Culurgiones

Ricetta Culurgiones di  del 31-03-2019
3 /5 VOTA

I culurgiones o culurzones sono un tipo di pasta ripiena tipica della Sardegna dalla caratteristica forma di spiga, tradizionalmente preparati per ricorrenze particolari, ma sempre con significato positivo, come segno di rispetto, amicizia o stima. Essendo una ricetta tipica regionale, come sempre online si trovano decine e decine di ricette, non me ne vogliano gli amici sardi se quella che ho scelto non rispecchia la loro personale ricetta di famiglia: piuttosto, parlatemi delle vostre personali versioni nei commenti e io sarò felice di provarle ;-)
In particolare, ho deciso di provare a fare i culurgiones d'Ogliastra, preparati con ripieno a base di patate, pecorino e menta, già da qualche anno riconosciuti come prodotto IGP. Una variante di farcitura della zona della Gallura prevede di aromatizzare il ripieno con scorza di agrume, altre prevedono l'aggiunta di ricotta, uova e zafferano, e via dicendo... Io, come primo esperimento, ho deciso di tenermi sul semplice e ho scelto di condire i miei culurgiones con un semplicissimo sugo di pomodoro, per non coprire il sapore del ripieno. Se vi va, provate la mia versione e fatemi sapere cosa ne pensate :-)

  • Dosi per 4 persone:
  • Tempo di preparazione preparazione: 2 ore
  • Tempo di cottura cottura: 10 min
  • Tempo totale totale: 2 ore e 10 min + 8 ore in frigo
Culurgiones
Culurgiones
Procedimento

Come fare i culurgiones

Innanzitutto lessate le patate: mettetele in una pentola capiente piena di acqua, portate a bollore e fate cuocere per almeno 30 minuti prima di testare la cottura con una forchetta.
Scolatele, sbucciatele, schiacciatele e lasciatele raffreddare.

Una volta completamente fredde, riprendete le patate, aggiungete il pecorino e la menta tritata, amalgamate e infine unite anche sale, pepe, olio e aglio grattugiato.
Coprite con pellicola trasparente e fate riposare in frigo per tutta la notte o almeno 8 ore.

Passate le 8 ore, recuperate la farcitura dal frigo e preparate la pasta: versate in una ciotola ampia farina e semola, unite acqua, olio e un pizzico di sale e impastate fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo.
Coprite con pellicola trasparente e lasciate riposare per 30 minuti a temperatura ambiente.

Con una macchina tirasfoglia, stendete la pasta gradualmente dallo spessore più largo fino al penultimo.
Con un coppapasta da 9 cm formate dei dischetti. Mettete un cucchiaino di ripieno al centro e pigiatelo delicatamente per appiattirlo leggermente.

A questo punto stringete la base tra due dita per chiudere la pasta, quindi ripiegate un pochino di pasta da entrambi i lati sopra la prima pinzatura e pinzate nuovamente. Continuate così fino ad arrivare all'altra estremità, ottenendo così la classica chiusura a spiga.
Procedete nel medesimo modo con tutti gli altri dischetti per ottenere i vostri culurgiones. Dovrebbero uscirvene circa una trentina.

Una volta finito tutto l'impasto e preparati tutti i culurgiones, preparate un sugo leggero di pomodoro facendo soffriggere brevemente aglio e olio e quindi aggiungendo passata di pomodoro, sale e basilico.
Nel frattempo cuocete i culurgiones, pochi per volta, in acqua bollente salata per circa 5-6 minuti (dipende dallo spessore della pasta): quando saliranno a galla potrete scolarli.

Disponete i culurgiones nel piatto, conditeli con il sugo di pomodoro, decorate con basilico fresco e servite.

Lascia un commento

Lascia il tuo commento se hai provato la ricetta, se vuoi un chiarimento prima di cimentarti nella realizzazione del piatto o semplicemente per lasciare il tuo saluto.

Vota la ricetta:

I vostri commenti

Lascia il tuo commento su Culurgiones

  1. Utente
    Commento di Serena 3 Aprile 2019 6:22 pm

    Ti attendo in Ogliastra per conoscerti e farti assaggiare quelli che fa la mia nonna!!!😍

  2. Misya
    Commento di Misya 1 Aprile 2019 10:22 am

    @serena che bel messaggio lo apprezzo moltissimo!

  3. Utente
    Commento di Serena 31 Marzo 2019 10:10 pm

    Ciao Misya!mi chiamo Serena e seguo il tuo blog da anni.le tue meravigliose e semplici ricette mi hanno Nutrita durante gli studi universitàri e ancora oggi sono spunto per i miei menù quotidiani…Comunque a prescindere da questa premessa oggi voglio complimentarmi con te.
    Essendo Ogliastrina,nello specifico di Villagrande Strisaili, sono rimasta piacevolmente stupita della tua ricetta,e ti dirò che come primo esperimento sei promossa!Chiudere magistralmente a spiga la pasta non è un lavoro semplice,e personalmente ho imparato dopo anni di prove ed errori.Pertanto complimenti…!Un abbraccio grande

  4. Utente
    Commento di Zia Sara 31 Marzo 2019 9:20 pm

    Che belli mi ricordano molto i ravioli di Carinzia non so se glia hai mai provati! 😉

10 di 4 commenti visualizzati

Altre ricette di Pasta ripiena

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre informato sulle ultime novità.