite ed infornate nuovamente per giusto 5 minuti.

Consiglio: Tostare i semi di quinoa prima della cottura aiuta ad esaltarne il sapore. Vi servirà un solo cucchiaio di olio, una pentola e la quinoa da far saltare per pochi minuti mescolandola di continuo.

ricette con quinoa

scopri cosa preparare con la quinoa

ricette correlate

tante ricette per usare la quinoa

scheda ingrediente

leggi informazioni interessanti sulla quinoa

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre informato sulle ultime novità.