Liquori fatti in casa: come prepararli

Liquori fatti in casa: come prepararli

Per preparare i liquori in casa non bisogna essere degli esperti, ma seguire poche, semplici regole e chiunque potrà servire ai propri ospiti, magari come digestivo, dei bicchierini pieni di limoncello, liquore alla nutella, liquore alla liquirizia, liquore al caffè ecc..

In ogni caso per ottenere degli ottimi liquori casalinghi, dall’ aroma intenso e gustoso, di fondamentale importanza è l’ ottima qualità delle materie prime, le quali devono essere preferibilmente non trattate.

I procedimenti variano leggermente a seconda del tipo di liquore da preparare, ma in linea di massima vi sono alcune procedure di base, comuni ad ogni ricetta.

Se ad esempio intendete realizzare un liquore alla frutta, lascerete le bucce o i pezzetti di frutta (da 300 g. ad un kg.  a seconda dell’ intensità del sapore che rilascia) a macerare nell’ alcol puro ( un litro a 90°-95°) o in alternativa nella grappa, per almeno 10 giorni, dando così la possibilità ed il tempo materiale per rilasciare gli aromi.

Terminata la fase di macerazione bisognerà filtrare l’ alcol e preparare a parte uno sciroppo solitamente con acqua e zucchero, per conferire al liquore il giusto grado di dolcezza. I due composti vanno mescolati insieme a freddo e trasferiti in una bottiglia di vetro ( meglio se di colore scuro).

A questo punto non vi resterà che tappare la bottiglia, preferibilmente servendovi di un tappo di sughero o di vetro (se la vostra ricetta prevede un processo di invecchiamento molto lungo, può rendersi opportuno l’ utilizzo della cera-lacca per sigillare), conservarla in un luogo buio, fresco ed asciutto ed attendere almeno un mese prima di consumare il vostro liquore, il quale migliorerà notevolmente.

Un suggerimento utile è quello di non prepararne grossi quantitativi se non intendete regalarne qualche bottiglia, in quanto se è vero  che l’ alcol non consente un ambiente favorevole al proliferarsi di batteri, è anche vero che una volta aperta la bottiglia, oppure se essa non viene conservata correttamente, il sapore del liquore tende a rovinarsi.

Infine prestate la giusta attenzione agli strumenti ed utensili che adopererete per la preparazione del liquore casalingo, ricordate che la fase della macerazione, qualora richiesta dalla ricetta, deve avvenire in un contenitore di vetro ( la plastica è assolutamente bandita, a contatto con l’ alcol infatti potrebbe rilasciare qualche sostanza tossica). L’ imbuto  è preferibile, ma non indispensabile, per una questione di praticità, che sia capiente e lungo, mentre per l’ operazione di filtraggio, particolarmente adatta si rende la carta bibula, morbida e malleabile, oppure in alternativa della tela.

ricette per liquori fatti in casa

scopri tante ricette per preparare in casa i liquori

Scheda ingrediente

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre informato sulle ultime novità.